Pagina 1 di 3 1 2 3 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 24

Discussione: Domande su TFR per dimissioni

  1. #1
    andreaden è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    10

    Predefinito Domande su TFR per dimissioni

    Salve,
    sono nuovo del forum, mi presento sono Andrea.

    Ho un contratto CCNL metalmeccanico PMI 5° livello apprendistato da luglio 2008 in scadenza entro Gennaio 2011;

    Ho trovato una nuova società ed ho firmato un impegno di assunzione con loro, quindi ho consegnato entro il 15 corrente mese la lettera di preavviso dimissioni con data termine ultimo al 07/07/2010.

    Da contratto (corregetemi se sbaglio) dovrei dare 45 giorni solari di preavviso.
    Sicuramente mi verrà scalato dal tfr una parte riguardante l'indennità di mancato preavviso per i giorni mancanti alla data 30/07/2010 (45 giorni solari).

    Oltre a questo vorrei sapere se c'è un limite di tempo massimo, una data in cui il datore di lavoro dovrebbe liquidare il dipendente dimissionario.

    In sintesi le mie domande sono:

    -Il mio contratto ha 45 giorni di preavviso per le dimissioni??
    -Entro quale data il datore deve pagarmi la liquidazione per non "passare nel torto" ???
    -Come dovrei comportarmi se non si rispettano queste date??

    Grazie in anticipo per le risposte
    Ciao
    Ultima modifica di andreaden; 16-06-10 alle 02:10 PM

  2. #2
    andreaden è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    10

    Predefinito

    scusate, mi stavo chiedendo se avessi sbagliato sezione.
    Non so se questa è la sezione giusta.
    Mi chiedo questo in quanto non ho notato risposte da parte degli utenti...scusate la domanda.
    Non sto accusando nessuno...ciao

  3. #3
    iam
    iam è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    3,829

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da andreaden Visualizza Messaggio
    scusate, mi stavo chiedendo se avessi sbagliato sezione.
    Non so se questa è la sezione giusta.
    Mi chiedo questo in quanto non ho notato risposte da parte degli utenti...scusate la domanda.
    Non sto accusando nessuno...ciao
    no, non hai sbagliato sezione, solo devi avere un po più di pazienza

    Allora Andrea, innanzitutto sappi che il contratto di apprendistato è un contratto a tempo determinato e come tale teoricamente andrebbe rispettato (salvo giusta causa o giustificato motivo) fino al termine naturale, non essendo espressamente contemplato l'istituto del preavviso.

    Non conosco a memoria il tuo CCNL di riferimento, e pertanto non so dirti se recita qualcosa di differente in proposito (ma dubito).

    Quindi giacchè per la rescissione del contratto è auspicabile una certa elasticità da parte del datore di lavoro, il consiglio principale è di avere la medesima elasticità nei confronti del datore di lavoro che, a norma, dovrebbe corrisponderti il Tfr e le indennità di fine rapporto "all'atto della cessazione" od al più tardi entro l'eventuale più ampio termine stabilito dal CCNL di riferimento.

    Ciao
    Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza

  4. #4
    cedolino è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    500

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da andreaden Visualizza Messaggio
    Salve,
    sono nuovo del forum, mi presento sono Andrea.

    Ho un contratto CCNL metalmeccanico PMI 5° livello apprendistato da luglio 2008 in scadenza entro Gennaio 2011;

    Ho trovato una nuova società ed ho firmato un impegno di assunzione con loro, quindi ho consegnato entro il 15 corrente mese la lettera di preavviso dimissioni con data termine ultimo al 07/07/2010.

    Da contratto (corregetemi se sbaglio) dovrei dare 45 giorni solari di preavviso.
    Sicuramente mi verrà scalato dal tfr una parte riguardante l'indennità di mancato preavviso per i giorni mancanti alla data 30/07/2010 (45 giorni solari).

    Oltre a questo vorrei sapere se c'è un limite di tempo massimo, una data in cui il datore di lavoro dovrebbe liquidare il dipendente dimissionario.

    In sintesi le mie domande sono:

    -Il mio contratto ha 45 giorni di preavviso per le dimissioni??
    -Entro quale data il datore deve pagarmi la liquidazione per non "passare nel torto" ???
    -Come dovrei comportarmi se non si rispettano queste date??

    Grazie in anticipo per le risposte
    Ciao
    il tfr va erogato con la consegna dell'ultima busta paga,quindi con l'ultimo stipendio

  5. #5
    andreaden è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    10

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da iam Visualizza Messaggio
    Allora Andrea, innanzitutto sappi che il contratto di apprendistato è un contratto a tempo determinato e come tale teoricamente andrebbe rispettato (salvo giusta causa o giustificato motivo) fino al termine naturale, non essendo espressamente contemplato l'istituto del preavviso.
    Grazie per la risposta,

    Non so se sia corretto o meno ma in questo link ho letto che il preaviso dovrebbe essere di 45 giorni (assurdo!!).

    Le Domande più frequenti

    per quanto riguarda il pagamento del TFR esiste una normativa che dice che il TFR DEVE essere pagato entro e non oltre il giorno etc etc...oppure dopo tot. giorni??


    ciao e grazie a voi per la pazienza!!

  6. #6
    URBE74 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    449

    Wink

    [QUOTE=andreaden;153178]Grazie per la risposta,

    Non so se sia corretto o meno ma in questo link ho letto che il preaviso dovrebbe essere di 45 giorni (assurdo!!).

