Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Split Payment Per Professionisti???

  1. #1
    trottcar7878 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    7

    Predefinito Split Payment Per Professionisti???

    Salve a tutti volevo chiedervi se c'è qualche esperto tra di voi che possa darmi delucidazioni sullo Split Payment Per Professionisti introdotto con la legge di stabilità 2015...io sinceramente non ho capito proprio bene quali sono i compensi soggetti o meno alla norma???
    Grazie in anticipo

  2. #2
    La matta è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Imperia
    Messaggi
    2,892

    Predefinito

    Mi risulterebbe, ma il condizionale è d'obbligo, che per i professionisti soggetti a ritenuta d'acconto lo split payment non opera.
    Sayonara aoki hibi yo!
    Sarò pure un Senior Member, ma seppur con tanti anni di anzianità, sono solo un'impiegata: quello che dico è da prendersi con le molle e ben più di un grano di sale. Sempre!

  3. #3
    shailendra è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    3,185

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da trottcar7878 Visualizza Messaggio
    Salve a tutti volevo chiedervi se c'è qualche esperto tra di voi che possa darmi delucidazioni sullo Split Payment Per Professionisti introdotto con la legge di stabilità 2015...io sinceramente non ho capito proprio bene quali sono i compensi soggetti o meno alla norma???
    Grazie in anticipo
    C'è poco da capire. I professionisti non sono soggetti allo split payment, fine del discorso.
    "Come spieghereste a un bambino che cos'è la felicità?" "Non glielo spiegherei. Gli darei un pallone per farlo giocare" D. Solle

  4. #4
    trottcar7878 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    7

    Predefinito

    Grazie mille per le risposte...quindi è confermato il fatto che un professionista non è soggetto allo split payment???chiedo solo perchè ho avuto 2 risposte diverse da 2 commercialisti miei amici...

  5. #5
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    6,804

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da trottcar7878 Visualizza Messaggio
    Grazie mille per le risposte...quindi è confermato il fatto che un professionista non è soggetto allo split payment???chiedo solo perchè ho avuto 2 risposte diverse da 2 commercialisti miei amici...
    E lo chiede qui ? Lo chieda a loro. I professionisti non sono soggetti allo split payment se alla fonte subiscono la ritenuta. Gli unici professionisti che subiscono ritenute alla fonte sono quelli in regime dei minimi che però non soggiacciono comunque alla disciplina perchè non addebitano IVA.
    Ultima modifica di Enrico Larocca; 29-04-15 alle 03:10 PM
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  6. #6
    trottcar7878 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    7

    Predefinito

    Grazie mille per la risposta...

  7. #7
    trottcar7878 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    7

    Predefinito

    Articolo esaustivo sull'efficacia o meno dello split payment per i professionisti soggetti a ritenuta d'acconto...

  8. #8
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    6,804

    Predefinito

    Ce ne sono di articoli esaustivi sul sito del Commercialista Telematico.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  9. #9
    Dott.Conte è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    13

    Predefinito

    APPLICAZIONE ERRONEA DELLO SPLIT su Ft. Professionista

    Sollevo questo tread per chiedervi un parere: un mio cliente (Libero professionista) ha emesso erroneamente una fattura verso PA, che gli è già stata pagata, con l'indicazione dello Split Payment sostendo che <<loro gli hanno indicato di fare così>>.
    Ora premesso che siamo tutti d'accordo che "tra le fattispecie escluse ci sono anche i compensi pagati a soggetti che rendono all’ente pubblico prestazioni di lavoro autonomo i cui compensi sono assoggettati a ritenute a titolo di acconto. (Cird. 15/E 2015), la stessa circolare dice che
    Per le forniture di beni e servizi effettuate nei confronti delle pubbliche amministrazioni i fornitori – sempre che non ne siano esonerati, salvo richiesta della PA – devono emettere fattura con l’indicazione “scissione dei pagamenti” o “split payment”. Giova rammentare che nel caso in cui la fattura non contenga la predetta indicazione è applicabile la sanzione amministrativa di cui all’art. 9, comma 1, del D.Lgs. n. 471 del 1997. Resta salva la non applicazione della predetta sanzione nell’ipotesi in cui il fornitore, come sopra precisato, si sia attenuto alle indicazioni fornite dalla PA in merito alla riconducibilità della medesima nell’ambito soggettivo di applicazione della scissione dei pagamenti, sempre che l’imposta sia stata assolta, ancorché in modo irregolare.
    In relazione all’imposta addebitata dai fornitori le PA sono responsabili del versamento all’Erario dell’imposta.
    Mi domando se "analoghe considerazioni dovrebbero valere anche nella situazione uguale e contraria ovverossia quando un'operazione che non è in scissione dei pagamenti, è stata invece fatturata come tale dal fornitore sulla base delle indicazioni fornitegli dall'ente cessionario/committente. In questo caso, però, è la Pa che deve aver assolto l'Iva. Se non lo ha fatto, gli effetti non dovrebbero ricadere in capo al fornitore, né per la sanzione, ma neppure per l'imposta, in quanto la veste di debitore è stata assunta, sebbene erroneamente, dalla Pa" (tratto dal Sole24 ore)

    Il mio dubbio è se alternativamente:
    a) fargli seguire la procedura per erronea indicazione dello split come indicato sempre nella stessa circolare ossia
    Si ribadisce, in ultimo, quanto già precisato dalla citata circolare n. 1/E che “ove il fornitore abbia erroneamente emesso fattura con l’annotazione “scissione dei pagamenti” lo stesso dovrà correggere il proprio operato ed esercitare la rivalsa nei modi ordinari. In tal caso, le PA dovranno corrispondere al fornitore anche l’IVA relativa all’operazione ricevuta”.
    oppure
    b) lasciare tutto così com'è senza fare nulla perchè si è attenuto alle indicazioni dell'ente che comunque versarà l'imposta in quanto la veste di debitore è stata assunta, sebbene erroneamente, dall'ente stesso

Discussioni Simili

  1. Split Payment e Reverse Charge
    Di giovanni_ve nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-02-15, 12:37 PM
  2. Split Payment e Reverse Charge
    Di giovanni_ve nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 20-02-15, 12:36 PM
  3. Split payment
    Di Mrs. Naraja nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 13-02-15, 08:38 PM
  4. ASD e split payment
    Di andrea.alberani@libero.it nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 23-01-15, 11:00 AM
  5. REGISTRAZIONE FATURA VENDITA p.a. CON SPLIT PAYMENT
    Di salvia52 nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 13-01-15, 04:33 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16