Ad ottobre è stato stipulato un preliminare per l'acquisto di un fabbricato (150.000 Euro) con versamento di caparra confirmatoria (15.000 Euro)

Ora l'acquirente versa un acconto di Euro 5.000,00 al venditore. Io farei sottoscrivere una scritturina privata a cui apporrei il timbro postale per data certa in cui:
a) il venditore rilascia quietanza dei 5000 Euro di acconto
b) viene confermata la nuova somma che l'acquirente deve versare al momento della stipula del rogito (150000-15000-5000=130000)
c) si specifica che in caso di mancata stipula del rogito la somma di Euro 5000 data in acconto deve essere restituita all'acquirente


In sede di stipula del rogito possono sorgere problemi riguardo la somma che l'acquirente deve versare a saldo considerando che i 5000 Euro sono versati "al di fuori" del preliminare?

Grazie