Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11

Discussione: Redditometro

  1. #1
    robil è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,270

    Predefinito Redditometro

    Espongo un esperienza personale:

    ricevo incarico di esame e difesa contro un avviso di accertamento sintetico (redditometro) palesemente infondato e ricco di errori. Si imputa un reddito sintetico per l'acquisto di un auto in realtà vecchissima (15 anni) non considerando l'abbattimento del 40% previsto dalla legge. Nell'avviso di accertamento inoltre si indicano i dati reddituali del coniuge in luogo di quelli del soggetto accertato evidentemente a causa della presentazione nell'anno del 730 congiunto e quindi sbagliando le colonne da analizzare. L'accertatore doveva facilemnte rendersi conto che si trattava di dichiarazione congiunta e quindi considerare il reddito del nucleo familiare cosi come vuole la prassi ministeriale. Prima di proporre ricorso in CTP considero corretto per tutti (risparmio per il ciente e per l'ADE) presentare istanza di annullamento in autotutela e contatto il funzionario. Quest'ultimo a 30 giorni prima dalla scadenza di presentazione del ricorso mi nega incontri e mi comunica che in 30 giorni non può esaminare l'istanza e mi consiglia l'accertamento con adesione. Istituto non pertinente posto che chiedo l'annullamento totale.
    Ora, l'accertamento con adesione sospende per 90 giorni il termine di proposizione del ricorso. E qui concordo con il funzionario che nonostante abbia insistito che il caso si risolve in 10 minuti mi nega ogni incontro spingendomi all'adesione. Mi chiedo: la proposizione di un istanza di accertamento con adesione (con conseguente riduzione delle sanzioni prevista dalla legge) e la seguente accettazione da parte dell'ufficio rende l'atto definitivo?? O il contribuente potrebbe in ogni tempo abbandonare la via dell'adesione intrapresa e proporre ricorso per l'annullamento totale??

    Roberto Loddo

    Dottore commercialista
    Revisore legale
    Soggetto incaricato CAF.Do.C Spa

    Sassari (SS)-Ortueri (NU)

  2. #2
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito

    L'atto diventa definitivo solo se si arriva all'adesione.
    Diversamente, amici come prima e fai ricorso.
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  3. #3
    robil è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,270

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    L'atto diventa definitivo solo se si arriva all'adesione.
    Diversamente, amici come prima e fai ricorso.
    Grazie Danilo. Quindi se presento istanza, ricevo invito al contradditorio, l'ufficio potrà (nell'ambito della procedura di adesione) al limite proporre riduzione delle sanzioni a 1/4. Questa proposta se l'istanza di adesione è avanzata dal contribuente deve essere accettata per forza? In altri termini se si presenta l'istanza e l'uffico convoca dicendo .. ok ti riduco le sanzioni...questa decisione è perfezionata e non impugnabile ovvero il contribuente può come dire.... mi sono ripensato e non voglio più considerare l'istanza che ho proposto e faccio ricorso in ctp...

    Direi che se fosse possibile l'ultimo caso... (cioè non aderire all'adesione accettata dall'ade) vorrebbe dire che è sempre possibile raggirare il termine dei 60 giorni per proporre ricorso semplicemente inviando un istanza di acc con adesione e ottenendo quindi altri 90 giorni di tempo.

    Roberto Loddo

    Dottore commercialista
    Revisore legale
    Soggetto incaricato CAF.Do.C Spa

    Sassari (SS)-Ortueri (NU)

  4. #4
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da robil Visualizza Messaggio
    Direi che se fosse possibile l'ultimo caso... (cioè non aderire all'adesione accettata dall'ade) vorrebbe dire che è sempre possibile raggirare il termine dei 60 giorni per proporre ricorso semplicemente inviando un istanza di acc con adesione e ottenendo quindi altri 90 giorni di tempo.
    Infatti, è proprio così. Ripensarci non sempre è sinonimo di corna
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  5. #5
    robil è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,270

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    Infatti, è proprio così. Ripensarci non sempre è sinonimo di corna
    Vediamo seriamente i passaggi legali:

    D lGS 218/97 istituisce l'accertamento con adesione

    Art. 6 c 2 il contribuente destinatario di un atto di accertamento può presentare istanza segue invito al contradditorio

    e definizione

    Art 7 atto di accertamento con adesione

    L'accertamento con adesione ..... è sottoscritto dal contribuente...
    (se non sottoscrive non si ha definizione..)

    Art. 9

    la definizione si perfeziona con il versamente
    (pare che finchè non si versi ci sia il tempo per ricorrere)

    MA anche... ART. 3 c.4

    L'accertamento definito con adesione non è soggetto a impugnazione
    .

    E su quest'ultimo punto si deve fare attenzione... posto che se la procedura di adesione si perfeziona il contribuente non può più ricorrere.


    Ma pare che finchè non firmi la procedura non è perfezionata e quindi abbia tempo per ricorrere in CTP.

