Un contribuente italiano (professionista agronomono) si appresta ad onorare un contratto di consulenza di tre anni per prestazioni di servizi effettuati nel territorio afghanistan.

Il lavoro che andrà a svolgere sarà quello progettare e dirigire opere di bonifica in una zona in afghanistan. Il compenso sarà elargito da una società italiana (committente) che ha firmato una convenzione con la fao.

Le domande sono le seguenti:
a) la fattura del professionista agronomo nei confronti del committente italiano dovranno essere ivati?
b) Dal momento che il contribuente italiano si iscriverà all'aire dovrà pagare ugualmente le tasse (quindi doppia imposizione) oppure no visto che la prestazione di servizi e territorialmente svolta in un paese extra ue?