Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: societÓ in liquidazione

  1. #1
    Ornella P. Ŕ offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    168

    Predefinito societÓ in liquidazione

    Buon pomeriggio !!

    Desideravo sapere da Voi se gli articoli 2446 e 2447 si applicano anche se la societÓ Ŕ in liquidazione.
    Io ritengo di no, se ed in quanto le disponibilitÓ finanziarie della societÓ siano pi¨ che sufficienti a soddisfare i creditori sociali.

    Grazie

  2. #2
    mazzanti Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    LocalitÓ
    San Giuseppe (FE)
    Messaggi
    534

    Predefinito societÓ in liquidazione

    Io invece ho paura di si.
    Ma la questione Ŕ controversa, il Trib di Bologna 07.12.1995 la ritiene inammissibile; quello di Genova nel 2001 il contrario....
    Tuttavia ammetto che essendo la liquidazione una fase particolare....non dovrebbe essere necessario ridurre il capitale ma letteralmente la legge non mi pare lasci molta disponibilitÓ....
    [B]Roberto Mazzanti[/B]
    Commercialista
    http://studiomazzanti.blogspot.it/

  3. #3
    Ornella P. Ŕ offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    168

    Predefinito

    Grazie!!
    Forse la norma andrebbe letta nell'ottica del funzionamento dell'attivitÓ, non nel caso di liquidazione.
    D'altro canto, se ci sono i fondi per i creditori, non vedo quale danno si possa arrecare a terzi, posto il divieto di nuove operazioni.

    ciao

    Citazione Originariamente Scritto da mazzanti Visualizza Messaggio
    Io invece ho paura di si.
    Ma la questione Ŕ controversa, il Trib di Bologna 07.12.1995 la ritiene inammissibile; quello di Genova nel 2001 il contrario....
    Tuttavia ammetto che essendo la liquidazione una fase particolare....non dovrebbe essere necessario ridurre il capitale ma letteralmente la legge non mi pare lasci molta disponibilitÓ....

  4. #4
    Speedy Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    LocalitÓ
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ornella P. Visualizza Messaggio
    Grazie!!
    Forse la norma andrebbe letta nell'ottica del funzionamento dell'attivitÓ, non nel caso di liquidazione.
    D'altro canto, se ci sono i fondi per i creditori, non vedo quale danno si possa arrecare a terzi, posto il divieto di nuove operazioni.
    ciao
    Pur prendendo atto delle diverse valutazioni giurisprudenziali, mi sento di aderire al pensiero di Ornella.
    Gli articoli 2446 e 2447 sono stati creati per salvaguardare gli interessi dei creditori, costringendo gli amministratori a prendere iniziative (ripianamento o trasformazione in societÓ di persone) quando le perdite di esercizio superano certi limiti.
    Ma se l'azienda Ŕ gia in liquidazione, tale obbligo non ha pi¨ alcuna ragione in quanto l'impresa Ŕ giÓ in una fase straordinaria, che potrebbe concludersi anche con il fallimento. In quest'ultimo caso a carico degli amministratori o dei liquidatori potranno essere addebitate tutte le violazioni commesse e conseguenti al mancato rispetto delle leggi vigenti.
    Una ulteriore considerazione che mi porta a sostenere la mia interpretazione Ŕ che, dal punto di vista strettamente tecnico, il capitale sociale nella fase di liquidazione non esiste pi¨ come voce autonoma ma confluisce, unitamente a tutte le altre voci del patrimonio, nell'unica voce "capitale netto di liquidazione" che, una volta pagati tutti i creditori, dovrÓ essere ripartita tra i soci.
    Ciao

  5. #5
    Ornella P. Ŕ offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    168

    Predefinito

    Sono contenta che Speedy la pensi come me, anche se nulla si pu˛ dire alla interpretazione di Mazzanti, che ringrazio ovviamente !!

    Ma, riprendendo quello che dice Speedy nell'ultima parte della sua risposta, il fatto che il Capitale Siciale non esista pi¨ non significa che anche in contabilitÓ io debba stornare tutte le voci del netto alla unica voce CAPITALE NETTO DI LIQUIDAZIONE. Giusto ?

    Citazione Originariamente Scritto da Speedy Visualizza Messaggio
    Pur prendendo atto delle diverse valutazioni giurisprudenziali, mi sento di aderire al pensiero di Ornella.
    Gli articoli 2446 e 2447 sono stati creati per salvaguardare gli interessi dei creditori, costringendo gli amministratori a prendere iniziative (ripianamento o trasformazione in societÓ di persone) quando le perdite di esercizio superano certi limiti.
    Ma se l'azienda Ŕ gia in liquidazione, tale obbligo non ha pi¨ alcuna ragione in quanto l'impresa Ŕ giÓ in una fase straordinaria, che potrebbe concludersi anche con il fallimento. In quest'ultimo caso a carico degli amministratori o dei liquidatori potranno essere addebitate tutte le violazioni commesse e conseguenti al mancato rispetto delle leggi vigenti.
    Una ulteriore considerazione che mi porta a sostenere la mia interpretazione Ŕ che, dal punto di vista strettamente tecnico, il capitale sociale nella fase di liquidazione non esiste pi¨ come voce autonoma ma confluisce, unitamente a tutte le altre voci del patrimonio, nell'unica voce "capitale netto di liquidazione" che, una volta pagati tutti i creditori, dovrÓ essere ripartita tra i soci.
    Ciao

  6. #6
    Speedy Ŕ offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    LocalitÓ
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ornella P. Visualizza Messaggio
    Sono contenta che Speedy la pensi come me, anche se nulla si pu˛ dire alla interpretazione di Mazzanti, che ringrazio ovviamente !!

    Ma, riprendendo quello che dice Speedy nell'ultima parte della sua risposta, il fatto che il Capitale Siciale non esista pi¨ non significa che anche in contabilitÓ io debba stornare tutte le voci del netto alla unica voce CAPITALE NETTO DI LIQUIDAZIONE. Giusto ?
    Giusto anche per me. Nelle scritture contabili lascio inalterati i vecchi conti, per facilitarne il controllo e la gestione.
    Ciao

  7. #7
    sindoni Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ornella P. Visualizza Messaggio
    Sono contenta che Speedy la pensi come me, anche se nulla si può dire alla interpretazione di Mazzanti, che ringrazio ovviamente !!

    Ma, riprendendo quello che dice Speedy nell'ultima parte della sua risposta, il fatto che il Capitale Siciale non esista più non significa che anche in contabilità io debba stornare tutte le voci del netto alla unica voce CAPITALE NETTO DI LIQUIDAZIONE. Giusto ?

    Io credo che significhi effettuare lo storno... Nella fase della liquidazione parecchi dei vecchi conti dell'amministratore vengono stornati a rettifiche di liquidazione ed al capitale netto di liquidazione… Non vedo, quindi, come possano essere lasciati inalterati…
    Il conto del liquidatore è diverso dal conto dell’amministratore…

Discussioni Simili

  1. SocietÓ in liquidazione
    Di ainop nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 01-08-12, 03:45 PM
  2. societÓ in liquidazione
    Di antonius nel forum ContabilitÓ, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 25-02-09, 12:26 PM
  3. societÓ in liquidazione
    Di StefanoPadova nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 15-01-09, 05:40 PM
  4. Liquidazione Societa'
    Di ACEMAN nel forum ContabilitÓ, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 25-11-08, 03:59 PM
  5. SocietÓ in liquidazione
    Di Pachiderma nel forum Altri argomenti
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 12-04-08, 11:35 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15