Un'azienda,fino ad oggi solo importatrice da paesi intraeuropei, se inizia ad esportare (non abitualmente) vino o altre bevande o alimenti in paesi come Bulgaria, rep. Ceca, Russia ecc.., come deve comportarsi con l'iva nei confronti dello stato italiano e della commercializzazione?
Per favore rispondete.
Grazie