Ciao a tutti, avrei gentilmente bisogno di un chiarimento sulla fatturazione elettronica e conservazione ottica sostituitiva.
Ma la P.IVA del committente il servizio è un dato obbligatorio?
Secondo quanto dice il nuovo testo dell'articolo 21 del Dpr n. 633/72 , la P.IVA del committente del servizio deve essere indicata obbligatoriamente in fattura solo qualora egli sia debitore dell'imposta in luogo del cedente o del prestatore, con l'indicazione della relativa norma.
D’altra parte, il decreto del 23 gennaio 2004 riporta nell’articolo 3 che “devono essere consentite le funzioni di ricerca e di estrazione delle informazioni dagli archivi informatici in relazione al cognome, al nome, alla denominazione, al codice fiscale, alla partita Iva, alla data o associazioni logiche di questi ultimi”.
Ma allora come ci si deve comportare?
E per i clienti stranieri che non hanno partita IVA come si fa?
Grazie mille in anticipo