Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Costituzione s.a.s. tra professionisti e non

  1. #1
    L'avatar di TheGuardian
    TheGuardian è offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    SuD
    Messaggi
    273

    Predefinito Costituzione s.a.s. tra professionisti e non

    Ragazzi volevo sapere, se è possibile costituire una s.a.s. con 2 dott.commercialisti abilitati ed altre 2 persone non abilitate, visto che una S.L.P. non è possibile farla.... in questo caso come intermediario per gli invii ecc. si indica la p.iva della s.a.s. ma quale nome dei 2 responsabili abiltati?
    Grazie

  2. #2
    L'avatar di TheGuardian
    TheGuardian è offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    SuD
    Messaggi
    273

    Predefinito

    Ma come mai nessuno mi risponde?

  3. #3
    Contabile è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,899

    Predefinito

    Non sempre si riesce a leggere tutto e rispondere a tutto. Questo dovresti saperlo.

    Tornando al tuo quesito.

    Si, no, nì.

    Intanto occorre verificare se il regolamento dei dottori commercialisti ed esperti contabili permette l'assunzione di titolarità di redditi di impresa.

    Stabilito questo, se la risposta è positiva il cammino è più agile dopo aver individuato la tipologia di carica gli abilitati possono rivestire.

    Per ENTRATEL così come per gli altri servizi telematici di INPS INAIL CCIAA basta seguire le procedure richieste dai singoli enti che non prevedono grosse preclusioni.
    “Commercialista Telematico. Né SKY, né RAI. Abbonarsi conviene. ”.

    Lavora facile con qualità e risparmio. Lavora CONTABILE TELEMATICO

  4. #4
    L'avatar di TheGuardian
    TheGuardian è offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    SuD
    Messaggi
    273

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Contabile Visualizza Messaggio
    Non sempre si riesce a leggere tutto e rispondere a tutto. Questo dovresti saperlo.

    Tornando al tuo quesito.

    Si, no, nì.

    Intanto occorre verificare se il regolamento dei dottori commercialisti ed esperti contabili permette l'assunzione di titolarità di redditi di impresa.

    Stabilito questo, se la risposta è positiva il cammino è più agile dopo aver individuato la tipologia di carica gli abilitati possono rivestire.

    Per ENTRATEL così come per gli altri servizi telematici di INPS INAIL CCIAA basta seguire le procedure richieste dai singoli enti che non prevedono grosse preclusioni.
    Visto che sei stato così gentile, potresti suggerirmi tu una eventuale ipotesi di società?

  5. #5
    Contabile è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,899

    Predefinito

    Verificato che non ci siano incompatibiltà per i professionsiti anche la sas può andar bene.
    “Commercialista Telematico. Né SKY, né RAI. Abbonarsi conviene. ”.

    Lavora facile con qualità e risparmio. Lavora CONTABILE TELEMATICO

  6. #6
    L'avatar di TheGuardian
    TheGuardian è offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    SuD
    Messaggi
    273

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Contabile Visualizza Messaggio
    Verificato che non ci siano incompatibiltà per i professionsiti anche la sas può andar bene.
    Ho trovato degli spunti interessanti, ma sono datati 2007:

