Pagina 2 di 3 PrimaPrima 1 2 3 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 21

Discussione: Costi apertura PEC

  1. #11
    Reggy è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    149

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danilo sciuto Visualizza Messaggio
    grazie mille!

  2. #12
    Contabile è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,899

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Reggy Visualizza Messaggio
    cioè vai dal cliente ad installargli la Pec su Outlook??????
    Mai configurare una PEC su outlook. Fidati.
    “Commercialista Telematico. Né SKY, né RAI. Abbonarsi conviene. ”.

    Lavora facile con qualità e risparmio. Lavora CONTABILE TELEMATICO

  3. #13
    Reggy è offline Member
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    149

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Contabile Visualizza Messaggio
    Mai configurare una PEC su outlook. Fidati.
    io l'ho configurata su thunderbird...ci sono problemi??

  4. #14
    Contabile è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,899

    Predefinito

    Per quanto "thunderbird" possa essere più sicuro e maneggevole (a mio avviso) di outlook sono contrario anche a tale tipo di associazione e configurazione della PEC.

    Per farti capire quello che voglio intendere ti pongo un semplice esempio.
    La cassetta delle lettere che utilizzi a casa o in studio è chiusa e la apri con una chiave apposita. Ergo......
    Ultima modifica di Contabile; 06-11-11 alle 05:47 PM
    “Commercialista Telematico. Né SKY, né RAI. Abbonarsi conviene. ”.

    Lavora facile con qualità e risparmio. Lavora CONTABILE TELEMATICO

  5. #15
    Data Registrazione
    May 2010
    Messaggi
    243

    Predefinito

    Alcune precisazioni credo importanti

    1 L'apertura della PEC è un obbligo e su questo non si sfugge ma credo che la cosa più onerosa ( e noiosa nonchè rischiosa) sia quella di controllare periodicamente 1.1 Se ci sono messaggi importanti
    1.2 Distinguere le ricevute dai messaggi e nel caso di ricevute negative (per ogni messaggio inviato avrete , il messaggio, la ricevuta di consegna al vs. server, la ricevuta di consegna al destinatario.
    1.3 Provvedere di conseguenza.

    2 Decorrenza dei termini.
    Con la pec i termini non decorrono dal momento in cui ricevete il messaggio sul vostro pc o dal momento in cui lo leggete, ma dal momento in cui il server invia la ricevuta di recapito al mittente. (in pratica pochi minuti dopo che è stato spedito) questo significa che NON CONTROLLARE PERIODICAMENTE la casella PEC comporta seri rischi

    3 Client di posta
    Non mi risulta che ci siano particolari controindicazioni sull'uso di qualsiasi client di posta vogliate utilizzare. Le voci che ho letto su Outlook non mi risultano fondate. Semmai postate un link con info più precise
    Devo però dire che ho visto dei client specializzati che hanno il grande vantaggio di :
    a - gestire facilmente numerosi account
    b - Associare automaticamente le ricevute ai messaggi onde evitare di farvi vedere una sbrodolata infinita di messaggi inutili
    c - avvisare quando il recapito è negativo.

    4 Lo spam
    Personalmente ho sempre ritenuto il progetto PEC una Porcheria Elettronica Certificata , e continuo a pensarla così ma dobbiamo farci i conti quindi inutile lamentarsi ma esiste un pericolo grave , che i messaggi importanti vengano riconosciuti come SPAM e messi via senza darvi la possibilità di leggerli.
    Questo significa dover CONTROLLARE anche la cartella SPAM perchè un errore del filtro comporta la perdita di un messaggio che ricordo ha il valore di una raccomandata.

    5 - Occasione o Onere per lo studio ?
    Al di la dei clienti "tecnologicamente autonomi" direi che è bene che la PEC venga gestita dallo studio, non solo per l'attivazione ma anche (e soprattuto) per la consultazione. E' anche possibile scaricare i messaggi e lasciare una copia sul server per consentire al vostro cliente di consultarsela anche da casa (mi sembra la soluzione migliore)
    Lasciarla in gestione all'utente incapace può comportare problemi fiscali .