    Perdonate la mia reticenza... è vero ch ein Italia c'è di tutto e di più... ma se questa è la conclusione corretta è sufficiente inviare una raccomandata di accertamento con adesione il 60 giorno successivo alla notifica di un avviso di accertamento ... non aderire al contradditorio (o anche aderire e non firmare) e guadagnare cosi 90 giorni di tempo per il ricorso in CTP o a anche per convincere l'accertatore a un atto in autotutela.

    Roberto Loddo

    Dottore commercialista
    Revisore legale
    Soggetto incaricato CAF.Do.C Spa

    Sassari (SS)-Ortueri (NU)

  6. #6
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da robil Visualizza Messaggio
    Perdonate la mia reticenza... è vero ch ein Italia c'è di tutto e di più... ma se questa è la conclusione corretta è sufficiente inviare una raccomandata di accertamento con adesione il 60 giorno successivo alla notifica di un avviso di accertamento ... non aderire al contradditorio (o anche aderire e non firmare) e guadagnare cosi 90 giorni di tempo per il ricorso in CTP o a anche per convincere l'accertatore a un atto in autotutela.
    Esattamente.
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  7. #7
    robil è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,270

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    Esattamente.
    E si la legge dice cosi

    Vediamo un altro punto in in cui regna la LOGICA del LEGISLATORE ITALIANO

    Domanda:

    che senso ha prevedere l'istituto di definizione dell'accertamento di cui all'Art. 15 del D LGS 218 (lo stesso dell'accertamento con adesione) che riduce le sanzioni a un massimo di 1/4 o 1/8 del minimo (nel caso di assenza di inviti preventivi) se si paga entro i 60 giorni

    ed allo stesso tempo prevedere l'istituto dell'accertamento con adesione che al limite riduce le sanzioni a 1/4 (a parte la concessione della sospensione per 90 giorni)

    C'è qualcosa che mi sfugge evidentemente

    Es del caso che sotto mano:

    sanzioni minime circa 10000 euro
    sanzioni irrogate circa 10000
    art 15 ...pagamento prima dei 60 giorni di 1/8 ossia circa 1250 euro

    Accertamento con adesione ... 1/4 delle sanzioni.... ossia 2500 euro...

    Chi mi spiega il senso di proporre istanza di accertamento con adesione??

    Roberto Loddo

    Dottore commercialista
    Revisore legale
    Soggetto incaricato CAF.Do.C Spa

    Sassari (SS)-Ortueri (NU)

  8. #8
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito

    La differenza è che l'art. 15 non si applica a TUTTI i casi, come invece l'accertamento con adesione.

    Nel tuo caso sembra che convenga l'acquiescenza, se il contribuente ha torto.
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  9. #9
    robil è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    1,270

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    La differenza è che l'art. 15 non si applica a TUTTI i casi, come invece l'accertamento con adesione.

    Nel tuo caso sembra che convenga l'acquiescenza, se il contribuente ha torto.

    Il contribuente ha ragione... per un auto di 15 anni gli hanno notificato un avviso di accertamento per 20.000 euro consideranto da un lato l'auto come nuova e dall'altro lato non considerando il reddito da nucleo familiare (nonostante avesse tra l'altro un 730 congiunto). Quindi sono certo dell'esito della questione. Mi stanno sorgendo dubbi... (posto che per esperienza altri funzionari non sono stati di parola in passato) di proporre questa istanza di accertamento con adesione con il solo intento di prendere tempo (perchè il funzionario dice che in 30 giorni non riesce a guarda un libretto di una macchina per vedere l'anno di immatricolazione e un 730 congiunto per valutare i redditi del nucleo familiare). COn 10 minuti di esame delle prove contrarie questo accertamento sintetico andrebbe annullato in autotutela. Ora presentare un istanza di accertamento con adesione sebbene si sa find'oggi che non sarà mai firmata in sede di contradditorio... la vedo come una sorta di riconoscimento da parte del contribuente di "eventuali colpe"(sebbeno ripeto è un caso limpido e lampante). Se poi non mi annullano in autotutela l'atto... sarei costretto a ricorrere in CTP e comunque sia dovrei spiegare al giudice il motivo della presentazione dell'istanza di accertamento in adesione in luogo di un ricorso "diretto". Mi rendo conto che sono questioni più formali ch esostanziali ma ci sono.

    Roberto Loddo

    Dottore commercialista
    Revisore legale
    Soggetto incaricato CAF.Do.C Spa

    Sassari (SS)-Ortueri (NU)

  10. #10
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da robil Visualizza Messaggio
    Mi rendo conto che sono questioni più formali ch esostanziali ......
    .... e quindi non vanno tenute in considerazione.
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Redditometro
    Di roby nel forum Contenzioso tributario
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-06-13, 01:40 PM
  2. Redditometro
    Di Silvan nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-01-11, 08:25 AM
  3. Redditometro
    Di Silvan nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-10-10, 08:31 AM
  4. Redditometro
    Di supradino nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-03-10, 04:24 PM
  5. Redditometro...
    Di nuvola nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 07-09-09, 11:50 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15