Ciao a tutti,

sono nuovo del forum e spero che qualcuno possa darmi una mano. Sono appena tornato dopo un periodo di lavoro di 5 anni in Cina. Non ho ancora capito se sono contento o no di essere tornato...ma questo non c'entra. La domanda è questa:

diversi rivenditori di elettronica online cinesi che conosco vorrebbero avere una sede logistica in Italia e sto pensando di mettere su un'attività di questo tipo. L'attività funzionerebbe cosi':

1. il cliente finale italiano acquista sul sito del rivenditore cinese.
2. Il rivenditore cinese che fino adesso spediva direttamente dalla Cina spedirebbe invece da ns. magazzino logistico in Italia.

Quello su cui ho dei dubbi è questo:

quando il rivenditore cinese mi spedisce la merce, IVA e dazio in dogana la paga lui o la deve pagare la mia azienda? Il valore dichiarato della merce deve essere il valore di acquisto in Cina o quello di rivendita al cliente finale in Italia? Se il cinese dichiara meno di quanto dovuto o combina altri guai è la mia azienda (che fornisce solo il servizio logistico) in qualche modo responsabile?

Grazie in anticipo a chiunque voglia rispondere.

MP