E' stato chiesto il rimborso IVA ai sensi dell'art.30 del D.P.R. 26.10.1972 n°633. L'Ufficio delle Entrate ha disposto il rimborso della somma richiesta ma successivamente ha notificato avviso di rettifica per un importo non rimborsabile. Su detto importo da rimborsare entro 60 giorni ha applicato la sanzione del 30% citando l'art.13 del D.LGS n° 471/1977.
La norma invece prevista per l'esecuzione dei rimborsi IVA a seguito di rettifica ai sensi dell'art. 38 bis comma 6 prevede chiaramente la restituzione delle somme indebitamente rimborsate con il solo interesse del 6%.
Preciso che la dichiarazione annuale presentata nei termini, non ha subito alcuna correzione. E' giusto l'operato della Agenzia delle Entrate?