Un mio cliente intende redigere un contratto di locazione commerciale prevedendo un canone iniziale più elevato che, in due tappe successive, va a ridursi (es: primo anno € 100, secondo anno € 80 e dal terzo in poi € 70). E' possibile secondo voi prevederlo nel contratto? E l'imposta di registro come la calcolo? Sulla base dell'affitto annuale?

Inoltre, in caso di risoluzione anticipata di contratto commerciale, se il versamento e la risoluzione anticipata vengono inviate telematicamente all'agenzia entrate, è necessario comunque comunicarlo per iscritto? In teoria, tramite l'invio telematico della risoluzione anticipata, l'agenzia entrate è già a conoscenza della risoluzione anticipata... sbaglio?

Grazie a tutti!