Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: ricerca sentenza

  1. #1
    crisy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    357

    Predefinito ricerca sentenza

    Dove posso trovare la sentenza CTR Roma Sez n.9 del 28/09/2011 che ha per oggetto la fideissione nei rimborsi iva?

    grazie

  2. #2
    Luca Bi è offline Moderator
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    415

    Predefinito

    Le sentenze le puoi ricercare nelle varie banche dati, fra cui quella del Commercialista Telematico (Sentenze tributarie), che le mette a disposizione gratis.
    Al momento non abbiamo a disposizione quella che cerchi e siamo spiacenti.

    Alcune Commissioni tributarie mettono a disposizione le loro sentenze per motivi di Studio/approfondimento, ma non è una regola precisa

  3. #3
    crisy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    357

    Predefinito

    grazie infinite

  4. #4
    L'avatar di danilo sciuto
    danilo sciuto è offline Administrator
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Catania
    Messaggi
    34,024

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da crisy Visualizza Messaggio
    Dove posso trovare la sentenza CTR Roma Sez n.9 del 28/09/2011 che ha per oggetto la fideissione nei rimborsi iva?

    grazie
    Non è che per caso è del 28/1/11 ?
    Non discutere con un idiota; ti porta al suo livello e poi ti batte con l'esperienza. SANTE PAROLE !

  5. #5
    crisy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    357

    Predefinito

    si scusa 28/1/2011

  6. #6
    Contabile è offline Senior Member
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,899

    Predefinito

    Regalo, perché siamo quasi a Natale e perché hai un nick che di questi tempi è molto di ......."reale tendenza". Ciao

    Sentenza Commissione tributaria regionale LAZIO Roma, sez. IX, 28-01-2011, n. 28 - Pres. Amodio Alberto - Rel. Moroni Luigi


    IVA - Rimborso - Garanzia fideiussoria - Non compete - L. n. 289/2002, art. 95, comma 3 - DPR n. 633/1972, art. 38-bis



    L'ufficio non può - per procedere al rimborso - richiedere alcuna garanzia fideiussoria. Essa può servire solo per accelerare la procedura del rimborso richiesto.



    FATTO-DIRITTO

    La S.r.l. in liquidazione "It." con sede in Roma presentava richiesta di rimborso ex art. 30, comma 2, D.P.R. n. 633/72 (cessazione di attività) per l'importo di Euro 9.668,59, tramite il mod. VR del 24-04-98.

    In data 7-09-02 l'Agenzia delle Entrate - Ufficio di Roma 2 notificava alla società una richiesta di documentazione, a sostegno del presupposto rimborso e, successivamente all'esame della suddetta documentazione, in data 3-04-04 notificava la richiesta di polizza fideiussoria, ex art. 38 bis del D.P.R. n. 633/72, indicando quale termine di validità il 31-12-04. La società non dava alcun riscontro a tale richiesta.

    In data 13-10-06 la società presentava istanza di sollecito e in data 22-10-07 notificava ricorso avanti alla CTP di Roma con cui, considerato spirato il termine per l'Ufficio di procedere all'accertamento - ex art. 57 del D.P.R. n. 633/72 - voleva vedersi riconosciuto il diritto di rimborso.

    In data 28-11-07 l'Ufficio si costituiva in giudizio eccependo che:

    1) ai sensi dell'art. 10 della legge n. 289/02 i termini per l'accertamento erano stati prorogati di due anni;

    2) la società non aveva presentato la prescritta fideiussione ai sensi dell'art. 38 bis del D.P.R. n. 633/72;

    3) ex art. 57, comma 1 - secondo periodo - del D.P.R. n. 633/72, così modificato dall'art. 10 del D.Lgs. n. 313/97: nel caso di richiesta di rimborso dell'eccedenza di imposta detraibile risultante dalla dichiarazione annuale, se tra la data di notifica della richiesta di documenti da parte dell'Ufficio e la data della loro consegna intercorre un periodo superiore a quindici giorni, il termine di decadenza relativo agli anni in cui si è formata l'eccedenza detraibile richiesta a rimborso, è differito di un periodo di tempo pari a quello compreso tra il sedicesimo giorno e la data di consegna.

