Il socio svolge solo sporadicamente attività lavorativa nella società (segue solo alcuni lavori importanti, per semplificare lavora solo un paio di mesi l'anno).
L'inps dice che soltanto quando l'attività lavorativa è svolta con prevalenza il socio è obbligato all'iscrizione e al versamento dei contributi.
Nella prassi cosa si fa in qs casi, si iscrive cmq il socio all'inps?
In fase di controllo si rischia che l'inps possa sostenere che il socio ha fatto il "furbo" per non pagare i contributi?

Grazie in anticipo per la c.a.

ciao.