Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: prestazione occasionale a cliente extra CEE

  1. #1
    mariorossi1966 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    1

    Predefinito prestazione occasionale a cliente extra CEE

    Una azienda Sudamericana mi chiede la seguente prestazione di servizio: devo eseguire, per conto loro, delle ispezioni di controllo qualità a loro merce acquistata in Italia.
    Oltre al compenso forfettario concordato di €2000 dovrei anche mettere in conto delle spese vive concordate pari a €500.
    Premetto che non ho partita IVA (sono un lavoratore dipendente) quindi per me è una prestazione occasionale. Non sono iscritto ad alcun ordine professionale.

    Per prima cosa, devo fare fattura o ricevuta?
    E secondo, potette dirmi come compilarla?
    Quali voci, ritenute, IVA, INPS o altro devo segnalare nel documento?
    Grazie in anticipo

  2. #2
    shailendra è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    3,407

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mariorossi1966 Visualizza Messaggio
    Una azienda Sudamericana mi chiede la seguente prestazione di servizio: devo eseguire, per conto loro, delle ispezioni di controllo qualità a loro merce acquistata in Italia.
    Oltre al compenso forfettario concordato di €2000 dovrei anche mettere in conto delle spese vive concordate pari a €500.
    Premetto che non ho partita IVA (sono un lavoratore dipendente) quindi per me è una prestazione occasionale. Non sono iscritto ad alcun ordine professionale.

    Per prima cosa, devo fare fattura o ricevuta?
    E secondo, potette dirmi come compilarla?
    Quali voci, ritenute, IVA, INPS o altro devo segnalare nel documento?
    Grazie in anticipo
    Non è certo una cosa così comune. Provo a risponderti per quello che so. Sicuramente non devi fare una fattura e non devi esporre l'iva, essendo un lavoratore dipendente. Devi solo emettere una semplice ricevuta, con marca da bollo di €, 1,81, incxui dichiari di ricevere 2.500 euro dalla ditta XXX. Normalmente queste prestazioni dovrebbero essere sottosposte a ritenuta d'acconto del 20%, ma essendo il committente estero penso che non sia tenuto a trattenertela. Questa importo dovrai poi inserirlo nella dichiarazione dei redditi o modello 730, nel quadro redditi diversi.
    "Come spieghereste a un bambino che cos'è la felicità?" "Non glielo spiegherei. Gli darei un pallone per farlo giocare" D. Solle

  3. #3
    sera78 è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Catania
    Messaggi
    709

    Predefinito

    mi collego a questo argomento per un chiarimento:
    Tizio emette una ricevuta per una prestazione occasionale nel 2011, ma ha sostenuto dei costi per lo svolgimento dell'incarico nel 2010.
    Potrà portare in deduzione detti costi nel modello UNICO2012?

Discussioni Simili

  1. prestazione servizio extra-ue
    Di iarone nel forum Altri argomenti
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 06-03-12, 08:24 AM
  2. Prestazione occasionale con azienda extra ue
    Di alidav nel forum Altri argomenti
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-02-12, 02:37 PM
  3. prestazione di servizi extra cee
    Di studio.fabriani nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 12-04-11, 11:26 AM
  4. prestazione servizi extra ue
    Di sabrinallt nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 21-03-11, 07:20 PM
  5. Prestazione occasionale a cliente di San MArino.
    Di AlessandroV. nel forum IVA - Intrastat - SPESOMETRO - San Marino
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-05-10, 11:49 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15