Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Preposto di ditta individuale

  1. #1
    ivanajol è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    650

    Smile Preposto di ditta individuale

    Salve a tutti!
    Una ditta individuale artigiana di preparazione cibi da asporto, (quindi non somministrazione), vende altresì bibite che i clienti si servono da soli, aprendo il frigo...

    Rientra quest'ultima nella casistica di commercio al dettaglio di bibite, pertanto soggetta alla comunicazione di vicinato.

    C'è però un problema: il titolare della ditta non è in possesso dei requisiti per esercitare attivita' di "commercio di alimentari"...
    Lo è invece il marito , il quale verrebbe inquadrato, al momento dell'iscrizione della ditta stessa, come coadiuvante in possesso del requisito.

    Ma pare che la figura del "preposto di ditta individuale" non sia contemplato dalla legge....(essendo attivita' soggetta alle Leggi regionali, si fa riferimento alla Legge regionale del Piemonte n. 114/98)

    Qualcuno sa dirmi qualcosa in proposito per bypassare il problema?

    Grazie anticipatamente

  2. #2
    ROBERTO5096 è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    281

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ivanajol Visualizza Messaggio
    Salve a tutti!
    Una ditta individuale artigiana di preparazione cibi da asporto, (quindi non somministrazione), vende altresì bibite che i clienti si servono da soli, aprendo il frigo...

    Rientra quest'ultima nella casistica di commercio al dettaglio di bibite, pertanto soggetta alla comunicazione di vicinato.

    C'è però un problema: il titolare della ditta non è in possesso dei requisiti per esercitare attivita' di "commercio di alimentari"...
    Lo è invece il marito , il quale verrebbe inquadrato, al momento dell'iscrizione della ditta stessa, come coadiuvante in possesso del requisito.

    Ma pare che la figura del "preposto di ditta individuale" non sia contemplato dalla legge....(essendo attivita' soggetta alle Leggi regionali, si fa riferimento alla Legge regionale del Piemonte n. 114/98)

    Qualcuno sa dirmi qualcosa in proposito per bypassare il problema?

    Grazie anticipatamente
    uhmmm, per il preposto non esiste una scappatoia. Potresti mettere un distributore automatico in convenzione per le bibite in modo che sia un altro che ha i requisiti per la somministrazione.
    Discuti con chi ti mette giù il distributore su come dividervi il margine e sei a posto.
    Che ne dici?
    Ciao Roberto

  3. #3
    ivanajol è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    650

    Predefinito

    Può essere una buona idea..

    Penso che la sottoporrò al capo....
    Grazie mille

  4. #4
    ELEONORASCM è offline Member
    Data Registrazione
    May 2009
    Località
    PADOVA
    Messaggi
    73

    Predefinito

    riapro questo vecchio post, per un nuovo quesito, sicuramente stupido...:
    una società artigiana di estetica ha perso i requisiti artigiani poichè 2 delle 3 socie non partecipano più all'attività.
    La socia che continua a lavorare si è quindi iscritta all'inps nel settore commercio sempre per esercitare l'attività di estetista.
    a questo punto potrebbe anche attivare il commercio al minuto di prodotti di estetica?
    conoscete la prassi?

    un grazie veraveramente sentito ....

  5. #5
    antonio13 è offline Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    64

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ELEONORASCM Visualizza Messaggio
    riapro questo vecchio post, per un nuovo quesito, sicuramente stupido...:
    una società artigiana di estetica ha perso i requisiti artigiani poichè 2 delle 3 socie non partecipano più all'attività.
    La socia che continua a lavorare si è quindi iscritta all'inps nel settore commercio sempre per esercitare l'attività di estetista.
    a questo punto potrebbe anche attivare il commercio al minuto di prodotti di estetica?
    conoscete la prassi?

    un grazie veraveramente sentito ....
    si certo lo può fare!!! anche le inprese artigiane possono effettuare la vendita di prodotti, ad esempio un parrucchiere può anche vendere prodotti per la cura dei capelli purchè questa riamanga un attività accessoria e non prevalente!!

  6. #6
    ELEONORASCM è offline Member
    Data Registrazione
    May 2009
    Località
    PADOVA
    Messaggi
    73

    Predefinito

    ti ringrazio Antonio.
    Proseguo con il quesito: visto che detta società ha perso i requisiti artigiani e visto che, a seguito di un corso di marketing riesce a fare molte vvendite, le quali tenderebbero a superare le prestazioni, che ne direste di fare una variazione dove si aggiunge l'attività di commercio al minuto e la si indica già come attività principale (diventerebbe un commercio al minuto con servizi accessori di estetica)? sarebbe un'idea sbagliata? e gli studi di settore?

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 03-06-12, 05:09 PM
  2. Preposto ditta autotrasporti
    Di studio_marra nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-09-11, 04:03 PM
  3. Registrazione passaggio ditta sas a ditta individuale
    Di LELLA77 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-10-10, 08:45 PM
  4. Ditta trasformata da sas a ditta individuale: Compilare sds?
    Di LELLA77 nel forum Studi di settore
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09-06-10, 09:35 PM
  5. Ditta individuale
    Di giusia76 nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09-11-07, 07:22 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14