Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: firma digitale 1 ottobre

  1. #1
    alessio72 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    1,208

    Predefinito firma digitale 1 ottobre

    Ma come vi state comportando con il nuovo obbligo che vuole dal 1 ottobre per ogni tipo di impresa ,anche ditte individuali, gia costituitee di nuova costituzione, l'obbligo della FIRMA DIGITALE????

  2. #2
    CIPI è offline Member
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Messaggi
    50

    Predefinito

    Scusa ma di che obbligo parli?

  3. #3
    Contabile è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,899

    Predefinito

    Ritengo Alessio faccia riferimento all'obbligo dell'utilizzo della firma digitale anche per le ditte individuali per le pratiche ComUnica.

    Al momento a quanto mi risulta è a discrezione dei singoli conservatori delle CCIAA.
    “Commercialista Telematico. Né SKY, né RAI. Abbonarsi conviene. ”.

    Lavora facile con qualità e risparmio. Lavora CONTABILE TELEMATICO

  4. #4
    Stefano6391 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    39

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Contabile Visualizza Messaggio
    Ritengo Alessio faccia riferimento all'obbligo dell'utilizzo della firma digitale anche per le ditte individuali per le pratiche ComUnica.

    Al momento a quanto mi risulta è a discrezione dei singoli conservatori delle CCIAA.
    Aggiornamento da Brindisi. Riporto il messaggio di correzione che mi è arrivato proprio adesso dalla CCIAA (nel caso di specie, sto comunicando la nomina di un nuovo Consigliere d'amministrazione):
    "Si comunica che i file devono essere firmati digitalmente anche dal legale rappresentante ed allegare il mod. Procura comunica sottoscritto dal consigliere nominato, che delega il presidente alla trasmissione della pratica, corredato del documento di riconoscimento. Impostare la distinta FEDRA con i dati del legale rappresentante ed eliminare il riq. note., la dichiarazione di conformita' sul verbale deve essere apposta dal legale rappresentante
    "

    Praticamente, il legale rappresentante deve firmare TUTTO, inclusi tutti gli allegati alla pratica Fedra, la distinta Fedra e la distinta ComUnica. E vi prego di notare che tra la firma delle due distinte (Fedra e ComUnica) intercorre il tempo tecnico necessario allo scarico della pratica Fedra, connessione ed autenticazione a Telemaco, controllo della capienza del conto a scalare (ed eventuale versamento), e predisposizione on-line della Comunicazione Unica.
    Secondo loro, dovremmo fare tutte queste cose con il cliente che ci alita sul collo? O convocarlo in studio a ripetizione?
    Senza contare quando la CCIAA ci obbliga ad una nuova presentazione (con conseguente rinnovo delle firme digitali su TUTTO) perché una casellina non è stata barrata...

    Sono fuori di me...

  5. #5
    Contabile è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,899

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano6391 Visualizza Messaggio
    Praticamente, il legale rappresentante deve firmare TUTTO, inclusi tutti gli allegati alla pratica Fedra, la distinta Fedra e la distinta ComUnica
    Non è una novità. E' stato da sempre così, anche quando non si utilizzava ComUnica.
    “Commercialista Telematico. Né SKY, né RAI. Abbonarsi conviene. ”.

    Lavora facile con qualità e risparmio. Lavora CONTABILE TELEMATICO

  6. #6
    Stefano6391 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    39

    Predefinito

    Ah. Allora è una novità per Brindisi. Qui le pratiche Fedra (prima della ComUnica) sono state sempre firmate digitalmente dal professionista, che attestava anche la conformità degli allegati digitali agli originali cartacei, aggiungendo nelle note (riquadro XX) che il modello era firmato digitalmente dal professionista incaricato, iscritto all'albo ...; e ovviamente si allegava la procura Fedra (il "modello firme", recante la firma autografa del legale rappresentante) scansionata e firmata digitalmente dal professionista.
    Questa procedura (ante ComUnica) l'ho utilizzata per due volte anche con la CCIAA di Milano, senza problemi.
    Con l'avvento della ComUnica, il vecchio modello firme è stato sostituito dalla nuova procura ComUnica (da stampare su carta e far firmare dal cliente, poi scansionata e firmata digitalmente dal professionista), ma a parte questo la pratica Fedra non ha subito variazioni. Si è solo aggiunta la distinta ComUnica, creata dal software InfoCamere subito prima dell'invio telematico, che abbiamo sempre firmato noi professionisti, in qualità di "professionisti incaricati".

