Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Reverse charge o IVA 20%?

  1. #1
    ruspy è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    33

    Predefinito Reverse charge o IVA 20%?

    Buongiorno a tutti. Un mio cliente posatore in opera di infissi ha ricevuto fattura con IVA al 20% da un suo collaboratore (sempre posatore in opera di infissi), al quale non è legato da nessun contratto di subappalto, per alcune prestazioni effettuate nei mesi scorsi in un cantiere. Mi chiedo quindi se è corretta la fatturazione con IVA o se il cedente doveva fatturare con reverse charge al mio cliente... scusate la banalità del quesito, che immagino sia già stato sviscerato più volte, ma non mi capitano spesso questo tipo di registrazioni. Grazie in anticipo.

  2. #2
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    270

    Predefinito

    E' corretta la fattura con iva.

    Ciao

  3. #3
    shailendra è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    3,417

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ruspy Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti. Un mio cliente posatore in opera di infissi ha ricevuto fattura con IVA al 20% da un suo collaboratore (sempre posatore in opera di infissi), al quale non è legato da nessun contratto di subappalto, per alcune prestazioni effettuate nei mesi scorsi in un cantiere. Mi chiedo quindi se è corretta la fatturazione con IVA o se il cedente doveva fatturare con reverse charge al mio cliente... scusate la banalità del quesito, che immagino sia già stato sviscerato più volte, ma non mi capitano spesso questo tipo di registrazioni. Grazie in anticipo.
    Quale codice di attività hanno il tuo cliente e il suo collaboratore? Se è un codice di attività che rientra nel campo dell'edilizia allora doveva essere fatto il reverse charge. Il contratto di subappalto secondo me non è necessariamente scritto. Se tu dai dai l'incaricato ad un altro di fare dei lavori su un tuo cantiere il subappalto è nei fatti.

  4. #4
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    270

    Predefinito

    Per applicare il meccanismo del Reverse Charge in edilizia ci vuole un contratto di subappalto.

    Ad es. Tra Appaltatore e subappaltatore.

    Ciao

  5. #5
    ruspy è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    33

    Predefinito

    Il codice attività atecofin del mio cliente è 45420 e presuppongo sia così anche per il suo collaboratore(posatore d'infissi d'alluminio). Non hanno comunque sottoscritto nessun contratto scritto di sub-appalto, quindi ritengo valida la fattura con IVA al 20%... o no?

  6. #6
    shailendra è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    3,417

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ruspy Visualizza Messaggio
    Il codice attività atecofin del mio cliente è 45420 e presuppongo sia così anche per il suo collaboratore(posatore d'infissi d'alluminio). Non hanno comunque sottoscritto nessun contratto scritto di sub-appalto, quindi ritengo valida la fattura con IVA al 20%... o no?
    Secondo me no, come ho detto non mi risulta che la legge preveda che ci sia un contratto scritto di subappalto. Il contratto può essere anche verbale. Dalle mie parti decine di artigiani fanno fattura in reverse charge a ditte in edilizia, penso che quasi mai sia formalizzato un contratto scritto di subappalto. Almeno, a me risulta così, spero qualcun altro intervenga per confermare o smentire.

  7. #7
    ergo3 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    (Ba)
    Messaggi
    1,853

    Predefinito

    Se il contratto è riconducibile ad un contratto di (sub)appalto, per il quale non è richiesta la forma scritta (nè ad substantiam nè ad probationem), si applica il reverse charge. Chiaramente è preferibile la forma scritta.
    "...sentite ragazzi.. la legge è legge e per quanto possa sembrare strano va rispettata!!"...(Bud Spencer in "Lo chiamavano Trinità")

  8. #8
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    52

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ergo3 Visualizza Messaggio
    Se il contratto è riconducibile ad un contratto di (sub)appalto, per il quale non è richiesta la forma scritta (nè ad substantiam nè ad probationem), si applica il reverse charge. Chiaramente è preferibile la forma scritta.
    è vero come è altrettanto vero che è opportuno avere un contratto di subappalto scritto. Qualche anno fa una circolare di Assonime consigliava di redigere contratti scritti da poter oppore all'ade in caso di controlli.

  9. #9
    ruspy è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    33

    Predefinito

    Ok, deduco dalle vostre osservazioni che è più corretta la fattura con reverse charge anche in assenza di contratto scritto di subappalto, trattandosi di lavori in edilizia. Grazie mille.

Discussioni Simili

  1. reverse charge
    Di pollon80 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 03-01-12, 07:02 PM
  2. reverse charge
    Di annti nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 30-12-11, 02:57 PM
  3. Reverse charge
    Di paolo67 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 20-05-11, 05:11 PM
  4. Reverse charge
    Di Dea nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 20-03-08, 06:11 PM
  5. reverse-charge
    Di Ruben nel forum Manovre fiscali, legge stabilità e Finanziarie
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 13-12-07, 05:54 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15