Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Reverse charge? Intrastat?

  1. #1
    mascarato è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Palermo
    Messaggi
    36

    Predefinito Reverse charge? Intrastat?

    Salve. Un professionista acquista con partita IVA una stampante sul sito Amazon, ricevendo fattura, senza IVA, nella quale viene specificato che trattasi di operazione soggetta a reverse charge.
    Sono andato a rileggermi la circolare Agenzia Entrate n° 59 del 23/12/2010 e, come ben ricordavo, questo tipo di acquisto non è soggetto a reverse charge, sia per il fatto che una stampante non rientra tra i "personal computer e loro componenti ed accessori", sia per il fatto che il meccanismo va applicato solo nelle fasi che precedono la commercializzazione al dettaglio (come in questo caso).
    Aggiungo che la fattura emessa da Amazon riporta una partita Iva italiana.
    Come deve essere registrata tale fattura? Se è fattura italiana, che fare dell'Iva che non compare in fattura? Se è da considerarsi intra (poichè Amazon ha sede in lussemburgo) dov'è il codice ISO?

    Sono perplesso...

  2. #2
    beck è offline Member
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    50

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mascarato Visualizza Messaggio
    Salve. Un professionista acquista con partita IVA una stampante sul sito Amazon, ricevendo fattura, senza IVA, nella quale viene specificato che trattasi di operazione soggetta a reverse charge.
    Sono andato a rileggermi la circolare Agenzia Entrate n° 59 del 23/12/2010 e, come ben ricordavo, questo tipo di acquisto non è soggetto a reverse charge, sia per il fatto che una stampante non rientra tra i "personal computer e loro componenti ed accessori", sia per il fatto che il meccanismo va applicato solo nelle fasi che precedono la commercializzazione al dettaglio (come in questo caso).
    Aggiungo che la fattura emessa da Amazon riporta una partita Iva italiana.
    Come deve essere registrata tale fattura? Se è fattura italiana, che fare dell'Iva che non compare in fattura? Se è da considerarsi intra (poichè Amazon ha sede in lussemburgo) dov'è il codice ISO?

    Sono perplesso...
    Potrebbe essere che Amazon con sede in lussemburgo si sia identificata in italia od operi con rappresentante fiscale, per cui è corretto che abbia emesso fattura senza iva. E' l'unica soluzione che mi viene in mente.

  3. #3
    mascarato è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Palermo
    Messaggi
    36

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da beck Visualizza Messaggio
    Potrebbe essere che Amazon con sede in lussemburgo si sia identificata in italia od operi con rappresentante fiscale, per cui è corretto che abbia emesso fattura senza iva. E' l'unica soluzione che mi viene in mente.
    Ti confermo che si è identificata in Italia (ricerca tramite AE), anche se, generalmente, c'è sempre una specifica indicazione del rappresentante fiscale, cosa che qui non compare affatto...

    Perchè dici che è corretto averla emessa senza Iva? Secondo me andava emessa con Iva, stante alla circolare richiamata sopra. Non è una cessione da produttore a grossista, ma da venditore (al dettaglio) a utente finale, sia pure con partita iva.

  4. #4
    beck è offline Member
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    50

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mascarato Visualizza Messaggio
    Ti confermo che si è identificata in Italia (ricerca tramite AE), anche se, generalmente, c'è sempre una specifica indicazione del rappresentante fiscale, cosa che qui non compare affatto...

    Perchè dici che è corretto averla emessa senza Iva? Secondo me andava emessa con Iva, stante alla circolare richiamata sopra. Non è una cessione da produttore a grossista, ma da venditore (al dettaglio) a utente finale, sia pure con partita iva.
    Se operi con partita IVA devi assolvere l'imposta con reverse charge (art. 17, c. 2 d.p.r. 633/1972), quando acquisti beni che si trovano in italia da non residenti .

  5. #5
    mascarato è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Palermo
    Messaggi
    36

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da beck Visualizza Messaggio
    Se operi con partita IVA devi assolvere l'imposta con reverse charge (art. 17, c. 2 d.p.r. 633/1972), quando acquisti beni che si trovano in italia da non residenti .
    Ok grazie. Ho trovato anche l'indicazione in fattura (riportata in caratteri microscopici).

  6. #6
    forstmeier è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Padova
    Messaggi
    1,270

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mascarato Visualizza Messaggio
    Ok grazie. Ho trovato anche l'indicazione in fattura (riportata in caratteri microscopici).
    Forse può essere utile lo stesso. Una precedente in merito.

    http://forum.commercialistatelematic...tml#post217124


    saluti,
    .
    Non erro mai, se non erro. Una volta pensavo di errare ed ho errato. Che Errore !

