Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: accertamento

  1. #1
    silvianapoli è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    47

    Predefinito accertamento

    Domanda veloce:

    se devo pagare circa 5.500 euro a seguito di un'adesione con l'agenzia delle entrate, devo farmi fare una polizza fideiussoria?

    grazie

  2. #2
    maxrobby è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    347

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da silvianapoli Visualizza Messaggio
    Domanda veloce:

    se devo pagare circa 5.500 euro a seguito di un'adesione con l'agenzia delle entrate, devo farmi fare una polizza fideiussoria?

    grazie
    no.
    prego.

  3. #3
    silvianapoli è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    47

    Predefinito

    scusa...ma dove lo hai trovato??

  4. #4
    silvianapoli è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    47

    Predefinito

    scusami sono stata imprecisa.

    la mia domanda si riferiva alla eventualità di un pagamento rateale.

    scusa ancora.

  5. #5
    silvianapoli è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    47

    Predefinito

    scusate se disturbo ancora...

    per i pagamenti rateali a seguito di adesione quindi....occorre o no la fideiussione? (importo di 5.500 euro..)

  6. #6
    maxrobby è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    347

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da silvianapoli Visualizza Messaggio
    scusate se disturbo ancora...

    per i pagamenti rateali a seguito di adesione quindi....occorre o no la fideiussione? (importo di 5.500 euro..)
    Ammappa Sivia, sei "DE COCCIO"!!!!
    Eccoti servita.
    Ciao.

    Modalità di pagamento delle somme dovute
    Una volta redatto e sottoscritto l'atto di adesione, il versamento delle somme dovute deve avvenire entro i venti giorni successivi alla data di redazione dell'atto stesso, distintamente per ciascuna annualità d'imposta oggetto di definizione; poiché l'atto di adesione si perfeziona e, quindi, acquista efficacia soltanto al momento del pagamento, è di tutta evidenza l'importanza che tale adempimento riveste.
    Il pagamento dell'atto di adesione può avvenire mediante delega a una banca autorizzata, mediante versamento presso il concessionario del servizio di riscossione, oppure a mezzo del servizio postale, individuato indipendentemente dal domicilio fiscale del contribuente e/o dalla sede dell'ufficio destinatario del versamento.

    A seguito dell'entrata in vigore del Dlgs n. 241/1997, il contribuente deve utilizzare il modello F24 per il pagamento di tutti gli importi dovuti in forza dell'atto di adesione, a eccezione delle imposte indirette diverse dall'Iva, di cui si dirà più oltre; verranno, pertanto, corrisposti mediante F24 i seguenti tributi, comprese le relative sanzioni: imposte sui redditi, addizionale regionale Irpef, Ilor, Irap, Irpeg, contributo straordinario per l'Europa, altre imposte sui redditi (imposta sul patrimonio netto delle imprese) e sostitutive (imposta sostitutiva su riserve o fondi in sospensione d'imposta, imposta sostitutiva da rivalutazione obbligatoria dei beni immobili delle imprese), ritenute alla fonte, contributo al Ssn.
    L'utilizzo del modello F24 consente, anche, di compensare il debito da concordato con altri crediti vantati, e tale agevolazione - che permette ai contribuenti di accedere più facilmente a questo istituto e di meglio valutare il rapporto costi-benefici dell'adesione - dall'11 aprile 2000 è estesa anche alle sanzioni, in forza del decreto ministeriale 31 marzo 2000.

    Gli importi dovuti in forza dell'adesione sono rateizzabili, previo rilascio di idonea garanzia, nel numero massimo di otto rate trimestrali di pari importo fra loro, ovvero di dodici rate in caso di pagamenti di somme superiori a euro 51.645,70 (100 milioni delle vecchie lire), importo che tiene conto dell'intera somma dovuta, comprensiva di imposte, interessi e sanzioni.
    In caso di opzione per il pagamento rateale, il contribuente deve versare, entro venti giorni dalla data di redazione dell'atto di adesione, solo l'importo della prima rata perché l'importo delle rate successive, maggiorato degli interessi legali, sarà versato con cadenza trimestrale.
    Il mancato pagamento anche di una sola rata autorizza l'amministrazione finanziaria a escutere la garanzia per l'intero debito residuo, previo ricalcolo degli interessi dovuti.
    Nei dieci giorni successivi al versamento, il contribuente deve far pervenire all'ufficio copia del relativo attestato ovvero, in caso di pagamento rateale, copia dell'attestato di versamento della prima rata e la documentazione, in originale, attinente la garanzia rilasciata dall'ente fideiussore.