  6. #16
    iam
    iam è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    3,846

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Contabile Visualizza Messaggio
    Mai configurare una PEC su outlook. Fidati.
    perchè???
    Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza

  7. #17
    iam
    iam è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    3,846

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ElenaTrombetta Visualizza Messaggio

    Più che sui costi di attivazione di una Pec, io porterei l'attenzione sul costo della pratica per la comunicazione al Registro Imprese.

    Ho visto che in giro ci sono tutti i prezzi, dalle mie parti alcune associazioni di categoria la mettono a 30 Euro.

    Ma tra colleghi, almeno su questa cosa, non potremmo scambiarci qualche idea?

    In una mini indagine ho sentito più voci che chiedono 60 Euro (oltre Iva e cp).

    Cosa ne pensate?
    accidenti!
    Siamo onorati di leggere (finalmente) questo nuovo prestigioso utente del forum!

    Io credo che il "prezzo" debba farlo il professionista. Mi spiego meglio:
    dato che parliamo di adempimenti "una tantum" io credo che il prezzo debba essere parametrato all'obiettivo che si intende perseguire:
    1 - se è una gran rottura di scatole e/o esagerato dispendio di risorse (di tempo ed organizzative) per lo studio, allora sarà necessario "alzare la posta" e chiedere anche più di 100/150 euro, così da diminuire il numero di interessati e nel contempo far fruttare il tempo che sarà comunque dedicato a tale adempimento;
    2 - se la si vuole invece sfruttare come opportunità per far crescere il proprio studio (in termini di efficienza e completezza) fidelizzando la clientela, evitando che possa rivolgersi indispettita a terzi ecc. ecc..., allora converra "volare basso".

    Un pò quello che sta succedendo anche con il Censimento....
    Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza

  8. #18
    Contabile è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,899

    Predefinito

    Perchè è più facile perdere qualche messaggio rispetto alla gestione diretta. Poi perchè se non correttamente configurata o se si scongiura un parametro non ti resta il messaggio nella casella.Poi sopratutto perchè con Outlook la leggi lin locale e se capita un intoppo bye bye.
    “Commercialista Telematico. Né SKY, né RAI. Abbonarsi conviene. ”.

    Lavora facile con qualità e risparmio. Lavora CONTABILE TELEMATICO

  9. #19
    iam
    iam è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    3,846

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Contabile Visualizza Messaggio
    Perchè è più facile perdere qualche messaggio rispetto alla gestione diretta. Poi perchè se non correttamente configurata o se si scongiura un parametro non ti resta il messaggio nella casella.Poi sopratutto perchè con Outlook la leggi lin locale e se capita un intoppo bye bye.
    giuste considerazioni!

    Però il discorso di leggerla in locale non preclude la possibilità di settare (tramite webclient) la possibilità di lasciarne comunque copia sul server!
    Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza

  10. #20
    adrex è offline Member
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    234

    Predefinito notifica su casella dello studio

    Volevo ricordare solamente che ad Esempio la PEC di aruba la si può settare in maniera tale che quando arriva un messaggio venga inviata contemporaneamente una mail di notifica ad un altro indirizzo dall'utente indicato.
    io ho attivato le PEC ai clienti e poi ho messo come unico indirizzo di notifica una mia casella email ad hoc creata... cosi mi evito di dovere controllare sempre.
    Semplice no?

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 1 2 3 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Costi di apertura SRL semplificata
    Di towel nel forum Contabilità, bilancio e operazioni straordinarie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-05-13, 06:57 AM
  2. apertura seconda sede ed apertura pat INAIL E INPS
    Di fabioopel nel forum Consulenza del lavoro
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 14-07-11, 08:56 PM
  3. costi pre-apertura partita iva
    Di fausto nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-10-10, 01:04 PM
  4. deduzione costi prima apertura partita iva
    Di StefanoPadova nel forum UNICO/730 dichiarazione dei redditi
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 17-07-08, 08:07 AM
  5. Costi Apertura Ditta Individuale
    Di PASQUALE2877 nel forum Altri argomenti
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 21-05-08, 12:53 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15