Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Comunicazione Credito In Compensazione

  1. #1
    Dott.ssa Cecchetti Guest

    Predefinito Comunicazione Credito In Compensazione

    Buongiorno a tutti, buon 2007!
    Vi pongo una domanda, per l'utilizzo del credito IVA annuale, visto che molte ditte tengono la loro contabilità... cosa fate voi?

    Molti già da domani 2 gennaio 2007 cercheranno di utilizzare in compensazione il credito risultante a dicembre per sanare i mancati versamenti.
    Ora molti hanno crediti molto elevati ed erano abtuati al 1.1.2007 ad estrumettere il credito IVA da usare a campensazione già dal 16.01.2007 di contributi dip, 1040 irpef ires o quant'altro da versare o ravvedere.

    Che dobbiamo fare?
    Come si comunica il credito IVA che ha un cliente a dicembre visto che la dichiarazione non è stata ancora fatta????

    Vorrei una vostra opinione.
    Dott.ssa Cecchetti

  2. #2
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,748

    Predefinito

    Purtroppo non esistono istruzioni ministeriali a riguardo ed è possibile procedere a compensazione senza preavviso fino a 10.000 Euro. Sopra questo limite occorre inviare un istanza in via telematica (con quale modello ???).

    Ci toccherà attendere ancora qualche giorno, per vedere come dobbiamo comportarci.
    Ultima modifica di Enrico Larocca; 01-01-07 alle 08:46 PM

  3. #3
    Dott.ssa Cecchetti Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico Larocca Visualizza Messaggio
    Purtroppo non esistono istruzioni ministeriali a riguardo ed è possibile procedere a compensazione senza preavviso fino a 10.000 Euro. Sopra questo limite occorre inviare un istanza in via telematica (con quale modello ???).

    Ci toccherà attendere ancora qualche giorno, per vedere come dobbiamo comportarci.
    Ma la compensazione senza preavviso fino a 10.000,00 si intende totale 10.000,00 nell'anno ????

    Per cui se uno ha un credito annuale iva di 25000,00 e decide di volta in volta quanto utilizzare a compensazione cosa fa?
    Al 16.01.2007 usa per esempio 8000,00 può farlo...
    al 16.02.2007 vuole usare 7000,00? superando il totale di 10.000,00 cosa farà?

    Speriamo che le risposte vengano fornite subito e non al 15.01.2007....
    Buona serata...

  4. #4
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Dott.ssa Cecchetti Visualizza Messaggio
    Ma la compensazione senza preavviso fino a 10.000,00 si intende totale 10.000,00 nell'anno ????

    Per cui se uno ha un credito annuale iva di 25000,00 e decide di volta in volta quanto utilizzare a compensazione cosa fa?
    Al 16.01.2007 usa per esempio 8000,00 può farlo...
    al 16.02.2007 vuole usare 7000,00? superando il totale di 10.000,00 cosa farà?

    Speriamo che le risposte vengano fornite subito e non al 15.01.2007....
    Buona serata...
    L'articolo 1 comma 30 della Finanziaria 2007 afferma che i titolari di partita IVA che intendono compensare un importo superiore a 10.000, entro il quinto giorno precedente a quello del versamento devono comunicare telematicamente all'ADE l'importo e la tipologia dei crediti oggetto della successiva compensazione. Quindi: 10.000 euro al mese senza preavviso (anche se spalmato su più F24), comunicazione telematica entro il giorno 11 gennaio (per la scadenza del 16.1) se il credito compensato supera 10.000 (manca il sw), attesa di almeno tre giorni per l'eventuale silenzio assenso dell'ADE. Sicuramente entro breve arriveranno istruzioni ADE.
    Ulteriori dubbi:
    = se ho un credito IVA di 50.000 ed il 16 gennaio devo versare tributi per 15.000, posso compensare solo 10.000 senza preavviso e versare la differenza di 5.000 ? Credo si possa rispondere positivamente;
    = se non riesco a spedire la comunicazione telematica preventiva entro il giorno 11 gennaio ? Non resta che compensare il 16.1 soltanto 10.000 evitando il preavviso e versare l'eventuale differenza dovuta.
    Ciao
    Ultima modifica di Speedy; 02-01-07 alle 06:56 AM

  5. #5
    Enrico Larocca è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Matera, Italy
    Messaggi
    8,748

    Predefinito

    Si condivido le argomentazioni di Speedy. Credo dal tenore della norma che il limite di 10.000 Euro sia per operazione di versamento e che nel caso in cui un' operazione preveda più di 10.000 euro di addebito, non resta che effettuare il preavviso per tempo per la parte eccedente i 10.000 Euro.

