Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: incassare da fallimento

  1. #1
    ricnic è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    415

    Question incassare da fallimento

    una snc, per poco lavoro, doveva essere chiusa, ma non è stato possibile perchè deve incassare da un cliente. Quindi è stata messa inattiva presso la locale CCIA. Il cliente è stato dichiarato fallito e dobbiamo insinuarci nel fallimento. La domanda è: posso chiudere la snc e se un giorno, tra qualche anno, eventualmente si dovesse prendere qualcosa dal fallimento, si potrà incassare ugualmente ? O devo per forza tenerla perta anche se inattiva ?
    Il problema è che mi costa di contabilità, di CCIA, di spese bancarie e il mio commercialista mi dice che non può tenerla aperta perchè si corre il rischio di accertamenti e poi bisogna spendere altri soldi ( per lui ) per dimostrare perchè si tiene aperta con le dichiarazioni a zero.

  2. #2
    ergo3 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    (Ba)
    Messaggi
    1,853

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ricnic Visualizza Messaggio
    una snc, per poco lavoro, doveva essere chiusa, ma non è stato possibile perchè deve incassare da un cliente. Quindi è stata messa inattiva presso la locale CCIA. Il cliente è stato dichiarato fallito e dobbiamo insinuarci nel fallimento. La domanda è: posso chiudere la snc e se un giorno, tra qualche anno, eventualmente si dovesse prendere qualcosa dal fallimento, si potrà incassare ugualmente ? O devo per forza tenerla perta anche se inattiva ?
    Il problema è che mi costa di contabilità, di CCIA, di spese bancarie e il mio commercialista mi dice che non può tenerla aperta perchè si corre il rischio di accertamenti e poi bisogna spendere altri soldi ( per lui ) per dimostrare perchè si tiene aperta con le dichiarazioni a zero.
    Sarebbe valutabile la possibilità di cedere il credito a favore dei soci e notificarla al curatore.
    E' solo un'idea.

  3. #3
    ricnic è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    415

    Predefinito

    la contabilità viene tenuta dal un'associazione artigiani, i quali non sanno come indirizzarmi se non dall'avvocato. L'avvocato mi rimanda al commercialista. Come si cede il credito ai soci ? Sarebbe sufficiente nell'atto di chiusura che si fa dal notaio indicare che il credito viene ceduto ao due soci e basta oppure occorre fare altre cose ? E costa ? Essendo una snc in semplificata, l'IVA è già stata anticipata, le imposte già pagate dai soci, il decreto ingiuntivo non è andato a buon fine ed il debitore è in fallimento per bancarotta fraudolenta.

  4. #4
    f.p
    f.p è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    1,554

    Predefinito

    Bhè, intanto la valutazione dipende dall'entità del credito e da quanto "realisticamente" sarà possibile incassare da quel fallimento.
    se - sentito il curatore - dovesse ritenersi utile insinuarsi, data la capienza del fallimento, potresti pensare di chiudere la società facendo cedere con atto notarile il credito ancora da incassare ai soci e sarebbero poi loro ad insinuarsi nel fallimento!!
    "Alcune persone sognano cose importanti, altre stanno sveglie e le fanno".

  5. #5
    ricnic è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    415

    Predefinito

    quindi sarebbe possibile andare dal notaio a chiudere e nello stesso atto indicare che il credito derivante dal cliente XY sarà riscosso dai soci ? Oppure mi state dicendo che servono due atti: uno per la cessione del credito ai soci e uno successivo per chiudere la snc ?

  6. #6
    f.p
    f.p è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    1,554

    Predefinito

    Immagino che sia possibile disporre il tutto in un unico atto!!

    Ma ritengo che il notaio saprà consigliarti su come sia meglio fare (anche da un punto di vista pratico, con riferimento a registrazione, tassazione ect. degli atti)!!
    "Alcune persone sognano cose importanti, altre stanno sveglie e le fanno".

  7. #7
    ricnic è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    415

    Predefinito

    ho chiesto al notaio, ma non si può mettere nell'atto di chiusura, Mi ha detto che quando si fa l'atto, non ci devono essere crediti nè debiti e mi ha mandato dal commercialista. Quindi sono punto e a capo.

    Sto aspettando che l'avvocato mi faccia sapere se il curatore fallimentare accetterebbe di cedere il credito ai soci.

    Non ho la minima idea di come fare a cedere il credito ai soci.

    L'importo è 12.000 euro comprensive di IVA. Avendo già subito decurtazioni dall'insinuazione in un altro fallimento, temo che l'IVA vada comunque persa, anche perchè la ditta è inattiva e non abbiamo debiti con l'erario
    Il commercialista mi ha già detto che se non viene riconosciuta dal curatore ( o dal tribunale ) non posso comunque chiedere il rimborso perchè ci sono molti problemi, tra documenti da presentare, e cifra realisticamente da chiedere a rimborso ( non avendo più nulla da compensare ).
    Sto pensando di perderli e basta, così chiudo. Quello che ho perso, ho perso ma non spendo oltre.

    Che dite ?

  8. #8
    f.p
    f.p è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    1,554

    Predefinito

    Ciao

    e qual'è, invece, la difficoltà a cedere il credito con separato atto?!

    prima la società cede il credito ai soci (e quindi non risulterà più titolare di credito); con altro e successivo atto si chiude la società!!

    o sono io che mi son persa qualcosa!!!!
    "Alcune persone sognano cose importanti, altre stanno sveglie e le fanno".

  9. #9
    ricnic è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    415

    Predefinito

    beh io non me ne intendo. GìHo chiesto aiuto al notaio ma mi ha mandato dal commercialista a risolvere. Il commercialista mi ha mandato dall'avvocato. L'avvocato dice che bisogna vedere se il curatore accetta che il credito venga ceduto dalla snc ai soci. Unico suggerimento è di insinuarci al passivo prima che scada il termine come snc e poi mandare avanti istanza tardiva quando il credito verrà ceduto ai soci ( se mai verrà ceduto ai soci ). Il senso non lo capisco. Tardiva per tardiva perchè insinuarci adesso come snc ? E se poi il curatore non accetta mi tocca tenere aperta la ditta ? E poi tra tutti non mi sanno dire come diavolo si fa a cedere il credito ai soci, si si può fare, quanto costa, chi lo deve fare, se ne vale la pena.....
    Comincio a pensare che non lo sappiano nemmeno loro.

Discussioni Simili

  1. Fallimento - Esistenza di rapporti di lavoro ancora aperti alla data del fallimento.
    Di coccinella nel forum Fallimenti e procedure concorsuali
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 12-03-12, 06:17 PM
  2. incassare assegno di Sas cessata
    Di lucanap nel forum Fallimenti e procedure concorsuali
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 07-06-11, 10:41 AM
  3. chiusura partita iva con fattura da incassare
    Di jasper000 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 06-12-10, 09:22 AM
  4. Cud e fallimento
    Di anto1980 nel forum Fallimenti e procedure concorsuali
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 13-05-10, 12:15 PM
  5. incassare assegno intestato ditta cessata
    Di elido nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-04-10, 02:28 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15