Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: passaggio generazionale impresa

  1. #1
    fabrizio è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    1,141

    Post passaggio generazionale impresa

    In questi giorni mi è capitato di affrontare una questione piuttosto interessante in merito alla questione del passaggio generazionale di impresa ai figli.
    Nello specifico la situazione è piuttosto articolata, cerco di riassumerla brevemente: il padre è titolare di una ditta individuale la quale è stata in parte conferita a suo tempo in una spa (dunque la ditta individuale ha in carico la partecipazione nella spa in questione, oltre ad alcune attrezzature e rimanenze). L'imprenditore ha intenzione di ritirarsi e assegnare tutto ai suoi due figli, facendo ricorso alla donazione (o ad un patto di famiglia).

    In merito a tale operazione mi chiedevo quale potrebbe essere la soluzione più corretta e fattibile:
    - procedere (se possibile) alla donazione della sola partecipazione che il padre detiene tramite la ditta individuale nella spa, in parti uguali ai due figli (in questo modo nella compagine sociale della spa i due figli si sostituirebbero al padre per la quota rispettivamente assegnata?);
    - oppure mi chiedevo se fosse possibile trasferire l'intera azienda individuale ai due figli, in questo caso cosa risulterebbe in capo ad ognuno di loro (premetto che nessuno dei due svolge attività d'impresa)? si creerebbe automaticamente una società tra i due fratelli?? (magari si potrebbe prevederlo in sede di redazione del patto di famiglia?)
    Come potete immaginare ho un pò le idee confuse, spero che possiate essermi d'aiuto anche in questa occasione!
    Grazie!

  2. #2
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fabrizio Visualizza Messaggio
    In questi giorni mi è capitato di affrontare una questione piuttosto interessante in merito alla questione del passaggio generazionale di impresa ai figli.
    Nello specifico la situazione è piuttosto articolata, cerco di riassumerla brevemente: il padre è titolare di una ditta individuale la quale è stata in parte conferita a suo tempo in una spa (dunque la ditta individuale ha in carico la partecipazione nella spa in questione, oltre ad alcune attrezzature e rimanenze). L'imprenditore ha intenzione di ritirarsi e assegnare tutto ai suoi due figli, facendo ricorso alla donazione (o ad un patto di famiglia).

    In merito a tale operazione mi chiedevo quale potrebbe essere la soluzione più corretta e fattibile:
    - procedere (se possibile) alla donazione della sola partecipazione che il padre detiene tramite la ditta individuale nella spa, in parti uguali ai due figli (in questo modo nella compagine sociale della spa i due figli si sostituirebbero al padre per la quota rispettivamente assegnata?);
    - oppure mi chiedevo se fosse possibile trasferire l'intera azienda individuale ai due figli, in questo caso cosa risulterebbe in capo ad ognuno di loro (premetto che nessuno dei due svolge attività d'impresa)? si creerebbe automaticamente una società tra i due fratelli?? (magari si potrebbe prevederlo in sede di redazione del patto di famiglia?)
    Come potete immaginare ho un pò le idee confuse, spero che possiate essermi d'aiuto anche in questa occasione!
    Grazie!
    Le strade percorribili sono diverse. Puoi trovare spunti interessanti in questa guida dell'ade:

    http://www.agenziaentrate.gov.it/ilw...54c/guida4.pdf

    Ciao

  3. #3
    fracomi è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Messaggi
    2

    Predefinito

    buongiorno a tutti,
    scusate se mi intrometto ma non so dove scrivere.è la prima prima volta che scrivo in un forum,
    sono un artigiano ho una ditta individuale da 1 anno sono in pensione ma ancora attivo nella ditta, lavoro con me mio figlio come collaboratore e ne ho un altro che inzierà tra poco.
    su consiglio del mio commercialista per ridurre la pressione fiscale a mio carico e della ditta, si dovrebbe formare una srl con passaggio generazzionale.
    Io rimarrei all'interno della societa con quota inferiore al 25% come persona non qualificata, per evitare che gli utili vadano a sommarsi con la pensione.
    l'attività e svolta in un capannone di mia proprietà, il commercialista propone di mettere in carico il capannone ad una immobiliare sempre a me intestata,
    per rendere piu economico il passaggio ai figli in un futuro.
    dopo tutta questa descrizione, io vorrei sapere se tutte queste operazioni non portano dei costi cosi altri da rendere inutile la formazione di una srl, qualcuno a anche un idea di costi?

    grazie in anticipo
    Francesco

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 29-11-12, 02:30 PM
  2. Passaggio da s.n.c. a impresa famigliare
    Di claretta s. nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 06-05-11, 12:16 PM
  3. passaggio auto da impresa a uso personale
    Di lauramanci nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-05-10, 07:56 AM
  4. Passaggio da libera professione ad impresa
    Di Gontur nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-06-09, 01:52 PM
  5. Conferimento e passaggio generazionale
    Di GHIBLI nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 19-11-08, 09:37 PM

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15