Tar Piemonte sentenza n. 3255 del 4 dicembre 2009

Rispetto della par condicio per le imprese partecipanti a una gara di appalto. Le stesse devono conoscere preventivamente “i criteri e sub criteri di attribuzione del punteggio”, compresi quelli per identificare l’offerta economicamente più vantaggiosa.

Nella sentenza si legge “le imprese partecipanti alla gara devono essere messe ex ante al corrente di quelli che sono i criteri e sub criteri di attribuzione del punteggio, proprio al fine di poter articolare la loro offerta proponendo aspetti o particolari della stessa atti a permettere di conseguire specifici sub - punteggi in relazione ai singoli sub criteri e sub punteggi definiti dalla legge di gara. Difettando, com’è avvenuto nella specie, siffatta conoscenza iniziale, ne risulta vulnerato l’affidamento dei partecipanti e la stessa par condicio competitorum”. Non solo. “Tutti gli elementi presi in considerazione dall'autorità aggiudicatrice per identificare l'offerta economicamente più vantaggiosa e la loro importanza relativa devono essere noti ai potenziali offerenti sin dal momento della presentazione delle offerte. Pertanto, un'amministrazione aggiudicatrice non può applicare regole di ponderazione o sottocriteri di aggiudicazione che non abbia preventivamente portato a conoscenza degli offerenti”.