Mi è stato chiesto da un mio cliente di aprire la partita iva intracomunitaria. Praticamente, , dovrebbe fare del commercio online per la vendita di prodotti elettronici. La sua attività dovrà svolgersi (da quanto ho potuto capire),così: Operatore italiano (IT) acquista beni da soggetto d'imposta residente in Olanda (NL), incaricandolo di consegnarli direttamente al proprio cliente residente in Grecia (EL).
IT nel rapporto con il fornitore olandese pone in essere un acquisto intracomunitario e nel rapporto con il cliente greco effettua una cessione intracomunitaria. ( Non è una triangolazione comunitaria?)Pertanto:
a) riceve una fattura senza imposta ;
b) emette fattura senza Iva, ai sensi dell'art. 41, comma 1, lett. a),.Il mio dubbio è questo:dato che lui è già titolare di partita iva perchè possiede un'azienda agricola, devo presentare una variazione, sbarrando la casella commercio elettronico e inserire nelle altre attività il codice 52610(relativo al commercio al dettaglio per corrispondenza, cui è assimilato il commercio elettronico, o devo aprire un'altra partita iva? E' la prima volta che mi capita,un caso di questo genere. Cortesemente potete darmi una mano?Grazie in anticipo, a chi vorrà aiutarmi!!