Buongiorno,
Vi chiedo gentilmente una mano a risolvere questo dubbio:

Committente UE1
Prestatore/Cedente/luogo prestazione IT.

L'Italiano riceve dal committente merce da un paese UE2,
deve sottoporre questa merce a lavorazione impiegando anche dei propri materiali.
Deve poi inviare la merce in un paese UE3.

Secondo la "nuova" IVA, sia che prevalga o meno la componente lavorazione,
è una operazione fuori campo IVA o sbaglio?

Pare però che UE1 sia identificato direttamente in Italia.
A questo punto direi che invece l'operazione sia imponibile in Italia.

Grazie in anticipo a chi se la sente di rispondere e buona giornata.