Buon giorno a tutti, vorrei sottoporvi un quesito di studio:
uno studio associato di geometri Ŕ composto da 3 soci aventi le quote rispettivamente pari al 96% (socio A e B) e 4% (socio C). il socio C Ŕ subentrato a fine 2011 apportando solo lavoro quindi senza corrispettivo.
Ora nel 2012 i soci A e B vogliono cedere parte della loro quota al socio C, dietro corrispettivo assumendo quindi una quota paritaria 33,34% socio 1, quota 33,33 socio 2, quota 33,33.
Il mio dubbio Ŕ il seguente:
ai sensi dell'art. 67 c.1 let. c la plusvalenza da cessione a titolo oneroso di partecipazioni qualificate relativi a studi associati Ŕ esclusa da tassazione.Per˛ l'art. 67 let. l parla di obblighi di fare, non fare o permettere e quindi soggetta a tassazione.
A questo punto non so come comportarmi se considerarla assimilata alla cessione di clientela (perchŔ essendo il socio C subentrato a fine 2011 non ha pacchetto clienti), oppure cessione di quota art. 67 c.1 let. c
Grazie a tutti