Buongiorno, qualcuno sa dirmi se c'è qualche normativa contabile-fiscale inerente la fattispecie del c.d. "affitto-riscatto", ovvero il contratto che sta prendendo piede in campo immobiliare per il quale inizialmente viene stipulato un contratto di locazione con opzione per il locatario, entro n mesi, di procedere all'acquisto dello stesso ad un prezzo già pattuito inizialmente scontantovi i canoni periodici pagati nel frattempo?
Contabilmente la cosa non presenterebbe problemi, prima gestisco la locazione e poi la compravendita con il valore residuo ... i problemi sono di natura fiscale, soprattutto per il venditore, perchè così facendo, al momento della compravendita dichiarerei un valore sensibilmente più basso con notevoli problemi sia di bilancio (avendo a rimanenza il costo storico di costruzione) che di accertamento (risultando il valore "scontato dei canoni" sicuramente non congruo nè dal punto di vista degli studi di settore nè dei parametri OMI).
Grazie