Pagina 1 di 3 1 2 3 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 23

Discussione: regime dei minimi

  1. #1
    dome82 è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    137

    Predefinito regime dei minimi

    Salve a tutti volevo un chiarimento. Un avvocato con il regime dei minimi emette una fattura di 500,00 € deve applicare la marca da bollo da 1,81€?Se la fattura viene emessa in duplice copia, una per il cliente e una per la contabilità (anche se in realtà è solo conservazione delle fatture come prevede il regime)deve applicare una marca da bollo ad entrambe le fatture o solo all'originale ovvero quella per il cliente?Se così come deve essere registrato in contabilità la marca da bollo?Un altro chiarimento se la marca da bollo non viene applicata, è sbagliato fare la fattura:imponibile 500,imposta di bollo 1.81;totale fattura 501.81?(la ritenuta non c'è perchè è intestata ad una persona fisica).Se l'imposta di bollo non viene proprio messa succede qualcosa in sede di eventuali controlli?Grazie a tutti coloro che vorranno rispondermi a questo dubbio.

  2. #2
    otello è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    33

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da dome82 Visualizza Messaggio
    Salve a tutti volevo un chiarimento. Un avvocato con il regime dei minimi emette una fattura di 500,00 € deve applicare la marca da bollo da 1,81€?Se la fattura viene emessa in duplice copia, una per il cliente e una per la contabilità (anche se in realtà è solo conservazione delle fatture come prevede il regime)deve applicare una marca da bollo ad entrambe le fatture o solo all'originale ovvero quella per il cliente?Se così come deve essere registrato in contabilità la marca da bollo?Un altro chiarimento se la marca da bollo non viene applicata, è sbagliato fare la fattura:imponibile 500,imposta di bollo 1.81;totale fattura 501.81?(la ritenuta non c'è perchè è intestata ad una persona fisica).Se l'imposta di bollo non viene proprio messa succede qualcosa in sede di eventuali controlli?Grazie a tutti coloro che vorranno rispondermi a questo dubbio.
    La marca da bollo è obbligatoria per tutti i documenti di importo superiore ai 77.47 e deve essere apposta sull'originale. L'incasso del 1,81 potrà essere registrato come un recupero di costi. Se non metti la marca verrai sanzionato in sede di controllo.

  3. #3
    dome82 è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    137

    Predefinito

    ok grazie!!!

  4. #4
    Il Gabbiano è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    334

    Predefinito

    ovviamente se non metti la marca e inviti il ciente ad apporla non è corretto ch tu la recuperi inserendola in fattura

  5. #5
    Ida82 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    6

    Predefinito

    ma a chi spetterebbe apporre la marca?

  6. #6
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    33,845

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ida82 Visualizza Messaggio
    ma a chi spetterebbe apporre la marca?
    L'apposizione della marca spetta a chi emette la fattura.

    ciao
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  7. #7
    83chicca83 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    8

    Predefinito

    Buongiorno a tutti! Sono nuova del forum e non perdo tempo per scrivere il primo messaggio.
    Sono una Dietista neolaureata (laurea triennale abilitante di medicina e chirurgia) che vorrebbe iniziare a lavorare per conto proprio (una delle possibilità che dà la mia qualifica).

    Scrivo all'interno dell'argomento "regimi minimi" perché ne ho sentito parlare, ma ho anche sentito parlare anche delle "nuove iniziative produttive".

    Qual è il regime migliore per chi inizia e non sa (ovviamente) come gli andrà?

    E in base a cosa va scelto?

    Ieri mi sono informata all'Agenzia delle Entrate e non so su che basi loro consigliano i minimi. Siccome hanno fornito risposte molto evasive e hanno parlato forse presumendo che chi ha ascoltato fosse ferrato in materia (cosa non vera), non ho chiaro praticamente nulla.

    Ringrazio chi mi fornirà risposta in parole povere!

  8. #8
    M@pperò è offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    FACEBOOK
    Messaggi
    195

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da 83chicca83 Visualizza Messaggio
    Ringrazio chi mi fornirà risposta in parole povere!
    In parole povere non è semplice.

  9. #9
    83chicca83 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    8

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da M@pperò Visualizza Messaggio
    In parole povere non è semplice.
    Beh, proviamo in parole non povere!

    Il problema è capire qual è il regime più conveniente nel mio caso: 25enne agli inizi della mia attività lavorativa e, come tutti, senza certezze.
    E' chiaro quindi che un regime con spese fisse non è quello che fa per me (ad esempio).

    In base a cosa si possono fare dei calcoli che restano comunque ipotetici e che portano alla scelta di un regime?

  10. #10
    dome82 è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    137

    Predefinito

    Ciao chicca secondo me per chi è giovane è vuole intraprendere un'attività in proprio, soprattutto se professionista, il migliore regime applicabile è quello dei minimi, in quanto essendo il primo anno di attività non sai se l'attività ti va bene o male.In parole povere questo regime è adatto a chi non supera i 30.000 euro di fatturato, non sei soggetta a pagamenti di iva perchè non la devi applicare,non sei soggetta a studi di settore.Devi solo applicare una marca da bollo nelle fatture emesse per importi superiori a 77 euro.La prima scadenza che avrai sarà quella della dichiarazione dei redditi.La tua unica tassa(o in questo caso imposta) sarà eventualmente l'irpef che dovrai pagare in sede di dichiarazione dei redditi che equivale al 20% del tuo reddito imponibile ovvero la differenza tra ricavi e costi dell'anno.Attenzione però alle ritenute d'acconto:se paghi la ritenuta a qualche professionista con partita iva che ti emette regolare fattura, in quel caso dovrai presentare annualmente anche un modello 770.Spero che ti sia stato utile.considera che sono un tirocinante e sono solo un anno più grande di te,quindi in caso chiedi al tuo commercialista che magari è più esperto.P.S. se te ne serve uno!?!ciao

Pagina 1 di 3 1 2 3 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. IVA dovuta su fatture emesse in regime dei minimi ma incassate in regime ordinario
    Di ouebgi nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 16-12-15, 07:11 PM
  2. lavoratore autonomo, possisbile prima regime semplificato, poi regime dei minimi?
    Di vincenzo.mina nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18-09-13, 10:41 AM
  3. Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 09-02-12, 07:49 PM
  4. regime fiscale agevolato articolo 13 e nuovo regime dei minimi
    Di studiovera nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 17-01-12, 12:05 PM
  5. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 30-12-11, 01:35 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15