Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Contabilizzazione biglietto aereo internazionale

  1. #1
    MarcoBT Ŕ offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jun 2009
    LocalitÓ
    Perugia
    Messaggi
    9

    Predefinito Contabilizzazione biglietto aereo internazionale

    Buongiorno a tutti,
    Devo contabilizzare l'acquisto di un biglietto aereo (internazionale).
    Il biglietto aereo Ŕ stato acquistato per il tramite di un'agenzia di viaggi.
    L'agenzia di viaggi ha emesso fattura per l'importo dei diritti di agenzia a lei spettanti.
    All'agenzia di viaggi Ŕ stato corrisposto l'importo del biglietto aereo oltre al diritto di agenzia.
    Quindi mi ritrovo con i seguenti documenti contabili:
    1) fattura agenzia di viaggio (non imp. art. 9);
    2) biglietto aereo elettronico (non imp. art. 9);
    La soluzione che propongo Ŕ la seguente:
    1) registrazione in prima nota Iva della fattura dell'agenzia (diritti di agenzia);
    2) registrazione in prima nota (NON Iva) del biglietto aereo (costo -A- debito verso agenzia di viaggio).
    Pu˛ essere corretta questa soluzione? oppure Ŕ necessario registrare il biglietto aereo,come fattura, nei registri Iva? In realtÓ non mi sembra che vengano integrati tutti i requisiti previsti per tale documento fiscale (in particolare manca l'indicazione completa dei dati del committente).
    Grazie in anticipo per l'aiuto!

  2. #2
    shailendra Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2008
    LocalitÓ
    Bergamo
    Messaggi
    2,638

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MarcoBT Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti,
    Devo contabilizzare l'acquisto di un biglietto aereo (internazionale).
    Il biglietto aereo Ŕ stato acquistato per il tramite di un'agenzia di viaggi.
    L'agenzia di viaggi ha emesso fattura per l'importo dei diritti di agenzia a lei spettanti.
    All'agenzia di viaggi Ŕ stato corrisposto l'importo del biglietto aereo oltre al diritto di agenzia.
    Quindi mi ritrovo con i seguenti documenti contabili:
    1) fattura agenzia di viaggio (non imp. art. 9);
    2) biglietto aereo elettronico (non imp. art. 9);
    La soluzione che propongo Ŕ la seguente:
    1) registrazione in prima nota Iva della fattura dell'agenzia (diritti di agenzia);
    2) registrazione in prima nota (NON Iva) del biglietto aereo (costo -A- debito verso agenzia di viaggio).
    Pu˛ essere corretta questa soluzione? oppure Ŕ necessario registrare il biglietto aereo,come fattura, nei registri Iva? In realtÓ non mi sembra che vengano integrati tutti i requisiti previsti per tale documento fiscale (in particolare manca l'indicazione completa dei dati del committente).
    Grazie in anticipo per l'aiuto!
    La registrazione mi sembra corretta. Se Ŕ una contabilitÓ ordinaria il solo biglietto aereo non va assolutamente registrato nei registri Iva

  3. #3
    alfredo da roma Guest

    Predefinito

    Sono definiti non imponibili all'IVA le operazioni che, pur materialmente eseguite in Italia, sono considerate per presunzione di legge come se fossero non eseguite in Italia e quindi non soggette all'IVA per difetto del requisito della territorialità.
    Tutte le operazioni non imponibili all'IVA sono soggette agli adempimenti formali dell'IVA (fatturazione, registrazione e dichiarazione).La loro caratteristica, nella disciplina dell'IVA, consiste nei seguenti fatti:
    non comportano alcuna limitazione al diritto alla detrazione dell'IVA fatta sull'acquisto di beni e di servizi utilizzati per eseguire le operazioni non imponibili;
    danno diritto al contribuente di effettuare acquisti, anche intracomunitari, ed esportazioni, senza pagamento dell'IVA in misura corrispondente all'ammontare delle operazioni non imponibili eseguite.

    NON BISOGNA CONFONDERE TALI OPERAZIONI CON QUELLE ESCLUSE!ovvero le operazioni che non solo non sono soggette al pagamento dell'imposta, ma che neppure sono soggette agli adempimenti formali.
    Si tratta pertanto di operazioni del tutto estranee dal campo d'applicazione dell'IVA, in quanto prive del requisito oggettivo, soggettivo o territoriale.
    Per tale motivo non determinano generalmente alcun obbligo in capo a chi le pone in essere.
    Ultima modifica di alfredo da roma; 13-10-09 alle 07:32 AM

  4. #4
    Rob62 Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2008
    LocalitÓ
    Lombardia
    Messaggi
    523

    Predefinito

    Ciao, per il vettore il cliente Ŕ il viaggiatore e non l'azienda, quindi non devi considerarlo fattura ma giustamente estraneo al campo IVA, pur essendo un costo inerente all'attivitÓ aziendale (ovviamente che non sia per un viaggio alle Bahamas, come a volte capita per certi titolari che ritengono deducibili anche il "ristoro" dell'imprenditore e magari della moglie); in pratica il biglietto contabilmente null'altro Ŕ che uno "scontrino fiscale".

    Per inciso, spesso le agenzie di viaggio per˛ riportano in fattura anche i dati del biglietto come importo fuori campo art 15 (anticipazioni per conto del cliente) oppure emettono un estratto conto separato (quindi non fattura) intestato all'azienda con l'indicazione di cosa hai acquistato.

    Roberto

  5. #5
    sabrinallt Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    592

    Predefinito

    scusa ma da profana, non avendo mai affrontato tale situazione, alla fine del dibattito non ho comunque capito come si dovrebbe procedere..

    in pratica l fattura dell'agenzia si registra mentre il biglietto no?
    e cmq non si dovrebbe sempre specificare se si parla di un'ordinaria o una semplificata...giÓ il mestiere Ŕ arzigogolato da norme e normicine non ingerbugliamoci i neuroni pure noi...ciao ciao

  6. #6
    Rob62 Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2008
    LocalitÓ
    Lombardia
    Messaggi
    523

    Predefinito

    la fattura si registra come una qualunque fattura di servizi; se la fattura riporta nei totali anche l'importo del biglietto (che l'agenzia indica come anticipazione art 15) non registri separatamente il biglietto, che però è il documento probatorio del costo e quindi va tenuto allegato alla fattura una volta utilizzato.

    Altrimenti - se la fattura riporta solo i diritti di agenzia - registri separatamente il costo il biglietto, non come fattura ma come se fosse - per fare un esempio - un acquisto di francobolli.

    Se la contabilità è semplificata anche il costo del biglietto deve essere riportato - come fuori campo - nel registro IVA acquisti, analogamente agli altri costi non attinenti al campo IVA.

    Ciao
    Roberto

Discussioni Simili

  1. Professionista- Biglietto Aereo
    Di Aleando nel forum ContabilitÓ, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 13-09-12, 05:04 PM
  2. Fattura x biglietto aereo spagnolo
    Di La matta nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09-05-11, 10:21 AM
  3. fattura acquisto biglietto aereo
    Di spaparazzata nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23-12-10, 03:50 PM
  4. biglietto aereo black list
    Di Aleando nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 27-10-10, 02:00 PM
  5. Fattura biglietto aereo
    Di Ponghita nel forum ContabilitÓ, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-11-09, 11:33 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14