Da qualche giorno ho postato un messaggio sul forum ma non ho avuto nessuna risposta, dato che mi piacerebbe sapere il vostro orientamento in merito provo e riproporre il quesito:


Salve a tutti, a proposito del lavoro accessorio, facendo riferimento alla circ. Inps n. 88 del 08/07/09 con la quale si stabilisce che il lavoro accessorio deve essere svolto direttamente a favore dell'utilizzatore della prestazione, senza il tramite di intermediari, ovvero vi deve essere rapporto diretto tra prestatore e utilizzatore finale ed è scluso che un'impresa possa reclutare lavoratori per svolgere prestazioni a favore di terzi come nel caso dell'applato o della somministrazione,avremmo questo dubbio:

l’impresa di pulizie che deve, eccezionalmente, pulire un agriturismo o un hotel in occasione dello svolgimento, nei suoi locali, di una cerimonia e che, con il suo normale organico aziendale, non riesce a far fronte a tale richiesta, può usufruire di un lavoratore accessorio e pagarlo con il voucher?

Se la risposta fosse negativa, ci chiediamo quando e come in questo caso si possa utilizzare un lavoratore accessorio. Ci verrebbe da pensare che, nonostante l'impresa rientrasse in un settore per cui la legge ammette lavoro accessorio non vi potrebbe fare ricorso in quanto utilizzerebbe il lavoratore presso terzi.

Cosa ne pensate?!