Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Fatture dall'estero: che odissea!!!

  1. #1
    taslach è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Messaggi
    12

    Unhappy Fatture dall'estero: che odissea!!!

    Ciao a tutti,
    vi chiedo una consulenza, non so più dove sbattere la testa per una risposta univoca!
    Allora... sono un artigiano, impresa individuale, contabilità semplificata.
    Finora mi sono tenuto la contabilità da solo, con qualche dritta di un amico commercialista... adesso, dopo 3 anni dall'apertura, le cose si stanno complicando, quindi darò tutto in mano ad un professionista, però devo cavarmela su quest'ultima cosa.
    Spiego il problema: ho ordinato dei biglietti da visita dall'Olanda, qualificandomi come titolare di partita IVA. Mi hanno quindi fatto una fattura con l'imponibile ma senza IVA. Preciso che non ho in mano alcuna bolla doganale, solo la fattura inviatami via email.
    Ho due registri da compilare: registro vendite e registro acquisti.
    Leggendo e chiedendo qua e là son saltate fuori "parolacce" come "autofattura", "reverse charge" e cose di questo genere, ma finora non ho avuto un parere univoco a riguardo...
    Queste, operativamente, le cose che penso di dover fare... mi dite se è corretto?
    1) Prendo la fattura olandese, a mano ci aggiungo l'aliquota (20%), l'IVA e metto il totale. La numero progressivamente come una qualsiasi fattura di acquisto e la registro nel registro acquisti
    2) Fotocopio la fattura precedentemente modificata, le assegno il numero 1/A (cioè una numerazione differente rispetto alle mie fatture di vendita), metto a fianco al numero la stessa data della fattura olandese e la registro sul registro vendite. Dato che sono un trimestrale la metto in fondo alle fatture del trimestre, a parte, dato che ha una numerazione sua
    3) Faccio il modello Intra a fine anno (dato che tratterò poche fatture di questo genere e di modesto importo)

    Che ne dite? Non sono affatto sicuro del punto 2... soprattutto per il discorso della numerazione a parte...
    Spero possiate aiutarmi, grazie mille fin da ora!

    TASLACH

  2. #2
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da taslach Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti,
    vi chiedo una consulenza, non so più dove sbattere la testa per una risposta univoca!
    Allora... sono un artigiano, impresa individuale, contabilità semplificata.
    Finora mi sono tenuto la contabilità da solo, con qualche dritta di un amico commercialista... adesso, dopo 3 anni dall'apertura, le cose si stanno complicando, quindi darò tutto in mano ad un professionista, però devo cavarmela su quest'ultima cosa.
    Spiego il problema: ho ordinato dei biglietti da visita dall'Olanda, qualificandomi come titolare di partita IVA. Mi hanno quindi fatto una fattura con l'imponibile ma senza IVA. Preciso che non ho in mano alcuna bolla doganale, solo la fattura inviatami via email.
    Ho due registri da compilare: registro vendite e registro acquisti.
    Leggendo e chiedendo qua e là son saltate fuori "parolacce" come "autofattura", "reverse charge" e cose di questo genere, ma finora non ho avuto un parere univoco a riguardo...
    Queste, operativamente, le cose che penso di dover fare... mi dite se è corretto?
    1) Prendo la fattura olandese, a mano ci aggiungo l'aliquota (20%), l'IVA e metto il totale. La numero progressivamente come una qualsiasi fattura di acquisto e la registro nel registro acquisti
    2) Fotocopio la fattura precedentemente modificata, le assegno il numero 1/A (cioè una numerazione differente rispetto alle mie fatture di vendita), metto a fianco al numero la stessa data della fattura olandese e la registro sul registro vendite. Dato che sono un trimestrale la metto in fondo alle fatture del trimestre, a parte, dato che ha una numerazione sua
    3) Faccio il modello Intra a fine anno (dato che tratterò poche fatture di questo genere e di modesto importo)
    Che ne dite? Non sono affatto sicuro del punto 2... soprattutto per il discorso della numerazione a parte...
    Spero possiate aiutarmi, grazie mille fin da ora!
    TASLACH
    La procedura è corretta. La numerazione separata è facoltativa ma è più comoda.
    Occorre soltanto annotare sulle due fatture: operazione intracomunitaria decreto legge 331/1993.
    Per quanto riguarda il modello intrastat di fine anno occorre accertare se si è acquistato un bene oppure una prestazione di servizi (credo che i biglietti da visita personalizzati possano essere inquadrati come servizi). Se si tratta di servizi l'intrastat non va compilato. Se si tratta invece di acquisto di beni l'intrastat va compilato.
    Ciao

