In caso di recesso anticipato dal contratto di locazione commerciale da parte del conduttore non si può certo parlare di avviamento commerciale.
Siamo tutti d'accordo vero?

Quindi immaginiamo il caso di un commerciante che recede anticipatamente dal contratto di locazione,divenuto eccessivamente oneroso ( con la crisi gli affitti si sono abbassati!), e valutiamo fra le altre cose che non ci sarebbe nulla di strano se il proprietario andasse ad affittare il giorno dopo quel locale ad un'attività uguale a quella che c'era. Vero?

Non c'è niente che tutela l'ex conduttore da questa perdita di avviamento, vero?