  7. #7
    mascarato è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Palermo
    Messaggi
    36

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da forstmeier Visualizza Messaggio
    Forse può essere utile lo stesso. Una precedente in merito.

    http://forum.commercialistatelematic...tml#post217124


    saluti,
    .
    Ciao, forstmeier. Ho letto l'intervento di cui al tuo link, ma non concordo sull'ipotesi 2):

    2) NL emette fattura con Piva IT (del fornitore) - Soc. It adempie agli obblighi Iva e Intrastat.

    Se non ho compreso male, "Soc. It" dovrebbe stare per "acquirente italiano".
    Riguardo il mod. Intrastat, sembra che l'obbligo ricada non sull'acquirente italiano, ma sul precedente passaggio (fornitore UE lussemburghese con p. iva lussemburghese fattura alla propria posizione iva italiana - in questo caso è quest'ultima che presenta l'intrastat).

    Riporto un estratto da Intrastat.biz:

    D: “Un soggetto non residente identificato in Italia ha venduto merce a ditta italiana che ha registrato con reverse charge. Chi deve presentare il modelli INTRA per l’acquisto, la ditta acquirente o la ditta straniera identificata in Italia?”

    R: 1) se la cessione di beni è avvenuta direttamente dalla società UE nei confronti della ditta italiana, senza coinvolgere la posizione IVA detenuta in Italia (dalla ditta estera), la ditta italiana deve espletare la consueta procedura per gli acquisti intracomunitari (numerare e integrare con IVA la fattura estera, annotare la stessa sul registro fatture emesse e sul registro acquisti, presentare il modello INTRA 2-bis);

    2) se la merce è stata trasferita in Italia, emettendo fattura dalla posizione IVA UE a quella italiana (della ditta estera), la ditta italiana effettua un acquisto interno ed emette autofattura con IVA, con annotazione della stessa sul registro fatture emesse e sul registro acquisti; la società italiana non presenta il modello INTRA 2-bis avendo acquistato merce già dichiarata ai fini INTRASTAT dalla posizione IVA italiana della società UE.

    Saluti

  8. #8
    forstmeier è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Padova
    Messaggi
    1,270

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mascarato Visualizza Messaggio
    Ciao, forstmeier. Ho letto l'intervento di cui al tuo link, ma non concordo sull'ipotesi 2):

    2) NL emette fattura con Piva IT (del fornitore) - Soc. It adempie agli obblighi Iva e Intrastat.

    Se non ho compreso male, "Soc. It" dovrebbe stare per "acquirente italiano".
    Riguardo il mod. Intrastat, sembra che l'obbligo ricada non sull'acquirente italiano, ma sul precedente passaggio (fornitore UE lussemburghese con p. iva lussemburghese fattura alla propria posizione iva italiana - in questo caso è quest'ultima che presenta l'intrastat).

    Riporto un estratto da Intrastat.biz:

    D: “Un soggetto non residente identificato in Italia ha venduto merce a ditta italiana che ha registrato con reverse charge. Chi deve presentare il modelli INTRA per l’acquisto, la ditta acquirente o la ditta straniera identificata in Italia?”

    R: 1) se la cessione di beni è avvenuta direttamente dalla società UE nei confronti della ditta italiana, senza coinvolgere la posizione IVA detenuta in Italia (dalla ditta estera), la ditta italiana deve espletare la consueta procedura per gli acquisti intracomunitari (numerare e integrare con IVA la fattura estera, annotare la stessa sul registro fatture emesse e sul registro acquisti, presentare il modello INTRA 2-bis);

    2) se la merce è stata trasferita in Italia, emettendo fattura dalla posizione IVA UE a quella italiana (della ditta estera), la ditta italiana effettua un acquisto interno ed emette autofattura con IVA, con annotazione della stessa sul registro fatture emesse e sul registro acquisti; la società italiana non presenta il modello INTRA 2-bis avendo acquistato merce già dichiarata ai fini INTRASTAT dalla posizione IVA italiana della società UE.

    Saluti
    Nel contesto la risposta scritta da me significa:
    La P'iva IT è la Soc. NL identificata in IT !!!
    La Soc. it è il rappresentante!

    saluti,
    .
    Non erro mai, se non erro. Una volta pensavo di errare ed ho errato. Che Errore !

  9. #9
    mascarato è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Palermo
    Messaggi
    36

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da forstmeier Visualizza Messaggio
    Nel contesto la risposta scritta da me significa:
    La P'iva IT è la Soc. NL identificata in IT !!!
    La Soc. it è il rappresentante!

    saluti,
    .
    Pardon, allora... avevo interpretato male.

    Grazie per le informazioni.

Discussioni Simili

  1. reverse charge
    Di alessio72 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 30-08-10, 05:18 PM
  2. Reverse charge
    Di marcopol nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 09-02-10, 03:15 PM
  3. Reverse charge art 17
    Di SABBRY nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-02-10, 09:14 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14