Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: contributo all'inpdap per accesso al credito

  1. #1
    ROBERTO5096 è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    288

    Predefinito contributo all'inpdap per accesso al credito

    Segnalo una simpaticissima e misconosciuta scadenza che potrebbe essere fastidiosa per moltissimi pensionati.
    Entro il 31 ottobre bisogna comunicare all'inpdap oppure al proprio ente erogatore di pensione (nel caso che nella propria vita lavorativa si sia per qualche periodo lavorato per lo stato) se si rinuncia all'adesione alle prestazioni creditizie agevolate per i lavoratori pubblici erogate dell’INPDAP perchè in caso contrario si subirà una ritenuta automatica a fronte di un'iscrizione d'ufficio pari al 0.15 % della pensione.
    Sicuramente la cifra potrebbe non essere per molti versi catastrofica ma trovo il sistema autorizzato dal Decreto n. 45-2007 molto subdolo e fastidioso.
    L'inpdap ha pubblicizzato l'evento solo con il canale informatico e nemmeno in maniera molto visibile mentre gli altri enti si affidano ( sono parole di un responsabile inps al telefeno stamattina ) al passaparola !
    Beh, nel mio ufficio si sono già presentati un paio di pensionati allarmati per "sentito dire" e se a qualcuno può servire ho quindi pensato di segnalare quanto ho ricostruito in una mattinata di telefonate e ricerche internet.
    Certo che ci lamentavamo della telecom che ci affibiava dei contratti in automatico o con conferme telefonica ma quanto fatto dallo stato in questa occasione mi pare estremamente scorretto.
    E aggiungo una nota polemica: le associazioni di categoria di difesa dei consumatori non hanno detto nulla.

  2. #2
    GIANNI3862 è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    101

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ROBERTO5096 Visualizza Messaggio
    Segnalo una simpaticissima e misconosciuta scadenza che potrebbe essere fastidiosa per moltissimi pensionati.
    Entro il 31 ottobre bisogna comunicare all'inpdap oppure al proprio ente erogatore di pensione (nel caso che nella propria vita lavorativa si sia per qualche periodo lavorato per lo stato) se si rinuncia all'adesione alle prestazioni creditizie agevolate per i lavoratori pubblici erogate dell’INPDAP perchè in caso contrario si subirà una ritenuta automatica a fronte di un'iscrizione d'ufficio pari al 0.15 % della pensione.
    Sicuramente la cifra potrebbe non essere per molti versi catastrofica ma trovo il sistema autorizzato dal Decreto n. 45-2007 molto subdolo e fastidioso.
    L'inpdap ha pubblicizzato l'evento solo con il canale informatico e nemmeno in maniera molto visibile mentre gli altri enti si affidano ( sono parole di un responsabile inps al telefeno stamattina ) al passaparola !
    Beh, nel mio ufficio si sono già presentati un paio di pensionati allarmati per "sentito dire" e se a qualcuno può servire ho quindi pensato di segnalare quanto ho ricostruito in una mattinata di telefonate e ricerche internet.
    Certo che ci lamentavamo della telecom che ci affibiava dei contratti in automatico o con conferme telefonica ma quanto fatto dallo stato in questa occasione mi pare estremamente scorretto.
    E aggiungo una nota polemica: le associazioni di categoria di difesa dei consumatori non hanno detto nulla.
    Il regolamento di attuazione della legge 266/2005 in matera di accesso alle prestazioni creditizie agevolate erogate dall'inpdap estende l'applicazione del contributo ( non con le stesse aliquote) sia ai dipendenti ,che ai pensionati ,anche di altre gestioni previdenziali diverse dall'inpdap........
    Per farla breve ai sensi del comma2 art. 2 del sopracitato decreto possono recedere dal fondo....... escluso il personale in attività di servizio iscritto all'inpdap.

  3. #3
    ROBERTO5096 è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    288

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da GIANNI3862 Visualizza Messaggio
    Il regolamento di attuazione della legge 266/2005 in matera di accesso alle prestazioni creditizie agevolate erogate dall'inpdap estende l'applicazione del contributo ( non con le stesse aliquote) sia ai dipendenti ,che ai pensionati ,anche di altre gestioni previdenziali diverse dall'inpdap........
    Per farla breve ai sensi del comma2 art. 2 del sopracitato decreto possono recedere dal fondo....... escluso il personale in attività di servizio iscritto all'inpdap.
    certo che possono recedere ! ma da un fondo dove si troveranno iscritti d'ufficio senza uno straccio di comunicazione e con un sistema che reputo quantomeno subdolo!

  4. #4
    GIANNI3862 è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    101

    Predefinito

    sono d'accordo con te sul deficit informativo e se proprio vogliamo è in dubbio anche l'obbligatorietà della contribuzione, in quanto non ti "affaccia" ad un prestito creditizio certo e a richesta ma ( da come ho appreso) "nei limiti delle disponibilità di bilancio" sempre dell' ente di gestione.Mah.......

  5. #5
    swap è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    31

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da GIANNI3862 Visualizza Messaggio
    Il regolamento di attuazione della legge 266/2005 in matera di accesso alle prestazioni creditizie agevolate erogate dall'inpdap estende l'applicazione del contributo ( non con le stesse aliquote) sia ai dipendenti ,che ai pensionati ,anche di altre gestioni previdenziali diverse dall'inpdap........
    Per farla breve ai sensi del comma2 art. 2 del sopracitato decreto possono recedere dal fondo....... escluso il personale in attività di servizio iscritto all'inpdap.
    Mi risulta che anche i dipendenti che ad oggi versano i contributi INPDAP sono automaticamente tassati dello 0,35%. Anche loro possono mandare il diniego all'INPDAP?

  6. #6
    ROBERTO5096 è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    288

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da swap Visualizza Messaggio
    Mi risulta che anche i dipendenti che ad oggi versano i contributi INPDAP sono automaticamente tassati dello 0,35%. Anche loro possono mandare il diniego all'INPDAP?
    Per quel che mi risulta i dipendenti inpdap non possono scegliere .

  7. #7
    ROBERTO5096 è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    288

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da GIANNI3862 Visualizza Messaggio
    sono d'accordo con te sul deficit informativo e se proprio vogliamo è in dubbio anche l'obbligatorietà della contribuzione, in quanto non ti "affaccia" ad un prestito creditizio certo e a richesta ma ( da come ho appreso) "nei limiti delle disponibilità di bilancio" sempre dell' ente di gestione.Mah.......
    corretto ! e quindi lo trovo ancor più sporco !

Discussioni Simili

  1. Software per accesso al credito
    Di bertoletti_srl nel forum Le utilità del Commercialista telematico
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 18-07-18, 01:59 PM
  2. Gestione fiscale IRES & Irap Contributo per Credito imposta nuove assunzioni
    Di carlorosati nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 26-04-13, 12:24 PM
  3. credito d'imposta (cod. 6822) contributo per autotraspor
    Di electra84 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 14-01-10, 04:19 PM
  4. DINIEGO nulla-osta per l'accesso al credito d'imposta
    Di zf2000 nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 01-07-09, 07:53 AM
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-12-08, 02:59 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15