  6. #6
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito comunicazione compensazioni

    Prendo spunto dall'articolo di Dario Deotto su Il Sole 24 Ore di oggi per segnalare che:
    = il sw ADE per la comunicazione preventiva non è stato ancora approvato e tantomeno messo a disposizione dei contribuenti
    = il sito entratel resterà chiuso per manutenzione dal 6.1 al 10.1
    = mancano perciò i tempi tecnici per presentare la comunicazione preventiva entro il giorno 11 per i versamenti del giorno 16.1
    = quindi la compensazione del giorno 16.1 (salvo novità dell'ultimo secondo) potrà essere effettuata con le vecchie regole, cioè senza alcun limite, ovviamente per crediti IVA realmente esistenti.
    Ultima modifica di Speedy; 05-01-07 alle 08:35 PM

  7. #7
    damiano pietro4303 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    9

    Predefinito

    Io ritengo che la comunicazione del credito da utilizzare in compensazione, riguardi i singoli versamenti che superano non i diecimila euro di compensazione, ma l'utilizzo del credito compensabile superiore a 10.000 euro. Poniamo che io abbia da versare 18.000 e 9000 li compenso con il 4001 e 9000 con il 6099, non dovrei comunicare nulla!!!
    Io michiedo, se il contribuente decida di versare in 2 rate il debito, versandone una alla scadenza e l'altra con il ravvedimento........per un debito di € 12.000 con un unico credito iva di € 12.000, utilizzandolo prima 6000 uero e dopo altre 6.ooo euro....cosa si fa?

    buon lavoro a tutti

  8. #8
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da damiano pietro4303 Visualizza Messaggio
    Io ritengo che la comunicazione del credito da utilizzare in compensazione, riguardi i singoli versamenti che superano non i diecimila euro di compensazione, ma l'utilizzo del credito compensabile superiore a 10.000 euro. Poniamo che io abbia da versare 18.000 e 9000 li compenso con il 4001 e 9000 con il 6099, non dovrei comunicare nulla!!!
    Io michiedo, se il contribuente decida di versare in 2 rate il debito, versandone una alla scadenza e l'altra con il ravvedimento........per un debito di € 12.000 con un unico credito iva di € 12.000, utilizzandolo prima 6000 uero e dopo altre 6.ooo euro....cosa si fa?

    buon lavoro a tutti
    Mi sembra di capire che due sono i temi segnalati:
    1- Il limite alla compensazione di 10.000 non andrebbe riferito al totale delle compensazioni effettuate sul singolo F24 ma andrebbe riferito al singolo codice tributo, per cui se ho più crediti da compensare (sia IVA, sia IRPEF, ecc.) posso compensare per ciascun codice tributo fino a 10.000 senza preventiva comunicazione. Non ritengo di poter aderire a tale interpretazione in quanto, secondo il mio parere, il testo della norma appare abbastanza chiaro quando afferma "..operazione di compensazione per importi superiori a 10.000 euro.." quindi importo totale della compensazione e non importo per singolo tributo.
    2- Se voglio aggirare la comunicazione preventiva, presento più distinte F24 per ciascun mese frazionando i tributi (ad esempio una il 14.1 una il 15.1 una il 16.1 ed una il 30.1 con ravvedimento operoso), compensando 6.000 per ciascuna distinta (quindi nel mio esempio 24.000). Non credo sia opportuno esprimere pareri in proposito, pur affermando la mia personale contrarietà. Fo soltanto presente che in un recente convegno il prof. Paolo Parisi, docente della SSEF, ha anticipato che l'ADE ritiene tale frazionamento di natura elusiva e lo sanzionerà.
    Ultima modifica di Speedy; 06-01-07 alle 03:59 PM

  9. #9
    sindoni Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Speedy Visualizza Messaggio
    Mi sembra di capire che due sono i temi segnalati:
    1- Il limite alla compensazione di 10.000 non andrebbe riferito al totale delle compensazioni effettuate sul singolo F24 ma andrebbe riferito al singolo codice tributo, per cui se ho più crediti da compensare (sia IVA, sia IRPEF, ecc.) posso compensare per ciascun codice tributo fino a 10.000 senza preventiva comunicazione. Non ritengo di poter aderire a tale interpretazione in quanto, secondo il mio parere, il testo della norma appare abbastanza chiaro quando afferma "..operazione di compensazione per importi superiori a 10.000 euro.." quindi importo totale della compensazione e non importo per singolo tributo.
    2- Se voglio aggirare la comunicazione preventiva, presento più distinte F24 per ciascun mese frazionando i tributi (ad esempio una il 14.1 una il 15.1 una il 16.1 ed una il 30.1 con ravvedimento operoso), compensando 6.000 per ciascuna distinta (quindi nel mio esempio 24.000). Non credo sia opportuno esprimere pareri in proposito, pur affermando la mia personale contrarietà. Fo soltanto presente che in un recente convegno il prof. Paolo Parisi, docente della SSEF, ha anticipato che l'ADE ritiene tale frazionamento di natura elusiva e lo sanzionerà.

