Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Collegio Sindacale e incarico commercialista

  1. #1
    stqr è offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    67

    Question Collegio Sindacale e incarico commercialista

    Una Srl deve provvedere a nominare, per il superamento dei limiti ex art. 2435 bis C.C., il Collegio Sindacale (che ai sensi dello Statuto eserciterà anche la funzione di Controllo Contabile).
    Può il commercialista della società (Dottore Commercialista e Revisore Contabile) essere nominato Presidente del Collegio Sindacale o Sindaco Effettivo?
    Il documento stilato dal Condiglio Nazionale dei Dott. Comm.sti (20/04/2004) sull'indipendenza del Sindaco e/o del revisore contabile circa il comma 2 dell'art. 2399 C.C. (indipendenza economica del sindaco) così recita : "appare perciò ragionevole escludere una previsione di assoluta” incompatibilità dell’attività di revisione con la prestazione di servizi diversi al medesimo cliente, dovendosi viceversa valutare la situazione caso per caso, alla luce del fatto che tale eventuale coesistenza pregiudichi o meno (o anche possa apparire idonea a pregiudicare) la necessaria obiettività e indipendenza del sindaco/revisore. . . . Il pericolo di conflitto di interessi di natura economico-patrimoniale – anche con riferimento alla nuova formulazione dell’art. 2399, lettera c), C.C. – può considerarsi effettivo ove il totale dei corrispettivi ricevuti da un singolo cliente, per servizi di revisione e non, oltrepassi una soglia critica dei ricavi totali."
    Fermo restando che nessuno ha quantificato questa soglia critica, nell'ipotesi che i compensi percepiti dalla società corrispondano a circa il 14% dei compensi totali percepiti dal professionista, è fattibile la nomina di cui sopra?
    Grazie

  2. #2
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da stqr Visualizza Messaggio
    Una Srl deve provvedere a nominare, per il superamento dei limiti ex art. 2435 bis C.C., il Collegio Sindacale (che ai sensi dello Statuto eserciterà anche la funzione di Controllo Contabile).
    Può il commercialista della società (Dottore Commercialista e Revisore Contabile) essere nominato Presidente del Collegio Sindacale o Sindaco Effettivo?
    Il documento stilato dal Condiglio Nazionale dei Dott. Comm.sti (20/04/2004) sull'indipendenza del Sindaco e/o del revisore contabile circa il comma 2 dell'art. 2399 C.C. (indipendenza economica del sindaco) così recita : "appare perciò ragionevole escludere una previsione di assoluta” incompatibilità dell’attività di revisione con la prestazione di servizi diversi al medesimo cliente, dovendosi viceversa valutare la situazione caso per caso, alla luce del fatto che tale eventuale coesistenza pregiudichi o meno (o anche possa apparire idonea a pregiudicare) la necessaria obiettività e indipendenza del sindaco/revisore. . . . Il pericolo di conflitto di interessi di natura economico-patrimoniale – anche con riferimento alla nuova formulazione dell’art. 2399, lettera c), C.C. – può considerarsi effettivo ove il totale dei corrispettivi ricevuti da un singolo cliente, per servizi di revisione e non, oltrepassi una soglia critica dei ricavi totali."
    Fermo restando che nessuno ha quantificato questa soglia critica, nell'ipotesi che i compensi percepiti dalla società corrispondano a circa il 14% dei compensi totali percepiti dal professionista, è fattibile la nomina di cui sopra?
    Grazie
    Poichè la soglia del 14% appare secondo me piuttosto elevata, ritengo opportuno che il professionista non assuma anche la carica di sindaco revisore.

    Ovviamente questo è il mio personale parere, per cui altri potrebbero sostenere il contrario.

    Ciao

  3. #3
    gingiuz è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    9

    Thumbs down Conviene rinunciare!

    Caro Stqr, se vuoi stare tranquillo evita la nomina a Presidente del Collegio Sindacale in quanto è facilmente ravvisabile la possibilità di essere "accusati" di conflitto d'interessi vista anche la percentuale (14%) del compenso che è abbastanza elevata sul totale del tuo volume d'affari.Il tutto potrebbe essere configurabile come giusta causa per la revoca dall'incarico di Presidente del Collegio Sindacale. Vedi a proposito la Sentenza della Corte d'Appello di Bologna del 9/3/1995 in cui viene affermata l'incompatibiltà della posizione di sindaco con l'esercizio di consulenza ed assistenza in materia contabile e tributaria.

Discussioni Simili

  1. Collegio Sindacale
    Di Bomber nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 28-05-13, 11:33 PM
  2. Collegio Sindacale
    Di Sezz nel forum Altri argomenti
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 30-10-09, 04:50 PM
  3. Collegio sindacale
    Di annade nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 21-01-08, 05:34 PM
  4. collegio sindacale
    Di emanuelaf nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-09-07, 06:31 PM
  5. collegio sindacale srl
    Di cris nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 21-09-07, 11:21 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15