    Ma scusa, mi sono perso una modifica legislativa? Che ne è della L. 340/2000, art. 31, c. 2-quinquies che recita:
    "Gli iscritti agli albi dei dottori commercialisti e dei ragionieri e periti commerciali, muniti di firma digitale, incaricati dai legali rappresentanti della società, possono richiedere l’iscrizione nel registro delle imprese di tutti gli altri atti societari [NDR: atti diversi dai bilanci, disciplinati dal comma precedente] per i quali la stessa sia richiesta e per la cui redazione la legge non richieda espressamente l’intervento di un notaio" ?

  7. #7
    ergo3 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    (Ba)
    Messaggi
    1,853

    Predefinito

    Confermo. Anche a BAri prima era così: firma del professionista con procura. Poi, d'incanto ci vuole la firma anche dell'amministratore.

    MA che vadano a raccogliere le olive!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    "...sentite ragazzi.. la legge è legge e per quanto possa sembrare strano va rispettata!!"...(Bud Spencer in "Lo chiamavano Trinità")

  8. #8
    Stefano6391 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    39

    Predefinito

    Grazie ad Ergo per aver chiarito come si comporta Bari e sempre grazie a Contabile per la pregevole assistenza prestata in questo forum.

    Ulteriore aggiornamento: ho fatto una lunga chiacchierata con una gentile funzionaria della CCIAA di Brindisi che mi ha confermato quanto segue.
    1) Tutta la pratica Fedra deve essere firmata dal legale rappresentante (o comunque dal soggetto direttamente tenuto all'iscrizione dell'atto al R.I.); in particolare, la distinta Fedra deve essere firmata *anche* dal professionista (il quale, pur non essendo più delegato, deve continuare a firmare...).
    2) La distinta ComUnica deve anch'essa recare la doppia firma digitale.
    3) La figura del "Professionista Incaricato" di fatto non esiste più; al massimo, il neo-membro del C.d.A. può delegare il legale rappresentante a presentare la pratica, ma non un professionista.
    4) La modifica della prassi sarebbe connessa ad una (non meglio identificata) circolare ministeriale che avrebbe lo scopo di incentivare l'uso della firma digitale nelle imprese e società di ogni tipo; tale circolare risalirebbe ad Aprile/Maggio e non fissa nessuna scadenza al 1° ottobre 2010: è la CCIAA di Brindisi che - bontà sua - ha ritenuto di concedere spontaneamente un periodo di grazia (scadente il 30 settembre) per permettere a tutte le aziende di dotarsi di smart card. Ça va sans dire che nessuna azienda l'ha fatto per tempo.

    Detto questo, io mi sono ripassato per bene la normativa e la prassi:
    - L. 340/2000, art. 31, commi 2-quater e 2-quinquies
    - L. 350/2003 art. 2 (che ha introdotto i suddetti commi nella L.340)
    - Circ. Min. Att.Prod. n. 3575 del 20.04.2004 (che addirittura prevede per i commercialisti un "apposito incarico" eventualmente di carattere generale, relativo a più pratiche telematiche)
    - Circ. Min. Svil.Econ. n. 3633 del 26.04.2010 (presumibilmente quella a cui si riferisce la dottoressa con cui ho parlato), che non elimina - ma, anzi, conferma - la figura del professionista incaricato iscritto agli albi professionali.
    - Interessante commento della CCIAA di Milano che distingue tra i vari "atti societari".

    Da nessuna parte ho trovato conferme sulla validità della nuova procedura adottata dalla CCIAA di Brindisi. Mi piacerebbe conoscere l'esperienza dei colleghi di altre province.

Discussioni Simili

  1. Firma Digitale , quale scegliere?
    Di adrex nel forum Altri argomenti
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 14-11-13, 11:23 AM
  2. firma digitale sas
    Di sciage nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 07-11-12, 01:05 PM
  3. Firma digitale Comunica
    Di Giusy81 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 09-09-10, 01:10 PM
  4. Intra e firma digitale
    Di sabrinallt nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 11-07-10, 10:04 PM
  5. Firma digitale
    Di MAI nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08-03-10, 03:22 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15