Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Attività 'fotovoltaica': quali obblighi? quali modalità? che tassazione?

  1. #1
    lupetto73 è offline Member
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Messaggi
    105

    Predefinito Attività 'fotovoltaica': quali obblighi? quali modalità? che tassazione?

    Salve a tutti...
    Ho dato un'occhiata alle varie risoluzioni e circolari dell'AdE in merito agli incentivi GSE ed al conto energia, ma la questione è piuttosto complessa.
    L'iniziale intenzione era quella di istallare un impianto integrato sul tetto di una serra, della capacità di circa 19 KW, in modo da poter contare sul contributo maggiore.
    Difficile però è farlo senza pagare imposte sui bonus e sull'energia venduta.
    Stessa cosa varrebbe in caso di istallazione sul tetto di casa: 19Kw effettivamente sono molto di più delle effettive esigenze domestiche.
    Esiste quale 'modo lecito' per aggirare il problema?
    Diversamente, nell'intenzione di realizzare comunque l'impianto e di dover conseguentemente adempiere agli obblighi (e pagamenti...) fiscali, sapete dirmi quali sono le modalità per avviare l'attività (come ditta individuale)?
    Ossia: ci sono degli adempimenti specifici nel caso in specie?
    L'iscrizione previdenziale è più opportuna come artigiani/commercianti o alla gestione separata?
    Difficile poi usufruire del regime dei minimi, visto che l'investimento iniziale (70mila ero, più o meno) sforano di gran lunga i 15mila imposti dalla normativa...
    Grazie a tutti per l'aiuto e le delucidazioni...

  2. #2
    Giodef è offline Member
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    104

    Predefinito

    hai parlato di serra. Se tu fossi un imprenditore agricolo la tassazione del reddito derivante dall'impianto fotovoltaico potrebbe essere neutralizzata. Questo per il fatto che ti verrebbe tassato sempre e solo il reddito agrario.
    Se tu dovessi gestire il tutto aprendo la partita Iva (come imprenditore individuale) avresti la possibilità di detrarre l'Iva sull'acquisto dell'impianto e dedurre il costo con un coefficiente di ammortamento del 9%.
    Deve anche tenere conto del fatto che la tariffa incentivante non è ivata.
    Per fare una valutazione completa però ci vorrebbero più dati.

  3. #3
    lupetto73 è offline Member
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Messaggi
    105

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Giodef Visualizza Messaggio
    hai parlato di serra. Se tu fossi un imprenditore agricolo la tassazione del reddito derivante dall'impianto fotovoltaico potrebbe essere neutralizzata. Questo per il fatto che ti verrebbe tassato sempre e solo il reddito agrario.
    Se tu dovessi gestire il tutto aprendo la partita Iva (come imprenditore individuale) avresti la possibilità di detrarre l'Iva sull'acquisto dell'impianto e dedurre il costo con un coefficiente di ammortamento del 9%.
    Deve anche tenere conto del fatto che la tariffa incentivante non è ivata.
    Per fare una valutazione completa però ci vorrebbero più dati.
    Avevo già letto che per l'imprenditore agricolo, il reddito da attività 'fotovoltaica' è tassato come reddito agricolo ... però scusate: dov'è la 'neutralizzazione' (cioè l'abbattimento del reddito percepito con conseguente tassazione nulla, o quasi) se questo importo va indicato nel quadro RA di UnicoPF, e quindi, finisce in RN1? Sbaglio qualche passaggio o mi perdo qualcosa per strada?
    La 'soluzione' dell'imprenditore agricolo potrebbe anche essere percorribile, però ci sono alcune problematiche: la proprietaria del terreno (già imprenditrice agricola) è già avanti negli anni (55/60 credo), quindi 'impostare' tutto su di lei, per un periodo decisamente lungo (minimo 20 anni, cioè la durata dell'impianto e dei contributi GSE), non credo sia fattibile.
    Si potrebbe 'coinvolgere' la figlia (attualmente disoccupata), ma in che modo? i terreni le dovrebbero essere donati per diventare imprenditrice agricola, o basta affittarli? Iscrivendosi poi all'INPS (agricoltori), come dovrà comportarsi nel caso in cui (sicuramente) inizierà a svolgere un'altra attività professionale?

