Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Sopravvenienze

  1. #1
    COSIMO75 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    10

    Post Sopravvenienze

    Salve a tutti

    Vorrei sottoporre alla Vostra attenzione il seguente caso con la speranza che possiate essermi d'aiuto.

    Nel mese di gennaio 2007 si riceve fattura di acquisto da un fornitore, datata 08.01.2007, nella cui descrizione si fa riferimento a merce ricevuta in sostituzione con un DDT. del 16.12.2005.
    Nello specifico il DDT/2005 indicato nella Ft. di cui sopra, riguarda degli articoli inviati in sostituzione di merce consegnata in azienda nel corso del 2005 (regolarmente fatturata nello stesso anno), per la quale, tuttavia, era stata riscontrata la presenza di alcuni articoli danneggiati. Gli accordi con il fornitore in merito all'accaduto, prevedevano l'invio di nuovi articoli in sostituzione (quelli cui fa riferimento il DDT/2005 indicato nella Ft./2007) a fronte dei quali sarebbero stati resi quelli risultati danneggiati. Qualora il reso non fosse stato effettuato la merce inviata in sostituzine sarebbe stata regolarmente fatturata dal fornitore, come di fatto è avvenuto con il ricevimento della Ft. dell'08.01.2007. Si precisa inoltre che gli articoli ricevuti dal fornitore insieme a quelli in sostituzione sono stati regolarmente consegnati al cliente nell'anno 2005, pertanto il relativo ricavo di vendita è stato contabilizzato con competenza 2005. Alla luce di quanto esposto sopra vorre sapere il corretto trattamento contabile (sia ai fini iva che Ires e Irap) per registrare la fattura nell'esercizio 2007.
    Posso considerarla una sopravvenienza passiva e se si di che tipo: deducibile o indeducibile?
    Grazie a tutti per la gentile collaborazione.
    Cosimo.

  2. #2
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da COSIMO75 Visualizza Messaggio
    Salve a tutti

    Vorrei sottoporre alla Vostra attenzione il seguente caso con la speranza che possiate essermi d'aiuto.

    Nel mese di gennaio 2007 si riceve fattura di acquisto da un fornitore, datata 08.01.2007, nella cui descrizione si fa riferimento a merce ricevuta in sostituzione con un DDT. del 16.12.2005.
    Nello specifico il DDT/2005 indicato nella Ft. di cui sopra, riguarda degli articoli inviati in sostituzione di merce consegnata in azienda nel corso del 2005 (regolarmente fatturata nello stesso anno), per la quale, tuttavia, era stata riscontrata la presenza di alcuni articoli danneggiati. Gli accordi con il fornitore in merito all'accaduto, prevedevano l'invio di nuovi articoli in sostituzione (quelli cui fa riferimento il DDT/2005 indicato nella Ft./2007) a fronte dei quali sarebbero stati resi quelli risultati danneggiati. Qualora il reso non fosse stato effettuato la merce inviata in sostituzine sarebbe stata regolarmente fatturata dal fornitore, come di fatto è avvenuto con il ricevimento della Ft. dell'08.01.2007. Si precisa inoltre che gli articoli ricevuti dal fornitore insieme a quelli in sostituzione sono stati regolarmente consegnati al cliente nell'anno 2005, pertanto il relativo ricavo di vendita è stato contabilizzato con competenza 2005. Alla luce di quanto esposto sopra vorre sapere il corretto trattamento contabile (sia ai fini iva che Ires e Irap) per registrare la fattura nell'esercizio 2007.
    Posso considerarla una sopravvenienza passiva e se si di che tipo: deducibile o indeducibile?
    Grazie a tutti per la gentile collaborazione.
    Cosimo.
    Se ho ben capito, sarebbe avvenuto questo:
    = A acquista da B merci nel 2005, regolarmente fatturate
    = A riceve da a B nel 2005 ulteriori merci (in sostituzione di altre danneggiate)
    = poichè le merci danneggiate non sono state restituite da A, B fattura ad A nel 2007 le merci inviate in sostituzione nel 2005
    Se le cose stanno così, mentre ai fini iva (senza entrare nel merito della ritardata fatturazione) la fattura emessa nel 2007 può essere registrata nel 2007 senza problemi, ai fini delle imposte dirette il costo è indeducibile in quanto non di competenza. Fin dall'anno 2005 infatti A doveva contabilmente attivare una partita sospesa (fatture fornitori da ricevere) per rilevare il costo di competenza, in attesa della fattura iva.
    Ciao

  3. #3
    ferario1 è offline Member
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    159