    Attività libero-professionale
    Le società professionali secondo la nuova concezione sono semplicemente quegli enti giuridici collettivi individuate nelle società di persone e nelle associazioni professionali che hanno per unico oggetto sociale un'attività attività libero-professionale.
    Attività che nel linguaggio comune viene definita indifferentemente:
    • professione intellettuale,
    • prestazione d'opera intellettuale,
    • attività professionale,
    • libera professione.
    Inquadramento civilistico
    Comunemente il professionista viene inquadrato come prestatore d'opera intellettuale, anche se il codice civile non aggiunge mai quell'aggettivo qualificativo che si riferisce alla "libertà" e all'indipendenza con cui viene esercitata la professione, per quanto la locuzione di libera professione si ritrovi nelle leggi speciali (ad esempio, nelle leggi sull'ordinamento dei sanitari).
    Le "prestazioni d'opera intellettuale", sono individuate genericamente dall'art.2230 c.c., con rinvio all'art. 2229 c.c. che ne prevede l'esercizio ("esercizio delle professioni intellettuali") distinguendole in "liberali", "regolamentate" e "protette" ("La legge determina le professioni intellettuali per l'esercizio delle quali è necessaria l'iscrizione in appositi albi o elenchi").
    L'art. 2230 c.c., dando la definizione di "prestazione d'opera intellettuale", fa scaturire i seguenti elementi caratterizzanti:
    a) carattere intellettuale della prestazione e quindi l'impiego di intelligenza e di cultura in misura prevalente rispetto all'uso di eventuale lavoro manuale;
    b) la discrezionalità e autonomia del professionista o prestatore d'opera intellettuale nell'esecuzione della prestazione;
    c) il semplice compimento di una attività come oggetto della prestazione indipendentemente dal risultato che sarà raggiunto (in linea di massima);
    Mentre l'art. 2229 c.c. detta alcuni principi circa le professioni intellettuali per l'esercizio delle quali è necessaria l'iscrizione in appositi albi o elenchi, stabilendo che tali principi debbono trovare attuazione e svolgimento nelle leggi speciali che disciplinano le singole professioni.
    Le leggi speciali menzionate generalmente prevedono due ordini di disposizioni che possono essere così sintetizzati:
    • esclusività della prestazione: si sancisce che specifiche attività possono essere svolte in via esclusiva solo da coloro che sono iscritti in appositi albi o elenchi gestiti generalmente da ordini (che accolgono laureati) e da collegi (che accolgono diplomati);
    • norme di comportamento: si dà particolare rilevanza alle norme di deontologia professionale, che formano cioè il contenuto di obblighi di correttezza, e servono a precisare il contenuto dell'obbligazione del professionista iscritto agli elenchi o albi.
    Fatta questa premessa possiamo individuare tre categorie di professioni:
    • le professioni "esclusive", che possono essere svolte soltanto da coloro che posseggono particolari requisiti, accertati prima di essere iscritti negli appositi albi (medici, avvocati) o elenchi;
    • le professioni "protette" che vengono regolamentate dalle associazioni di categoria (ordini e collegi) in merito alla tutela dell'onorario, dell'immagine professionale, dell'etica di comportamento, del titolo e dei requisiti professionali degli iscritti (commercialisti, agronomi, ecc.), nonché delle eventuali prestazioni esclusive che la legge istitutiva o speciale gli riserva;
    • le professioni "libere", che svolgono generiche o specifiche prestazioni d'opera intellettuale, ai sensi dell'art. 2230 c.c., senza essere iscritti in alcun albo o elenco.
    Ultima modifica di TheGuardian; 26-06-09 alle 08:07 AM

  7. #7
    L'avatar di TheGuardian
    TheGuardian è offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    SuD
    Messaggi
    273

