Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Socio Accomandante

  1. #1
    Pachiderma è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    307

    Predefinito Socio Accomandante

    Buongiorno a tutti e grazie per le risposte:
    Un socio accomandante che lavora per la sas può essere iscritto all' Inps gestione commercio? Grazie

  2. #2
    pikkio è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    566

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Pachiderma Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti e grazie per le risposte:
    Un socio accomandante che lavora per la sas può essere iscritto all' Inps gestione commercio? Grazie
    Solo come coadiuvante familiare del socio accomandatario, non in proprio.
    Quindi deve prima essere iscritto l'accomandatario, e poi l'accomandante, ma non tanto per il fatto di essere socio, quanto come collaboratore familiare del primo (e quindi ci deve essere rapporto di parentela fra i due...)
    D.P.
    Dottore Commercialista, Revisore Legale in Varese

    that bastard inside...

  3. #3
    fabiobr è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    15

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da pikkio Visualizza Messaggio
    Solo come coadiuvante familiare del socio accomandatario, non in proprio.
    Quindi deve prima essere iscritto l'accomandatario, e poi l'accomandante, ma non tanto per il fatto di essere socio, quanto come collaboratore familiare del primo (e quindi ci deve essere rapporto di parentela fra i due...)
    buongiorno,scusate l'intrusione ma ho trovato questa discussione, per il problema interessante.

    sono l'accomandatario di una sas in cui i soci siamo io e mia moglie(accomandante)
    a breve, mia moglie sara' presente materialmente in ditta per circa 8-9 ore alla settimana a dare il suo contributo lavorativo (logicamente non per quanto riguarda la gestione/amministrazione della sas), in quanto e' giunta questa necessita'e vorremo evitare di assumere personale esterno.
    il periodo per il quale lei verra' materiamente a lavorare, non sara' breve e occasionale.
    i nostri quesiti sarebbero i seguenti:
    -e' possibile (o e' d'obbligo, in quanto non percepira' stipendio) inquadrarla come coadiuvante familiare?
    nel caso positivo, a chi si dovrebbe comunicare che lei diventa coadiuvante familiare?
    - sarebbe indicato o necessario, vista la sopraggiunta necessita', trasformare l'attuale sas in una impresa familiare(o in altra)?logicamente, se cio' non fosse necessario, sarebbe auspicabile mantenere l'attuale nostra struttura societaria(sas)

    grazie in anticipo per le eventuali risposte

  4. #4
    L'avatar di roby
    roby è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Rimini, Italy
    Messaggi
    2,178

    Predefinito

    Ti confermo che potrai iscrivere tua moglie come tua coadiuvante.
    Lo dovrai comunicare all'inps
    Far diventare la sas impresa familiare significa farla diventare ditta individuale, attualmente è una società dove oltre a te, accomandatario, c'è sicuramente almeno un altro socio, accomandante...
    Non è così semplice passare da sas a ditta individuale... parlane con il tuo commercialista....

  5. #5
    fabiobr è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    15

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da roby Visualizza Messaggio
    Ti confermo che potrai iscrivere tua moglie come tua coadiuvante.
    Lo dovrai comunicare all'inps
    grazie per la risposta. sinceramente il commercialista brancola nel buio, trattandosi di una situazione abbastanza controversa.

    ho trovato in rete,questo:
    circolare INPS 179/89
    " Rapporto di lavoro prestato nell'ambito di imprese individuali, società di persone e studi professionali
    Nei casi in cui i soggetti del rapporto denunciato da imprese individuali o studi professionali siano coniugi, parenti entro il 3° grado ed affini entro il 2° grado conviventi del datore di lavoro, il rapporto si presume gratuito e quindi escluso dall'obbligo assicurativo, senza necessità di accertamenti da parte dell'Istituto, se le parti non forniscono prove "rigorose", cioè non soltanto formali, ma convincenti nel loro complesso, dell'onerosità del rapporto stesso e della sua natura subordinata."

    in caso di soci familiari, potrebbe essere messa in dubbio la subordinazione, quindi considerata un'assunzione di comodo.

    in maniera pratica, non dovrei /potrei assumerla(anche se solo part-time) ?

Discussioni Simili

  1. Socio Accomandante
    Di shailendra nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-11-10, 10:10 AM
  2. socio accomandante s.a.s.
    Di Piero nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 24-02-10, 09:37 AM
  3. Socio accomandante.
    Di Aladino nel forum Contenzioso tributario
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08-11-09, 12:58 PM
  4. socio accomandante
    Di roby nel forum Diritto Societario
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 19-12-07, 09:25 AM
  5. socio accomandante
    Di fabio006 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 03-09-07, 10:14 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15