    La ratio della norma è quella di evitare possibili frodi nell'utilizzo di crediti inesistenti ed è perciò che anch'io credo di potere ritenere che il limite dei 10.000 euro è riferibile al singolo codice tributo e non all'importo totale da compensare. Non trovo, quindi, il testo della norma abbastanza chiaro per essere interpretato nel senso da te esplicitato. Dici che il Prof. Parisi ha anticipato che l'ADE ritiene tale frazionamento di natura elusiva e lo sanzionerà…ma sicuramente avrà dimenticato di citare la norma sanzionatoria, avrà sicuramente dimenticato che fino a quando non verrà abrogato l'istituto del ravvedimento operoso (salvo che non provvedano ad escluderlo, così come hanno determinato per l'IRAP), io non vedo quale sanzione potrebebro applicare nel caso del tardivo versamento per il quale il contribuente ha attivato l'istituto del ravvedimento operoso.
    Sono queste le minacce tipiche di chi governa con arroganza e continua a ritenere possibile disciplinare i rapporti anche solo con un semplice comunicato-legge… Io le ricordo ancora le disposizioni dettate a mezzo comunicati stampa…

  10. #10
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sindoni Visualizza Messaggio
    La ratio della norma è quella di evitare possibili frodi nell'utilizzo di crediti inesistenti ed è perciò che anch'io credo di potere ritenere che il limite dei 10.000 euro è riferibile al singolo codice tributo e non all'importo totale da compensare. Non trovo, quindi, il testo della norma abbastanza chiaro per essere interpretato nel senso da te esplicitato. Dici che il Prof. Parisi ha anticipato che l'ADE ritiene tale frazionamento di natura elusiva e lo sanzionerà…ma sicuramente avrà dimenticato di citare la norma sanzionatoria, avrà sicuramente dimenticato che fino a quando non verrà abrogato l'istituto del ravvedimento operoso (salvo che non provvedano ad escluderlo, così come hanno determinato per l'IRAP), io non vedo quale sanzione potrebebro applicare nel caso del tardivo versamento per il quale il contribuente ha attivato l'istituto del ravvedimento operoso.
    Sono queste le minacce tipiche di chi governa con arroganza e continua a ritenere possibile disciplinare i rapporti anche solo con un semplice comunicato-legge… Io le ricordo ancora le disposizioni dettate a mezzo comunicati stampa…
    Riepiloghiamo con calma:

    INTERPRETAZIONE SPEEDY:
    1- Il limite di 10.000 senza comunicazione preventiva si riferisce all'importo massimo compensabile in ciascuna scadenza (16 gennaio 2007 escluso). Se si utilizzano più codici tributo a credito, la somma dei vari importi compensati non deve superare 10.000 (ad esempio 4.000 per IVA 2006 più 6.000 per IRPEF 2005, ecc.).
    2- Per ciascuna scadenza si possono compilare più distinte F24, anche con ravvedimento operoso, ma se voglio evitare la comunicazione preventiva la somma degli importi a credito che ho indicato nelle varie distinte non deve essere superiore a 10.000 (distinta uno 4.000, distinta due 6.000).

    INTERPRETAZIONE SINDONI - DAMIANO PIETRO4303
    1- Il limite di 10.000 senza comunicazione preventiva si riferisce all'importo massimo compensabile in ciascuna scadenza per singolo codice tributo a credito (ad esempio 10.000 per IVA 2006 più 10.000 per IRPEF 2005, ecc.).
    2- Il limite di 10.000 va inteso per ciascuna distinta F24, per cui ad ogni scadenza fiscale posso presentare più distinte (anche tardivamente con ravvedimento operoso). Pertanto se per la scadenza del 16.2 presento cinque distinte F24 (quattro tempestive ed una tardiva con ravv. operoso) posso recuperare crediti per 50.000 (cioè 10.000 per ciascuna distinta). Se teniamo conto del punto 1 (10.000 per ciascun codice tributo) il limite di 50.000 può diventare addirittura superiore.

    Chi avrà ragione ? Aspettiamo il parere dell'ADE oppure andiamo avanti con la nostra interpretazione infischiandocene di quello che sostiene l'ADE, tanto c'è il contenzioso tributario..

Discussioni Simili

  1. Compensazione credito IVA
    Di studiovera nel forum F24 e invii telematici
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-03-12, 05:18 PM
  2. Compensazione credito iva
    Di crisy nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 14-02-12, 09:41 AM
  3. Compensazione iva a credito
    Di winners nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 02-02-11, 09:57 AM
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30-06-10, 09:12 AM
  5. Comunicazione compensazione in F24
    Di fabrizio nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 02-04-07, 08:06 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15