Buongiorno, avrei bisogno di alcuni chiarimenti riguardo alle quote associative e ai pagamenti dei corsi da parte dei soci di una ASD.

Faccio parte del consiglio direttivo di una giovane ASD che attualmente è composta da circa una ventina di soci e registrata al CONI. Vorremmo comunque rimanere a livello di “gruppo di amici”. Siamo appassionati di arti marziali e nello specifico di TAI CHI, PENKAT SILAT INDONESIANO e KALI ARNIS FILIPPINO.
I soci fondatori e in particolare il Presidente si occupano dell’insegnamento.
Operiamo in una palestra che il nostro Comune ci affitta 4 sere alla settimana.
Le quote associative che i soci attualmente pagano sono dilazionate a trimestre e coprono anche i costi dei corsi.
I nostri soci e allievi seguono i corsi in modo differenziato, alcuni frequentano 1 volta alla settimana e altri 2 o più.
E’ possibile differenziare le quote associative di modo che gli allievi che frequentano 1 sola volta paghino di meno e quelli che frequentano 3 volte o più siano in qualche modo premiati per la buona volontà e abbiano uno “sconto” ?
Gli importi delle quote associative si possono impostare in questo modo?
con un importo di xx gli allievi possono usufruire della palestra e dell’insegnante per 1 volta alla settimana
con un importo xxx gli allievi possono usufruire della palestra e dell’insegnante per 2 volta alla settimana
con un importo yyyyyy gli allievi possono usufruire della palestra e dell’insegnante per 3 volte o più alla settimana
Le quote associative che raccogliamo servono per pagare i corsi di aggiornamento agli insegnanti e gli stage agli allievi più meritevoli, non abbiamo attività commerciali di alcun genere.
Grazie