    La CTP di Roma, Sez. n. 58, con sentenza n. 303 del 25-05-09 accoglieva il ricorso e compensava le spese.

    I primi giudici ritenevano scaduto il termine utile per eventuali accertamenti o rettifiche da parte dell'Ufficio relativi all'anno di imposta 1997.

    Avverso tale decisione proponeva appello l'Ufficio, facendo presente che, ai sensi dell'art. 38 bis del D.P.R. n. 633/72, le modalità di rimborso prevedono che lo stesso è erogato a seguito della presentazione di idonea garanzia, costituita o da una cauzione in titoli di Stato o garantiti dallo Stato o da una fideiussione. Nel caso in esame, la società si era sottratta all'obbligo di prestare tale garanzia e all'Ufficio era consentito, pertanto, di procedere all'accertamento.

    In data 17-12-09 la società si costituiva in giudizio e presentava le proprie controdeduzioni osservando che l'unico appiglio cui si aggrappava l'Ufficio, per non procedere al rimborso, era il presunto differimento del termine di decadenza della sua azione accertatrice, in conseguenza della mancata prestazione della garanzia. Sosteneva che la fideiussione non rientrava tra i documenti consegnati all'Ufficio in data 22-08-02 e serviva solamente ad accelerare il rimborso richiesto. Faceva presente di non poter chiedere una fideiussione per mancanza di cespiti da prestare in garanzia e per il suo stato di liquidazione. Chiedeva, pertanto, di dichiarare infondato l'appello per intervenuta decadenza del termine di accertamento, con vittoria delle spese di giudizio.

    In data 10-01-11 la società presentava una memoria aggiuntiva ribadendo la decadenza degli avvisi di accertamento ribadendo la richiesta di rigetto dell'appello dell'Ufficio, con vittoria delle spese di giudizio.

    La Commissione, esaminati gli atti, ritiene l'appello infondato e, quindi, non meritevole di accoglimento. Infatti, la Direzione Centrale Normativa e Contenzioso con la Circolare del 21-02-03, n. 12/E afferma: "Per l'imposta sul valore aggiunto sono definibili le annualità dal 1998 al 2001, posti che per il 1997 i termini decadenziali previsti dall'art. 57 del D.P.R. n. 633/72 per la notifica degli avvisi di rettifica e di accertamento sono scaduti il 31-12-02" sia per quanto disposto dalla legge n. 289/02, che all'art. 95, comma 3, categoricamente afferma che "la presente legge entra in vigore il 1-01-03". Nel merito, il Collegio ritiene che la pretesa dell'Ufficio di richiedere, per poter procedere al rimborso, la garanzia fideiussoria non aveva alcun fondamento logico e giuridico, perché la presentazione di tale garanzia serviva solamente ad accelerare la procedura del rimborso richiesto.

    P.Q.M.

    Rigetta l'appello dell'Ufficio e lo condanna al pagamento delle spese di giudizio che liquida in Euro 500,00 (cinquecento/00).
    “Commercialista Telematico. Né SKY, né RAI. Abbonarsi conviene. ”.

    Lavora facile con qualità e risparmio. Lavora CONTABILE TELEMATICO

  7. #7
    crisy è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    357

    Predefinito

    Contabile ti ringrazio molto per il regalo; comunque il mio nick,per quanto molto attuale, l'ho ideato vedendo un film (man on fire)del mio attore preferito, Denzel Washington.

Discussioni Simili

  1. Ricerca sentenza
    Di marco.M nel forum Contenzioso tributario
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09-01-10, 10:45 AM
  2. Ricerca sentenza cassazione
    Di CIPI nel forum Contenzioso tributario
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 19-10-09, 12:28 PM
  3. Ricerca Sentenza CTR Lazio
    Di MaxMach74 nel forum Contenzioso tributario
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-03-09, 12:34 AM
  4. Ricerca sentenza
    Di Contabile nel forum Altri argomenti
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 09-02-09, 08:48 AM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15