    Predefinito

    Inquadramento fiscale
    In via breve, segnaliamo che per l'IVA, interviene l'art. 5 del DPR n. 633/72 che definisce esercizio di arti e professioni "l'esercizio per professione abituale, ancorché non esclusiva, di qualsiasi attività di lavoro autonomo da parte di persone fisiche ovvero da parte di società semplici o di associazioni senza personalità giuridica costituite tra persone fisiche per l'esercizio in forma associata delle attività stesse".
    Per quanto riguarda la individuazione soggettiva dell'esercizio di arti e professioni, l'art. 5 non richiama la disciplina civilistica, ma assoggetta ad IVA ogni attività di lavoro autonomo e quindi di esercizio di attività professionale, abituale, comunque vincolante, purché retribuita e fiscalmente rilevante all'atto del pagamento del corrispettivo. Vi rientrano pertanto anche le obbligazioni naturali se adempiute e quelle contratte nell'esercizio di professioni, anche se non disciplinate dall'iscrizione in appositi albi ed elenchi (Cassazione, sezione III penenale 19 maggio 1986, n. 3939).
    Per le imposte dirette, l'art. 49 (ora art. 53) DPR n. 917/86 considera redditi di lavoro autonomo quelli che derivano dall'esercizio di arti e professioni. Per esercizio di arti e professioni si intende l'esercizio per professione abituale, ancorché non esclusiva, di attività di lavoro autonomo diverse da quelle organizzate in forma d'impresa, "redditi prodotti (...) nell'esercizio per professione abituale, ancorché non esclusiva, di attività di lavoro autonomo diverse da quelle considerate nel capo VI (reddito d'impresa), compreso l'esercizio in forma associata di cui alla lettera c) del comma 3 dell'articolo 5".
    Inquadramento amministrativo
    Con riferimento alla tabella di classificazione delle attività economiche e professionali Atecofin 2004, il gruppo di attività riferito alle prestazioni d'opera intellettuale o professionali sono inquadrate nel settore "K" che comprende la attività identificate dai codici da 72.10.0 a 74.20.6. "Le specifiche attività di servizio che caratterizzano il settore in esame, - come si legge negli atti ministeriali - possono essere svolte non solo a favore di imprese e/o istituzioni, ma anche a favore di famiglie. E' questo il caso delle attività legali, di consulenza fiscale, degli studi di architettura e ingegneria, dei servizi di investigazione e vigilanza ecc."(2) ; inoltre comprende il settore "N", rubricato "Sanità e assistenza sociale", limitatamente ai codici da 85.11.0 a 85.32.0.
    Dunque, chiunque intenda svolgere un'attività professionale "esclusiva", "protetta" (iscritto in un albo) o "liberale" (non iscritto ad alcun albo) assieme ad altri professionisti con analoghe caratteristiche, potrà d'ora in avanti costituire una società di persone senza incorrere in nessun divieto, anche se tali enti sono nati per svolgere attività commerciali (come il caso delle società di persone volte alla produzione e scambi di beni e servizi).
    In sostanza, si possono costituire società professionali sotto la regione sociale di snc, sas a titolo di esempio:
    a) due o più avvocati (codice 74.11.1) tra di loro; due o più notai (codice 74.12.2.) tra di loro; due o più commercialisti (codice 74.12.A) tra di loro (studio monodisciplinare di professionisti iscritti in albi);
    b) uno o più avvocati assieme ad uno o più notai e ad uno o più commercialisti (studio multidisciplinare di professionisti iscritti in albi);
    c) un avvocato (codice 74.11.1) e un giurista d'impresa (codice 74.11.1) tra di loro; un commercialista (codice 74.12.A) e un tributarista (codice 74.12.C ) tra di loro; ovvero tutti assieme in unica società (studio multidisciplinare misto di professionisti iscritti e non iscritti in albi);
    d) uno o più tributaristi (codice 74.12.A) assieme ad uno o più giuristi d'impresa (codice 74.12.A) e ad uno o più consulenti finanziari (codice 74.14.1; studio multidisciplinare di professionisti non iscritti in albi).
    Quanto detto non vale per i medici riconducibili al Servizio sanitario nazionale in quanto il divieto di costituire società interdisciplinari permane.
    Non abbiamo passato in rassegna le Società semplici dal momento che tali enti sono sempre stati idonei allo svolgimento di attività non commerciali, quindi anche professionali.
    Altro allargamento, a giudizio di chi scrive, si è prodotto per effetto della novellata semplificazione verso le associazioni professionali, le quali ora possono essere costituite da professionisti che svolgono semplicemente attività libero-professionale, quindi tra professionisti iscritti ("esclusivi" o "protetti") e non iscritti ("liberali"). Questa formulazione si discosta notevolmente rispetto all'oggetto dell'attività legato alle specifiche qualifiche che il professionista doveva possedere per costituire un'associazione professionale ex Legge 1815/39 ("munito dei necessari titoli di abilitazione professionale, ovvero autorizzato all'esercizio di specifiche attività in forza di particolari disposizioni di legge").
    Secondo alcuni(3) , invece, l'art. 2 del testo in esame non innova in alcun modo rispetto all'art. 24 della Legge 266/97 e non supera l'esigenza dell'emanazione di un regolamento di attuazione, che individui i requisiti e il contenuto della disciplina delle c.d. "società professionali multidisciplinari", posto che l'art. 24, comma 2, della precedente Legge Bersani è tuttora vigente. Anzi, la nuova normativa, se cosi fosse, avrebbe un'apparente portata abrogativa che è più restrittiva della norma contenuta nell'art. 24, comma 2, in quanto ammette società professionali multidisciplinari costituite soltanto nella forma delle società di persone, in quando la prima, se i decreti attuativi lo volessero, potrebbe permettere anche la forma di società di capitali.
    Chi scrive non ritiene di aderire a tale perplessità, atteso che il richiamato art. 24 della Legge 266/97 deve intendersi abrogato, a partire dal 4 luglio 2006, per effetto dell'art.1, lettera c) del DL 223/06 ("dalla data di entrata in vigore del presente decreto sono abrogate le disposizioni legislative e regolamentari che prevedono con riferimento alle attività libero professionali e intellettuali: (...) c) il divieto di fornire servizi professionali dalle società di persone e dalle associazioni fra professionisti, fermo restando che l'oggetto sociale relativo all'attività libero-professionale...").

Discussioni Simili

  1. parcella Notaio SPESE DI COSTITUZIONE o Compensi a professionisti?
    Di carlorosati nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17-06-13, 05:11 PM
  2. Diritto camerale costituzione costituzione
    Di gi.gi nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 13-02-13, 07:46 AM
  3. Requisiti costituzione associazione tra professionisti
    Di studiob239 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 01-03-12, 03:24 PM
  4. Costituzione sas
    Di Max775 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 07-10-11, 08:24 AM
  5. Costituzione Srl
    Di marco.M nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 03-02-11, 05:29 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15