    Predefinito

    ma se A avesse rilevato nel 2005 la fattura sospesa del fornitore B per la merce sostituita e poi fatturata nel 2007, non avrebbe dedotto due volte il costo limitatamente al valore della merce sostituita?
    Io ho interpretato così la vicenda:
    A nel 2005 contabilizza la fattura di acquisto, pertanto nel conto economico indica il valore della merce comprendente anche il valore di quella difettosa e sostituita da B nel 2005. A vende la merce nel 2005 compreso la merce sostituita e contabilizza il ricavo totale.
    A per tutto il 2006 si tiene in magazzino i prodotti difettosi che non ha più restituito (li ha distrutti?) quindi non potrà venderli e pertanto non avrà un ricavo.
    Il debito nei confronti di B,quando A registrerà la fattura nel 2007,comprenderà anche il valore della merce difettosa e non restituita da A pochè non c'è stata alcuna nota credito da B.
    Quindi A pagherà una merce per la quale non c'è stato il relativo ricavo, non vi sembra? spreco di risorse?

  4. #4
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ferario1 Visualizza Messaggio
    ma se A avesse rilevato nel 2005 la fattura sospesa del fornitore B per la merce sostituita e poi fatturata nel 2007, non avrebbe dedotto due volte il costo limitatamente al valore della merce sostituita?
    Io ho interpretato così la vicenda:
    A nel 2005 contabilizza la fattura di acquisto, pertanto nel conto economico indica il valore della merce comprendente anche il valore di quella difettosa e sostituita da B nel 2005. A vende la merce nel 2005 compreso la merce sostituita e contabilizza il ricavo totale.
    A per tutto il 2006 si tiene in magazzino i prodotti difettosi che non ha più restituito (li ha distrutti?) quindi non potrà venderli e pertanto non avrà un ricavo.
    Il debito nei confronti di B,quando A registrerà la fattura nel 2007,comprenderà anche il valore della merce difettosa e non restituita da A pochè non c'è stata alcuna nota credito da B.
    Quindi A pagherà una merce per la quale non c'è stato il relativo ricavo, non vi sembra? spreco di risorse?
    Il caso da te inizialmente sollevato sta diventando sempre più confuso.
    Innanzi tutto devo correggere quanto da me affermato in merito alla "partita sospesa (fatture da ricevere)". Manca infatti una seconda partita sospesa, cioè quella relativa alla nota di credito da ricevere per merce difettosa. Infatti la situazione diventerebbe la seguente:
    = anno 2005 primo acquisto - regolarmente fatturato
    = anno 2005 secondo acquisto - sospeso con fattura da ricevere
    = anno 2005 merce contestata - sospesa con nota credito da ricevere
    A questo punto la ditta A non rende la merce contestata ed il fornitore B nel 2007 emette fattura per il secondo acquisto.
    Rimane quindi scoperta nella contabilità della ditta A la partita sospesa per nota credito da ricevere. A questo punto, visto che la merce difettosa non verrà più restituita, la ditta A deve annullare la partita sospesa rimasta aperta con la scrittura: D=Sopravvenienze passive A=Note credito fornitori da ricevere.
    Questo è per lo meno quello che ho capito dalle tue parole.
    Ciao

  5. #5
    COSIMO75 è offline Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    10

    Predefinito Sopravvenienze

    Salve a tutti

    Vista la confusione che il mio quesito ha generato, forse perché non formulato correttamente, cerco di essere più chiaro attraverso questo schema:

    – Anno 2005: A acquista dal fornitore B merci destinate alla rivendita presso terzi privati, regolarmente fatturate da B nel corso del 2005;
    – Anno 2005: A contabilizza la Ft. di acquisto ricevuta da B (costo di competenza esercizio 2005);
    – Anno2005: A verifica le merci acquistate da B e si accorge che alcuni articoli non sono conformi a quelli inizialmente ordinati. Gli accordi con il fornitore B in merito all'accaduto, prevedono l'invio di nuovi articoli in sostituzione dei precedenti (quelli cui fa riferimento il DDT/2005 indicato nella Ft./2007) e la successiva restituzione di quelli risultati danneggiati.
    – Anno 2005: A come da accordi riceve gli articoli in sostituzione di quelli non conformi con DDT. datato 16.12.2005;
    – Anno 2005: A consegna la merce al proprio cliente contabilizzando il relativo ricavo (ricavo di competenza esercizio 2005);
    – Anno 2005: A dimentica di rendere a B gli articoli non conformi che rimangono in magazzino;
    – Anno 2006: A dimentica di rendere a B gli articoli non conformi che rimangono in magazzino;
    – Anno 2007: B invia ad A Ft. di acquisto datata 08.01.2007, fatturando gli articoli inviati in sostituzione con DDT. del 16.12.2005 (DDT che viene indicato nella descrizione della stessa fattura) non ancora restituiti;
    – Anno 2007: A restituirà a B gli articoli ricevuti in sostituzione di cui sopra.