  4. #4
    Giodef è offline Member
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    104

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da lupetto73 Visualizza Messaggio
    Avevo già letto che per l'imprenditore agricolo, il reddito da attività 'fotovoltaica' è tassato come reddito agricolo ... però scusate: dov'è la 'neutralizzazione' (cioè l'abbattimento del reddito percepito con conseguente tassazione nulla, o quasi) se questo importo va indicato nel quadro RA di UnicoPF, e quindi, finisce in RN1? Sbaglio qualche passaggio o mi perdo qualcosa per strada?
    La 'soluzione' dell'imprenditore agricolo potrebbe anche essere percorribile, però ci sono alcune problematiche: la proprietaria del terreno (già imprenditrice agricola) è già avanti negli anni (55/60 credo), quindi 'impostare' tutto su di lei, per un periodo decisamente lungo (minimo 20 anni, cioè la durata dell'impianto e dei contributi GSE), non credo sia fattibile.
    Si potrebbe 'coinvolgere' la figlia (attualmente disoccupata), ma in che modo? i terreni le dovrebbero essere donati per diventare imprenditrice agricola, o basta affittarli? Iscrivendosi poi all'INPS (agricoltori), come dovrà comportarsi nel caso in cui (sicuramente) inizierà a svolgere un'altra attività professionale?
    scusa ma ipotizziamo che io sia un imprenditore agricolo.
    io sono tassato unicamente sulla base del reddito agrario. poniamo che il reddito agrario attribuito al mio terreno sia di € 500,00. Per cui in sede di dichiarazione compilo unicamente il quadro RA indicando € 500,00 e pago le tasse su € 500,00.
    Un bel giorno decido di installare un impianto fotovoltaioco sulla mia serra. L'impianto mi rende € 10.000,00 all'anno (tariffa incentivante + prezzo cessione energia).
    Arrivo alla fine dell'anno e compilo la mia dichiarazione dei redditi. Nel rigo RA indico sempre e comunque € 500,00.
    Il reddito prodotto dall'impianto fotovoltaico è conglobato negli € 500,00 perchè la produzione di energia rinnovabile è considerata attività agricola connessa.
    Per questo si dice che per un imprenditore agricolo l'impianto fotovoltaico è esentasse.
    L'esempio che ti ho fatto è semplice però rende l'idea.

  5. #5
    lupetto73 è offline Member
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Messaggi
    105

    Predefinito

    capisco...
    ora è chiaro
    però avevo anche letto che il reddito agrario va rivalutato alla luce dell'impianto fotovoltaico, o sbaglio ancora?
    A questo punto non avrebbe senso neppure fare gli ammortamenti?
    E come la mettiamo per l'ottenimento della 'qualifica' di imprenditore agricolo, necessaria per usufruire dell'agevolazione ai fini delle imposte?

  6. #6
    Giodef è offline Member
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    104

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da lupetto73 Visualizza Messaggio
    capisco...
    ora è chiaro
    però avevo anche letto che il reddito agrario va rivalutato alla luce dell'impianto fotovoltaico, o sbaglio ancora?
    A questo punto non avrebbe senso neppure fare gli ammortamenti?
    E come la mettiamo per l'ottenimento della 'qualifica' di imprenditore agricolo, necessaria per usufruire dell'agevolazione ai fini delle imposte?
    Ecco una cosa sulla quale ho dei dubbi sono i requisiti necessari affinchè un soggetto possa applicare:
    - ai fini delle imposte dirette la determinazione in base al reddito agrario;
    - ai fini Iva i particolari regimi previsti in agricoltura.

    Nel senso che non c'è scritto da nessuna parte che per applicare tali regimi io debba essere:

    - coltivatore diretto o
    - imprenditore agricolo professionale.

    o sbaglio?

    Se io un giorno mi sveglio è voglio coltivarmi un bel appezzamento di terra e vendere le patate che ci ricavo posso farlo semplicemente aprendo la partita Iva e applicare il regime fiscale di favore?
    Oppure devo essere iscritto anche all'inps come agricoltore e dimostrare di dedicarci un tot di tempo ecc......?

Discussioni Simili

  1. cambio codice attività, da Cassa autonoma ad Inps. Possibile? quali conseguenze?
    Di vincenzo.mina nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-07-13, 08:22 AM
  2. quali redditi per anf
    Di jam nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 30-10-12, 09:14 AM
  3. Quali adempimenti ed obblighi per una srl?
    Di Jazevedo nel forum Altri argomenti
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 13-01-10, 04:04 PM
  4. Quali adempimenti ed obblighi per una srl?
    Di Jazevedo nel forum Le utilità del Commercialista telematico
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 13-01-10, 04:04 PM
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-05-08, 06:04 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15