Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: cessione o donazione per le quote sociali dell'accomandatario

  1. #1
    angler è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    175

    Question cessione o donazione per le quote sociali dell'accomandatario

    Salve a tutti, questo è il mio primo post….. chi può aiutarmi? Sono graditi tutti i commenti.
    In una sas (composta da due soci) il socio accomandatario intende cedere le proprie quote al socio accomandante.
    Prima di procedere vorrei porre all’attenzione di tutti i miei dubbi al fine di prendere la decisione più consona.
    Premesso che la società ha debiti accertati verso un solo fornitore di circa 20.000,00:
    1) può il socio accomandatario cedere le proprie quote tramite una donazione, oppure si deve procedere con un atto a titolo oneroso?
    2) I debiti preesistenti (in questo caso i 20.000,00) rimarranno ugualmente in capo alla società?
    3) In caso di vendita si può stabilire un valore minimo, tipo 3.500,00 ( il valore corrisponde alla quota conferita dal socio accomandatario in fase di costituzione, che risale al 2005) giustiificato dal fatto che l’acquirente dovrà accollarsi i debiti preesistenti?
    4) In caso di vendita come verrà tassata la cessione di quota?
    forse ho esagerato con le domande!!!!

  2. #2
    angler è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    175

    Unhappy

    [QUOTE=angler;2183]Salve a tutti, questo è il mio primo post….. chi può aiutarmi? Sono graditi tutti i commenti.


    helpppppppppppp, nessuno può aiutarmi? vanno bene anche dei link da consultare.
    grazie

  3. #3
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da angler Visualizza Messaggio
    Salve a tutti, questo è il mio primo post….. chi può aiutarmi? Sono graditi tutti i commenti.
    In una sas (composta da due soci) il socio accomandatario intende cedere le proprie quote al socio accomandante.
    Prima di procedere vorrei porre all’attenzione di tutti i miei dubbi al fine di prendere la decisione più consona.
    Premesso che la società ha debiti accertati verso un solo fornitore di circa 20.000,00:
    1) può il socio accomandatario cedere le proprie quote tramite una donazione, oppure si deve procedere con un atto a titolo oneroso?
    2) I debiti preesistenti (in questo caso i 20.000,00) rimarranno ugualmente in capo alla società?
    3) In caso di vendita si può stabilire un valore minimo, tipo 3.500,00 ( il valore corrisponde alla quota conferita dal socio accomandatario in fase di costituzione, che risale al 2005) giustiificato dal fatto che l’acquirente dovrà accollarsi i debiti preesistenti?
    4) In caso di vendita come verrà tassata la cessione di quota?
    forse ho esagerato con le domande!!!!
    Di fronte ad una richiesta di aiuto così forte non si può tacere:
    A- Il socio acc/rio cede la sua quota al socio acc/te. Il secondo quindi diventa automaticamente acc/rio e la ragione sociale varia in conseguenza. Può rimanere unico socio al 100% per sei mesi poi, se non viene ricostituita la pluralità dei soci, la società si scioglie (anche mediante l'assegnazione dell'intera azienda all'unico socio superstite). Qualsiasi atto modificativo della società richiede l'intervento del notaio.
    B- La società per il momento non si scioglie, quindi rimane titolare di tutti i debiti conseguiti. Tralascio per brevità l'analisi della responsabilità del socio acc/rio (vecchio e nuovo) se la società non onora i propri debiti.
    C- La quota va venduta al valore effettivo (capitale più eventuali utili non distribuiti meno prelevamenti dei soci non ancora compensati con gli utili) oppure al valore convenuto tra le parti, che può anche essere inferiore al valore contabile sopratutto se giustificato da particolari situazioni.
    D- Se il valore di vendita è superiore a quello effettivo risultante dalle scritture contabili, sul plusvalore realizzato il venditore paga il capital gain.
    E- Vi sarebbero altri aspetti dell'operazione che andrebbero valutati, ma occorre una più profonda e precisa valutazione dei dettagli (importo delle attività sociali, ecc.).
    Spero intanto di esserti stato di aiuto.
    Ciao

  4. #4
    angler è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    175

    Predefinito

    B- La società per il momento non si scioglie, quindi rimane titolare di tutti i debiti conseguiti. Tralascio per brevità l'analisi della responsabilità del socio acc/rio (vecchio e nuovo) se la società non onora i propri debiti.

    Grazieeee sei stato di enorme aiuto, ne approfitto per farti un'ulteriore domanda, inerente il punto B.
    Partiamo dal presupposto che il nuovo socio acc/rio si accolla i vecchi debiti, di contro il vecchio socio acc/rio "si accontenta" di una cessione delle quote ad un valore simbolico, giustificato dal fatto che la società nel 1° anno d'esercizio (2005) ha chiuso quasi in pareggio e il 2006 in perdita.
    A questo punto se il nuovo socio acc/rio non pagherà i debiti, i creditori potranno rifarsi anche sul vecchio socio acc/rio?
    mi sa che mi tocca pagarti la parcella!!!!!

    ciaoooo

  5. #5
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da angler Visualizza Messaggio
    B- La società per il momento non si scioglie, quindi rimane titolare di tutti i debiti conseguiti. Tralascio per brevità l'analisi della responsabilità del socio acc/rio (vecchio e nuovo) se la società non onora i propri debiti.

    Grazieeee sei stato di enorme aiuto, ne approfitto per farti un'ulteriore domanda, inerente il punto B.
    Partiamo dal presupposto che il nuovo socio acc/rio si accolla i vecchi debiti, di contro il vecchio socio acc/rio "si accontenta" di una cessione delle quote ad un valore simbolico, giustificato dal fatto che la società nel 1° anno d'esercizio (2005) ha chiuso quasi in pareggio e il 2006 in perdita.
    A questo punto se il nuovo socio acc/rio non pagherà i debiti, i creditori potranno rifarsi anche sul vecchio socio acc/rio?
    mi sa che mi tocca pagarti la parcella!!!!!

    ciaoooo
    Confermo che il valore di cessione della quota è liberamente pattuibile tra venditore e compratore, tenuto anche conto dei risultati economici modesti. Per quanto riguarda invece la responsabilità del socio accomandatario, il vecchio accomandatario rimane responsabile dei debiti contratti dalla società fino al giorno della sua uscita. Se i vecchi debiti vengono sostituiti da altri debiti contratti dal nuovo accomandatario, la responsabilità del vecchio socio cessa.
    Ciao

Discussioni Simili

  1. donazione quote sociali
    Di crisy nel forum Altri argomenti
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 21-05-12, 07:38 AM
  2. Donazione quote sociali
    Di Baldoria nel forum Altri argomenti
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 17-11-11, 08:36 AM
  3. Cessione o donazione quote snc?
    Di spider nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 21-01-11, 03:29 PM
  4. Cessione quote sociali
    Di NICOTIT nel forum Altri argomenti
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 20-03-09, 10:19 AM
  5. cessione quote sociali
    Di SPICCHIO nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 06-09-08, 07:53 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15