Il programma di contabilitÓ Ŕ molto rigido e non s˛ come gestire la seguente problematica. Premetto che lavoriamo con enti pubblici ed emettiamo fatture di vendita con iva sospesa. Se per accordi commerciale l'ente pubblico non ci deve pagare o in tot o in parte una fattura, contabilmente siamo obbligati ad emettere NC in sospensione per il tot della prima fattura emessa e riemettere una nuova ft in sospensione per l'importo corretto, questo perchŔ il programma non consente compensazioni tra ft in sospensione e nc in sospensione e al momento del ricevimento del pagamento del cliente fa confluire nel registro iva vendite solo l'iva che si genera dalla ft e non tiene conto dell'iva in compensazione.

Il mio attuale problema Ŕ ancora pi¨ contorto perchŔ il pagamento che ho ricevuto Ŕ relativo ad una compensazione tra 2 fatture emesse con iva sospesa - 1 fattura emessa ART.14 - 1 nota di accredito emessa con iva sospesa. Qui viene il bello: purtroppo l'iva sospesa della nota di accredito Ŕ maggiore dell'iva sospesa delle 2 fatture, pertanto da questo incasso dovrebbe risultare un credito iva di Ç 9,60 che posso gestire contabilmente ma che non posso gestire nel registro iva vendite e in liquidazione iva. Spero di essere stata chiara e attendo consigli. Grazie.