Una società (SRL), che mette a disposizione i propri locali a medici per lo svolgimento dell'attività, rientra nella fattispecie di struttura sanitaria privata? Dovrà avvalersi di un Direttore Sanitario e riscuotere "in modo accentrato" per nome e per conto dei vari professionisti con conseguente comunicazione AdE tramite mod. SSP? Ed infine per quanto concerne la fatturazione: aliquota IVA al 10% o al 20%?
Spero che qualcuno abbia dei riferimenti normativi chiari e precisi, perchè ho trovato diverse incongruenze.
Grazie a tutti e saluti.