  3. #3
    taslach è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Messaggi
    12

    Predefinito

    Ciao Speedy!
    Grazie per la preziosa risposta... anche per il discorso dell'Intrastat, il fatto che probabilmente si possa evitare non lo sapevo!
    Ti chiedo una precisazione: posto che userò una numerazione separata, che è sicuramente più comoda, queste fatture le registrerò comunque nel mio normale registro vendite? In coda alle mie normali fatture?

    Grazie ancora, a buon rendere!

    TASLACH

  4. #4
    taslach è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Messaggi
    12

    Predefinito

    Aggiungo un'altra cosa...
    Leggendo qui:
    http://yepa.com/yps/modules.php?name...article&sid=49
    viene suggerito (leggendo qui pare addirittura obbligatorio) di usare una numerazione separata non solo per la registrazione nel registro vendite, ma anche nel registro acquisti... che ne dite?
    Anche qui, solito quesito: le registro nei normali registri che utilizzo, in coda alle fatture "normali"?

  5. #5
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da taslach Visualizza Messaggio
    Aggiungo un'altra cosa...
    Leggendo qui:
    http://yepa.com/yps/modules.php?name...article&sid=49
    viene suggerito (leggendo qui pare addirittura obbligatorio) di usare una numerazione separata non solo per la registrazione nel registro vendite, ma anche nel registro acquisti... che ne dite?
    Anche qui, solito quesito: le registro nei normali registri che utilizzo, in coda alle fatture "normali"?
    Per gli acquisti suggerisco una numerazione unica, insieme alle altre fatture, senza numerazione separata.
    Per le vendite, la fattura intra va registrata in ordine di data insieme alle altre, anche se porta una numerazione separata.

  6. #6
    taslach è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Messaggi
    12

    Predefinito

    Grande Speedy!
    Hai risolto tutti i miei dubbi!
    Sempiterna gratitudine! :-)

    TASLACH

  7. #7
    taslach è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Messaggi
    12

    Predefinito

    Aspetta, prima della sempiterna gratitudine... :-) Mentre registravo mi si è posto un altro problema: quando la registro nel registro vendite, cosa metto nel campo "DESCRIZIONE o CLIENTE"? Di solito qui metto il nome del cliente, destinatario della fattura... ma in questo caso cosa metto, me stesso?

  8. #8
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da taslach Visualizza Messaggio
    Aspetta, prima della sempiterna gratitudine... :-) Mentre registravo mi si è posto un altro problema: quando la registro nel registro vendite, cosa metto nel campo "DESCRIZIONE o CLIENTE"? Di solito qui metto il nome del cliente, destinatario della fattura... ma in questo caso cosa metto, me stesso?
    Metti il nome del fornitore belga.
    Un altro aspetto è quello dell'elenco clienti e fornitori: le fatture intracomunitarie non vanno indicate nell'elenco (ma per il 2006-2007 mi sembra tu sia esonerato, in quanto in contabilità semplificata).

  9. #9
    taslach è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Messaggi
    12

    Predefinito

    Grazie mille, sei davvero gentile!
    Sì, sapevo che nell'elenco non vanno indicate le fatture intracomunitarie... comunque sia, terminate le ferie, do il mio addio alla gestione della contabilità... finchè era l'inizio attività non c'era nulla di complesso, ora sto davvero impazzendo per ogni minima cosa, guardo il 16 del mese come una condanna a morte... quindi ogni cosa che vada al di là del mese di agosto (settebre al massimo) penso smetterà di essere affar mio...

Discussioni Simili

  1. donazione di denaro dall'estero
    Di titt83 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-06-11, 01:32 PM
  2. Reddito proveniente dall'estero
    Di EH574 nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 19-11-09, 09:47 AM
  3. Prestazioni occasionali dall'estero
    Di Nemesis nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 25-09-09, 10:05 AM
  4. Trasferimento denaro dall'estero
    Di shailendra nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-02-09, 11:24 AM
  5. Denaro Dall Estero
    Di ROBERTO5096 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 24-01-07, 09:32 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15