Salve a tutti,
Mi piacerebbe poter sciogliere qualche dubbio con voi.
Sono attualmente amministratore di una societÓ e percepisco per tale incarico un compenso cococo; allo stesso tempo gestisco la contabilitÓ per un'altra societÓ nella quale sono assunta a tempo parziale. Avendo necessitÓ di seguire qualche piccola contabilitÓ per terzi soggetti (principalmente parenti) ho pensato di iscrivermi all'ordine dei dottori commercialisti e aprire quindi partita iva con regime dei minimi.
Mi confermate che dovr˛ cessare il rapporto cococo, in quanto il relativo compenso Ŕ attratto nel reddito di lavoro autonomo?
Posso non iscrivermi alla cassa previdenziale mantenendo il rapporto di lavoro dipendente in corso e avendo quindi un'altra gestione previdenziale?
E' necessaria l'iscrizione alla gestione separata inps per l'esercizio della professione (senza cassa?)
Infine (e scusate per le numerose domande) nelle fatture che andr˛ a fare non addebito l'iva (per il regime dei minimi) ma il contributo integrativo 4% e la ritenuta d'acconto si?
Scusatemi ma di questi aspetti non mi occupo da troppo tempo.
Grazie comunque.