Un dibattito con un collega mi ha posto alcuni dubbi sulla mia posizione lavorativa.
Attualmente sono dipendente presso una societā dove svolgo funzioni da contabile e amm.vo; avendo aperto partita iva come commercialista provvedo per la stessa societā ad effettuare tutti gli adempimenti dichiarativi,invio bilanci, comunicazioni ecc. Per questi adempimenti extra emetto fattura per un importo minimo all'anno.:
Ora il mio collega mi ha posto il dubbio su questa situazione di dipendente e consulente allo stesso tempo. Potrei anche decidere di far cessare il rapporto di lav dipendente e fatturare tutto, iscrivendomi alla cassa, ma in questo caso rinuncerei all'aliquota agevolata del 5% per i due anni che mi rimangono di permanenza nei minimi. Aldilā di questo, vi sembra una situazione cosi anomala? cosa ne pensate?