    Perfezionamento della definizione
    Come dispone l'articolo 9 del Dlgs n. 218/1997, la definizione si perfeziona con il versamento di cui all'articolo 8, comma 1, ovvero con il versamento della prima rata e la prestazione della garanzia, previsti dall'articolo 8, comma 2; l'adesione, pertanto, acquista efficacia al momento del versamento dell'intero importo sottoscritto nell'atto o, in caso di pagamento rateale, con il versamento della prima rata e la presentazione della garanzia.
    Sul punto, si segnala l'ordinanza della Corte costituzionale n. 53 del 27 febbraio 2002, depositata il 15 marzo 2002, che ha dichiarato manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale degli articoli 1 della legge 11 ottobre 1995, n. 423, e 6 del Dlgs n. 472/1997, sollevata in ordine all'articolo 3 della Costituzione, in quanto il richiesto beneficio della remissione in termini del contribuente che non perfeziona l'atto di adesione redatto in conformità a quanto delineato dal Dlgs n.218/1997 a causa del comportamento del proprio consulente, il quale ha incassato a proprio profitto le somme da corrispondere all'erario, si colloca su un piano diverso dai benefici derivanti dalle norme invocate.

    Il contenuto dell'articolo 9 del Dlgs n. 218/1997 ci fornisce una indiretta conferma della ordinatorietà del termine di dieci giorni per consegnare all'ufficio la documentazione relativa al pagamento e alla garanzia; la norma, infatti, subordina il perfezionamento dell'adesione "esclusivamente" all'effettuazione del versamento di cui all'articolo 8, comma 1, ovvero al versamento della prima rata e alla presentazione della garanzia, previsti dal comma 2 dello stesso articolo, senza estendere analogo carattere di obbligatorietà al deposito della quietanza.
    Poiché tale ulteriore adempimento è previsto nel comma 3 che, invece, nell'articolo che tratta del perfezionamento dell'atto di adesione, non viene assolutamente menzionato, si deve concludere che un eventuale ritardo o omissione nell'esibizione e consegna degli attestati di versamento non influisca sull'efficacia dell'atto di adesione . Inoltre, con l'entrata a regime del modello F24, gli uffici sono ormai in condizioni di conoscere le somme riscosse e riversate nei successivi nove giorni lavorativi dall'effettuazione del versamento, ricevendo telematicamente anche i dati analitici dei contribuenti.

  7. #7
    silvianapoli è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    47

    Predefinito accertamento

    sei gentilissimo...sono di coccio è vero...ma tu mi avevi risposto di no....( perche ti avevo posto la domanda sbagliata, quindi ho dovuto riformularla).

    Il dubbio nasceva da un'informazione sbagliata datami dal funzionario, per questo cercavo conforto.

    grazie

  8. #8
    maxrobby è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    347

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da silvianapoli Visualizza Messaggio
    sei gentilissimo...sono di coccio è vero...ma tu mi avevi risposto di no....( perche ti avevo posto la domanda sbagliata, quindi ho dovuto riformularla).

    Il dubbio nasceva da un'informazione sbagliata datami dal funzionario, per questo cercavo conforto.

    grazie
    Figurati, ho fatto solo "taglia e incolla" dal sito di "Fisco Oggi".
    Aggiungo solo che se il tuo cliente sceglie la rateazione, può stipulare la polizza assicurativa solo presso le compagnie individuate dalla stessa ADE (in ufficio ti daranno un elenco) ... la polizza ha un costo minimo di circa 5/600 euro ... in ultimo, la compagnia assicurativa ti chiederà una serie di documenti (UNICO, visura camerale, ecc), per cui i tempi sono stretti ... buon lavoro ...

  9. #9
    silvianapoli è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    47

    Predefinito

    lo immaginavo....

    grazie ancora e buon lavoro a te

Discussioni Simili

  1. Istanza di accertamento con adesione prima dell'avviso di accertamento
    Di PurpleMike nel forum Contenzioso tributario
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 06-11-12, 07:14 PM
  2. accertamento
    Di lorma nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 04-05-11, 11:40 AM
  3. accertamento 730
    Di angish nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 05-04-11, 07:05 PM
  4. Accertamento
    Di EMMEKAPPA nel forum Studi di settore e I.S.A.
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 25-02-08, 01:55 PM
  5. Accertamento Ici
    Di bicio707 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 02-02-08, 01:44 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15