Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13

Discussione: Situazione disastrosa!

  1. #1
    AlessandroV. è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    290

    Predefinito Situazione disastrosa!

    Salve a tutti.
    In questi giorni sono entrato in contatto con una s.r.l. che per varie colpe proprie e del commercialista precedente si ritrova una situazione contabile disastrosa.
    In breve la cassa, per effetto di innumerevoli prelevamenti dei soci nel corso degli anni, naturalmente non documentati, si ritrova ad un livello spaventoso (oltre i 100.000 euro!).

    Ora, visto che si tratta di un saldo riportato dai precedenti esercizi, quindi già consolidato, e che la GdF ha già accertato precedentemente questa situazione con le ovvie conseguenze sanzionatorie cosa mi conviene fare?

    In altre parole rilevare una situazione così compromessa potrebbe comportare delle conseguenze per il professionista (in questo caso io) che subentri nella consulenza?

    Seconda cosa: visto che la situazione è già stata accertata e sanzionata, come posso eliminarla contabilmente? Scegliere la strata insussistenze di attivo indeducibili, con le ovvie conseguenze in termini di imposte, o richiedere un qualche genere di accordo con l'AdE?

  2. #2
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,845

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da AlessandroV. Visualizza Messaggio
    In altre parole rilevare una situazione così compromessa potrebbe comportare delle conseguenze per il professionista (in questo caso io) che subentri nella consulenza?
    Non mi risulta.


    Citazione Originariamente Scritto da AlessandroV. Visualizza Messaggio

    visto che la situazione è già stata accertata e sanzionata, come posso eliminarla contabilmente? Scegliere la strata insussistenze di attivo indeducibili, con le ovvie conseguenze in termini di imposte, o richiedere un qualche genere di accordo con l'AdE?
    Opto per le insussistenze passive (mancanza di cassa).

    ciao

  3. #3
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da AlessandroV. Visualizza Messaggio
    Salve a tutti.
    In questi giorni sono entrato in contatto con una s.r.l. che per varie colpe proprie e del commercialista precedente si ritrova una situazione contabile disastrosa.
    In breve la cassa, per effetto di innumerevoli prelevamenti dei soci nel corso degli anni, naturalmente non documentati, si ritrova ad un livello spaventoso (oltre i 100.000 euro!).

    Ora, visto che si tratta di un saldo riportato dai precedenti esercizi, quindi già consolidato, e che la GdF ha già accertato precedentemente questa situazione con le ovvie conseguenze sanzionatorie cosa mi conviene fare?

    In altre parole rilevare una situazione così compromessa potrebbe comportare delle conseguenze per il professionista (in questo caso io) che subentri nella consulenza?

    Seconda cosa: visto che la situazione è già stata accertata e sanzionata, come posso eliminarla contabilmente? Scegliere la strata insussistenze di attivo indeducibili, con le ovvie conseguenze in termini di imposte, o richiedere un qualche genere di accordo con l'AdE?
    Professionista inteso come commercialista, non revisore, vero?
    Non credo ci siano responsabilità, non sei tenuto a controllare la reale consistenza della cassa, degli impianti, dei dipendenti.... anche perchè qui sei anche fortunato, c'è già chi ha controllato per te
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  4. #4
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,048

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    Non mi risulta.




    Opto per le insussistenze passive (mancanza di cassa).

    ciao
    E aggiungo senza rilevanza fiscale, perchè le insussistenze passive rilevate a fronte dell'eliminazione della liquidità inesistente, correggono solo errori contabili.
    Unusquisque faber fortunae suae
    (Traduzione: Ognuno è artefice della propria fortuna)
    di Appio Claudio

  5. #5
    AlessandroV. è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    290

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Niccolò Visualizza Messaggio
    Professionista inteso come commercialista, non revisore, vero?
    Non credo ci siano responsabilità, non sei tenuto a controllare la reale consistenza della cassa, degli impianti, dei dipendenti.... anche perchè qui sei anche fortunato, c'è già chi ha controllato per te
    Naturalmente da commercialista, da revisore sarei scappato via terrorizzato!

    Anch'io penso che non potrei essere in alcun modo ritenuto responsabile, in quanto avvenuto prima del mio incarico ma, visto che non è pensabile inserire in bilancio più di 100.000 euro di insussistenze indeducibili in un solo anno, a causa dell'elevato costo fiscale dell'operazione, e che quindi dovrei "depurare" il bilancio in più esercizi non c'è il rischio che qualcuno possa contestarmi il mancato uso della normale diligenza professionale, posto che se davvero credessi che un'azienda tiene 100.000 euro di contanti all'interno della sede legale non sarei tagliato per questo mestiere...