    Alla luce di quanto esposto sopra vorrei sapere il corretto trattamento contabile (sia ai fini iva che Ires e Irap) per registrare la fattura nell'esercizio 2007.
    Posso considerarla una sopravvenienza passiva e se si di che tipo: deducibile o indeducibile?
    Spero di essere stato più chiaro. Grazie per la collaborazione.
    COSIMO

  6. #6
    Speedy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Macerata
    Messaggi
    3,152

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da COSIMO75 Visualizza Messaggio
    Salve a tutti

    Vista la confusione che il mio quesito ha generato, forse perché non formulato correttamente, cerco di essere più chiaro attraverso questo schema:

    – Anno 2005: A acquista dal fornitore B merci destinate alla rivendita presso terzi privati, regolarmente fatturate da B nel corso del 2005;
    – Anno 2005: A contabilizza la Ft. di acquisto ricevuta da B (costo di competenza esercizio 2005);
    – Anno2005: A verifica le merci acquistate da B e si accorge che alcuni articoli non sono conformi a quelli inizialmente ordinati. Gli accordi con il fornitore B in merito all'accaduto, prevedono l'invio di nuovi articoli in sostituzione dei precedenti (quelli cui fa riferimento il DDT/2005 indicato nella Ft./2007) e la successiva restituzione di quelli risultati danneggiati.
    – Anno 2005: A come da accordi riceve gli articoli in sostituzione di quelli non conformi con DDT. datato 16.12.2005;
    – Anno 2005: A consegna la merce al proprio cliente contabilizzando il relativo ricavo (ricavo di competenza esercizio 2005);
    – Anno 2005: A dimentica di rendere a B gli articoli non conformi che rimangono in magazzino;
    – Anno 2006: A dimentica di rendere a B gli articoli non conformi che rimangono in magazzino;
    – Anno 2007: B invia ad A Ft. di acquisto datata 08.01.2007, fatturando gli articoli inviati in sostituzione con DDT. del 16.12.2005 (DDT che viene indicato nella descrizione della stessa fattura) non ancora restituiti;
    – Anno 2007: A restituirà a B gli articoli ricevuti in sostituzione di cui sopra.

    Alla luce di quanto esposto sopra vorrei sapere il corretto trattamento contabile (sia ai fini iva che Ires e Irap) per registrare la fattura nell'esercizio 2007.
    Posso considerarla una sopravvenienza passiva e se si di che tipo: deducibile o indeducibile?
    Spero di essere stato più chiaro. Grazie per la collaborazione.
    COSIMO
    Confermo la mia tesi del 12.2.2007. Aggiungo che:
    = ai fini iva i documenti ricevuti nel 2007 possono essere registrati nel 2007 in quanto conta la data di ricevimento
    = ai fini imposte dirette secondo me le scritture da fare erano:
    2005 - D costo A fornitore (per la prima fornitura)
    2005 - D costo A fatture fornitori da ricevere (per la seconda fornitura)
    2005 - D note credito fornitori da ricevere A costo (per il reso)
    2007 - D fatture fornitori da ricevere A fornitore (per la seconda fornitura, a causa del mancato reso della merce danneggiata)
    2007 - D fornitore A note credito fornitori da ricevere (documento che verrà emesso dal fornitore B quando la merce danneggiata verrà resa)
    = se nel 2005 la rilevazione dei documenti in sospeso non è stata effettuata, tutti i documenti emessi nel 2007 costituiscono sopravvenienze attive e passive non di competenza e pertanto indeducibili (ma si dovrebbero tra loro compensare).
    Ciao

Discussioni Simili

  1. Sopravvenienze Passive
    Di mario7819 nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-07-13, 11:34 AM
  2. sopravvenienze passive B14 e E21
    Di emancipazione nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 19-10-12, 01:32 PM
  3. tassazione sopravvenienze
    Di marbe nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 27-09-11, 01:48 PM
  4. sopravvenienze attive
    Di sciage nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 29-06-10, 05:30 PM
  5. sopravvenienze
    Di lorma nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 18-02-10, 08:58 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15