Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Assegno insoluto

  1. #1
    RAGGG. è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    589

    Predefinito Assegno insoluto

    Salve a tutti e buon anno
    Scusate la banalità...ho sentito parlare di liberatoria a proposito di un assegno insoluto, so che viene scritta dal creditore...ma mi spiegate a cosa serve?
    Grazie anticipatamente

  2. #2
    carmelo è offline Member
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    CATANIA
    Messaggi
    236

    Predefinito

    Ritengo serva, in caso di estinzione del debito naturalmente, a LIBERARE il DEBITORE da eventuale azioni esecutive da parte del creditore o delle banche.
    Ciao

  3. #3
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    30,851

    Predefinito

    Dal momento in cui l’assegno non viene pagato per mancanza di fondi, il soggetto interessato (il traente) - a cui viene debitamente notificato l’inizio della procedura con il cosiddetto “preavviso di revoca” - ha 60 giorni di tempo per pagare. Il preavviso di revoca viene inviato per telegramma o raccomandata a/r entro 10 giorni dalla presentazione al pagamento dell’assegno.

    Il pagamento, detto “tardivo” (nel termine dei 60 giorni dalla presentazione e mancata riscossione) comprende gli interessi legali, alcune spese (di protesto o di gestione per la dichiarazione di constatazione equivalente) nonché’ una penale che normalmente si aggira intorno al 10% dell’importo dell’assegno.

    Tale pagamento può essere effettuato presso lo sportello della banca su cui e’ tratto l’assegno tramite la costituzione di deposito infruttifero vincolato al portatore del titolo impagato (il creditore), presso il pubblico ufficiale che ha levato il protesto (notaio, ufficiale giudiziario o segretario comunale), oppure direttamente nelle mani del creditore, che rilascia quietanza alla banca o alla posta su un modulo predisposto. Modulo, che ovviamente, va riconsegnato alla banca trattaria per evitare la segnalazione al CAI.

    Se il pagamento non viene effettuato entro i 60 giorni, il nominativo del soggetto viene inserito nel CAI e vi rimane sei mesi, anche se nel frattempo l’assegno viene coperto.

    Se un soggetto è iscritto nella CAI, nessuna banca né ufficio postale può stipulare nuove convenzioni di assegno, né pagare assegni da lui emessi, né rilasciargli nuovi libretti. La stessa banca trattaria, scaduti i 60 giorni, intima (deve intimare) al traente la restituzione di tutti i libretti di assegni precedentemente rilasciati.

  4. #4
    MARINELLA è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    1

    Predefinito penale assegno insoluto

    devo emettere fattura per la penale accreditata per assegno insoluto?

  5. #5
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    30,851

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MARINELLA Visualizza Messaggio
    devo emettere fattura per la penale accreditata per assegno insoluto?
    No, al massimo una ricevuta.

  6. #6
    LucZan è offline Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    268

    Predefinito

    Ho ricevuto l'accredito (10% + spese) per un assegno insoluto, poi comunque pagato.
    Contabilmente quest'importo deve essere considerato:
    - un provento finanziario;
    o una sopravvenienza attiva, quale posta risarcitoria ?

  7. #7
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    30,851

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da LucZan Visualizza Messaggio
    Ho ricevuto l'accredito (10% + spese) per un assegno insoluto, poi comunque pagato.
    Contabilmente quest'importo deve essere considerato:
    - un provento finanziario;
    o una sopravvenienza attiva, quale posta risarcitoria ?
    Una sopravvenienza attiva, non tassabile ai fini Irap.

    ciao
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  8. #8
    ValentinaG è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    1

    Predefinito A/B insoluto: deposito vincolato dovuto?

    Salve a tutti,
    un cliente ha pagato la nostra società mediante un assegno "a vuoto", poi (dopo circa un anno) ha finalmente saldato il debito.
    Non ho notizie che abbia mai costituito un deposito vincolato, posso comunque richiedere il 10% dell'importo facciale dell'assegno?
    Visto che non c'è stato pagamento "tardivo" dell'assegno, il soggetto è stato segnalato al CAI e adesso chiede una liberatoria; come devo rifatturare le spese che sosterrò per il professionista che curerà la liberatoria?

    Grazie

Discussioni Simili

  1. Assegno insoluto e protestato
    Di ROCCO1967 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-12-11, 02:52 PM
  2. intrastat - spese insoluto
    Di manu.los nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 14-04-11, 09:10 AM
  3. Registrazione pagamento insoluto
    Di Picard nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 20-11-08, 10:29 AM
  4. rimborso spese insoluto
    Di robacco nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 10-10-08, 09:41 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14