  6. #6
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da AlessandroV. Visualizza Messaggio
    Naturalmente da commercialista, da revisore sarei scappato via terrorizzato!
    Anch'io penso che non potrei essere in alcun modo ritenuto responsabile, in quanto avvenuto prima del mio incarico ma, visto che non è pensabile inserire in bilancio più di 100.000 euro di insussistenze indeducibili in un solo anno, a causa dell'elevato costo fiscale dell'operazione, e che quindi dovrei "depurare" il bilancio in più esercizi non c'è il rischio che qualcuno possa contestarmi il mancato uso della normale diligenza professionale, posto che se davvero credessi che un'azienda tiene 100.000 euro di contanti all'interno della sede legale non sarei tagliato per questo mestiere...
    Una possibile soluzione potrebbe essere quella di rilevare nell'attivo un credito verso i soci per i prelevamenti fatti e non ancora contabilizzati.
    La cassa andrebbe a posto ed i soci, successivamente, potrebbero restituire i prestiti ricevuti dalla società. Oppure, visti gli accertamenti GDF già avvenuti con probabile addebito di distribuzione dividendi, i prestiti potrebbero essere compensati con dividendi da deliberare (se le riserve lo consentono).
    Ultima modifica di Speedy; 09-10-08 alle 09:49 AM
    alberto leggi
    i.a.

  7. #7
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,845

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da AlessandroV. Visualizza Messaggio
    non c'è il rischio che qualcuno possa contestarmi il mancato uso della normale diligenza professionale, posto che se davvero credessi che un'azienda tiene 100.000 euro di contanti all'interno della sede legale non sarei tagliato per questo mestiere...
    Forse, l'amministratore della srl ....

  8. #8
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da AlessandroV. Visualizza Messaggio
    Naturalmente da commercialista, da revisore sarei scappato via terrorizzato!

    Anch'io penso che non potrei essere in alcun modo ritenuto responsabile, in quanto avvenuto prima del mio incarico ma, visto che non è pensabile inserire in bilancio più di 100.000 euro di insussistenze indeducibili in un solo anno, a causa dell'elevato costo fiscale dell'operazione, e che quindi dovrei "depurare" il bilancio in più esercizi non c'è il rischio che qualcuno possa contestarmi il mancato uso della normale diligenza professionale, posto che se davvero credessi che un'azienda tiene 100.000 euro di contanti all'interno della sede legale non sarei tagliato per questo mestiere...
    Non vorrei sembrare troppo superficiale ma... in fondo a te cosa interessa se la cassa è troppo elevata? Per quanto sei a conoscenza, potrebbero davvero esserci 100mila euro nella cassaforte aziendale. Un commercialista diligente segue i movimenti contabili e bancari, l'unica normativa di controllo riguarda l'antiriciclaggio, per il resto non mi viene in mente altro.
    Anzi, senza specifiche direttive del cliente non so neanche quanto sia lecito imputare un deposito di cassa a insussistenze.... se poi la cassa venisse davvero ripianata?
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  9. #9
    AlessandroV. è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    290

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Speedy Visualizza Messaggio
    Una possibile soluzione potrebbe essere quella di rilevare nell'attivo un credito verso i soci per i prelevamenti fatti e non ancora contabilizzati.
    La cassa andrebbe a posto ed i soci, successivamente, potrebbero restituire i prestiti ricevuti dalla società. Oppure, visti gli accertamenti GDF già avvenuti con probabile addebito di distribuzione dividendi, i prestiti potrebbero essere compensati con dividendi da deliberare (se le riserve lo consentono).
    Ci avevo già pensato, così come il collega uscente visto che in bilancio ci sono già un bel pò di queste poste iscritte...
    Riguardo alla restituzione preciso una cosa: la situazione si è creata perchè i soci (nella fattiscpecie padre e figli...) plelevavano spesso dalla società somme per il loro bisogni personali, quindi non credo sia ipotizzabile nessuna restituzione.
    In effetti la GdF ha considerato queste cifre come dividendi già distribuiti senza verbale apposito, ma vi è un ricorso in atto quindi non so se si può percorrere questa strada.

    Vedo che nessuno ha optato per un accordo con l'AdE. Mi rendo conto che è una soluzione un pò naif, ma c'è qualche genere di accordo che si può richiedere all'ufficio di zona per disinnescare questa situazione, ovviamente pagando quanto dovuto?

  10. #10
    AlessandroV. è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    290

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Niccolò Visualizza Messaggio
    Non vorrei sembrare troppo superficiale ma... in fondo a te cosa interessa se la cassa è troppo elevata? Per quanto sei a conoscenza, potrebbero davvero esserci 100mila euro nella cassaforte aziendale. Un commercialista diligente segue i movimenti contabili e bancari, l'unica normativa di controllo riguarda l'antiriciclaggio, per il resto non mi viene in mente altro.
    Anzi, senza specifiche direttive del cliente non so neanche quanto sia lecito imputare un deposito di cassa a insussistenze.... se poi la cassa venisse davvero ripianata?
    Sul ripianamento della cassa non credo sia possibile. Riguardo alle conseguenze è proprio l'antiriciclaggio che mi preoccupa. Secondo voi non si configura un'operazione sospetta e potenzialmente segnalabile?

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Situazione non considerata...
    Di proxim nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-03-13, 07:37 AM
  2. Situazione disastrosa S.r.l.
    Di marcolino79 nel forum Fallimenti e procedure concorsuali
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 19-02-12, 04:00 PM
  3. Anomala situazione.
    Di Aria nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 28-11-11, 04:27 PM
  4. indegna situazione
    Di sabrinallt nel forum Altri argomenti
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 28-12-09, 11:18 PM
  5. situazione contabile snc
    Di antonio71 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 29-11-09, 12:25 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15