Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Contratto a chiamata e dimissioni

  1. #1
    Xyron87 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    2

    Predefinito Contratto a chiamata e dimissioni

    Buongiorno

    Ho un contratto a chiamata a tempo determinato 5 livello del commercio senza obbligo di risposta e quindi senza indennità

    Inizialmente le cose andavano bene in quanto essendo studente oltre che lavoratore mi veniva lasciato un tempo sufficiente per studiare.

    Ora, tralasciando le angherie sul posto di lavoro, le mie ore sono triplicate e sono fortunato ad avere il tempo per dormire... figuriamoci per studiare.

    La mia idea sarebbe di non dare piu disponibilità a lavorare o di dare le dimissioni... cosa devo fare per svincolarmi da questo contratto ignobile? Ho letto che non essendoci obbligo di risposta io potrei anche alzare il telefono e dirgli che da domani non vado più...

    Ho paura di incorrere in penali e che mi facciano pagare le mensilità rimanenti alla fine del contratto( 5 mesi ). Sono un grande lavoratore ma non ce la faccio più, 60 ore di lavoro su 10 giorni consecutivi sono troppe anche per me!! (sottopagate oltretutto).

    Quale sarebbe quindi la soluzione migliore per dargli il benservito il prima possibile e non avere penali da pagare( e se dovessi pagare a quanto ammonterebbero)?

    Grazie per l'aiuto.

  2. #2
    alias61 è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    289

    Predefinito

    Non mi sembra una situazione così tragica.
    Ti dimetti dando il preavviso che dovrebbe essere di 20 giorni di calendario
    Non avendo obbligo di risposta alla chiamata inoltre puoi benissimo in questi 20 giorni non lavorare mai
    Alla fine del rappporto prenderai le competenze su ore lavorate più eventuali ratei maturati tfr etc
    fine

  3. #3
    Xyron87 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    2

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da alias61 Visualizza Messaggio
    Non mi sembra una situazione così tragica.
    Ti dimetti dando il preavviso che dovrebbe essere di 20 giorni di calendario
    Non avendo obbligo di risposta alla chiamata inoltre puoi benissimo in questi 20 giorni non lavorare mai
    Alla fine del rappporto prenderai le competenze su ore lavorate più eventuali ratei maturati tfr etc
    fine
    Essendo un contratto a tempo determinato possono chiedermi risarcimenti di qualche tipo per le mie dimissioni volontarie? (tipo le 6 mensilità che rimangono alla fine?) Possono obbligarmi in qualche modo a rimanere a lavorare?

    Quale sarebbe l'iter da seguire? Non ho mai dato le dimissioni nei precedenti lavori che ho fatto. Mando una raccomandata con ricevuta di ritorno alla sede di lavoro? E' una grande catena e non saprei all'attenzione di chi mandarla.

    Grazie per la pazienza.

Discussioni Simili

  1. Contratto a chiamata.
    Di simaku1234 nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-09-12, 04:44 PM
  2. Contratto a chiamata a tempo indeterminato (dimissioni)
    Di ale.tommy nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 21-06-12, 04:51 PM
  3. lul e contratto a chiamata
    Di annti nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 05-11-10, 07:17 PM
  4. Contratto a chiamata
    Di PIERALEX nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 20-02-09, 05:49 PM
  5. Contratto a chiamata
    Di Eva000 nel forum CONSULENZA DEL LAVORO
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 10-02-09, 05:19 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14