    Premesso, quanto già riportato da Iam, in via analogica tuo livello "qualificato" deve osservare 1 mese e 15 giorni di preavviso (gg di calendario: 45/46, decorrenti dal 1° o dal 16 giorno più prossimo alla notifica)
    Le Domande più frequenti

    per quanto riguarda il pagamento del TFR esiste una normativa che dice che il TFR DEVE essere pagato entro e non oltre il giorno etc etc...oppure dopo tot. giorni??
    Al di là delle previsione del ccnl (che mi sembra taccia al riguardo), la Cassazione si è più volte espressa nel senso che il tfr deve essere erogato all'atto della risoluzione del rapporto di lavoro, ponendo in secondo piano l'esigenza della rivalutazione ex l. 297/82, che solitamente fa slittarei tempi di elaborazione. Ritengo, cicero pro domo sua, che un lasso di 30/45 giorni dalla cessazione del rapporto possa considerarsi congruo.
    "Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui" E. Pound

  7. #7
    iam
    iam è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    3,829

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da URBE74 Visualizza Messaggio
    Al di là delle previsione del ccnl (che mi sembra taccia al riguardo), la Cassazione si è più volte espressa nel senso che il tfr deve essere erogato all'atto della risoluzione del rapporto di lavoro, ponendo in secondo piano l'esigenza della rivalutazione ex l. 297/82, che solitamente fa slittarei tempi di elaborazione. Ritengo, cicero pro domo sua, che un lasso di 30/45 giorni dalla cessazione del rapporto possa considerarsi congruo.
    meno male!!!
    30-45 gg.?

    Io direi che sono tempi alla "cicero mortacci sua...."

    Come hai ricordato stesso tu, la Cassazione ha ritenuto non congruo nemmeno i tempi di notifica degli indici di rivalutazione (che nel peggiore dei casi, arrivano a 29/30 giorni). In termini strettamente normativi il diritto alla percezione sorge "all'atto della cessazione del rapporto" ovvero il giorno stesso della cessazione, anzi ne è' riconosciuto il diritto ad interessi legali e rivalutazione monetaria.

    Tuttavia ribadisco il consiglio all'utente Andrea... visto che questa interruzione di rapporto di lavoro nasce da lui (in difetto), gli conviene dare un tempo adeguato (adeguato per le sue possibilità) al datore di lavoro per ottemperare.
    Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza

  8. #8
    f.p
    f.p è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    1,554

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da URBE74 Visualizza Messaggio
    ..Ritengo, cicero pro domo sua..
    Citazione Originariamente Scritto da iam Visualizza Messaggio
    ..sono tempi alla "cicero mortacci sua...."
    ..il fascino del latino!!
    "Alcune persone sognano cose importanti, altre stanno sveglie e le fanno".

  9. #9
    andreaden è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    10

    Predefinito

    Grazie per le risposte.

    ricapitolando,il TFR andrebbe pagato al momento della fine del contratto.
    Termine massimo per rientrare nei tempi di pagamento sono quei 30/45 giorni della cassazione.
    Quindi, in pratica, io il 07/07/2010 concludo il contratto lavorativo,
    23 giorni prima del periodo di preavviso (di 45 giorni) che sarebbe stato al 30/07/2010 avendo dato la lettera il 15/06/2010.

    è giusto dire che il TFR entro e non oltre FINE AGOSTO mi DEVE essere pagato???

    altra domanda:

    di quei 23 giorni facenti parte dei 45 del preavviso che avrei dovuto rispettare,
    ne vengono pagati alla società solamente quelli lavorativi o completamente tutti i 23 giorni mancanti?

    Ciao e grazie ancora

  10. #10
    Ispettore è offline Member
    Data Registrazione
    May 2010
    Messaggi
    108

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da andreaden Visualizza Messaggio
    Grazie per le risposte.

    ricapitolando,il TFR andrebbe pagato al momento della fine del contratto.
    Termine massimo per rientrare nei tempi di pagamento sono quei 30/45 giorni della cassazione.
    Quindi, in pratica, io il 07/07/2010 concludo il contratto lavorativo,
    23 giorni prima del periodo di preavviso (di 45 giorni) che sarebbe stato al 30/07/2010 avendo dato la lettera il 15/06/2010.

    è giusto dire che il TFR entro e non oltre FINE AGOSTO mi DEVE essere pagato???

    altra domanda:

    di quei 23 giorni facenti parte dei 45 del preavviso che avrei dovuto rispettare,
    ne vengono pagati alla società solamente quelli lavorativi o completamente tutti i 23 giorni mancanti?

    Ciao e grazie ancora
    Il mancato preavviso, anche parziale comporta la relativa trattenuta.
    Ti suggerisco di fare richiesta di intervento alla DPL per la corresponsione del tfr; L'ispettore della DPL, accertata la mancata corresponsione diffiderà l'azienda ad erogarla con diffida accertativa.

Pagina 1 di 3 1 2 3 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. F24 Domande e dubbi
    Di DoCMeC nel forum F24 e invii telematici
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 25-07-12, 06:38 PM
  2. 3 domande sul 36%
    Di pcrespi nel forum UNICO dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 07-10-11, 09:50 AM
  3. Apprendistato - due domande
    Di paolo_prenci nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 07-04-09, 08:20 AM
  4. Domande gestione IVA
    Di overhead nel forum F24 e invii telematici
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 15-01-09, 09:13 AM
  5. 2 domande sui minimi
    Di total321 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 07-12-08, 01:49 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14