Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11

Discussione: Assunzione Dottore Commercialista

  1. #1
    maxvale è offline Member
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    249

    Predefinito Assunzione Dottore Commercialista

    Buongiorno,
    secondo voi è possibile che un soggetto (privato), non dotato di P.Iva e non iscritto ad alcun albo professionale, ma dotato del titolo abilitativo allo svolgimento della propria professione (dottore commercialista) venga assunto da una srl per occuparsi della contabilità aziendale e di tutte le incombenze del caso (invio bilanci, dichiarazioni, ecc. ecc.)?
    C'è qualche vincolo da rispettare oppure in questo caso può operare liberamente, senza dover spendere neppure un soldo in contributi e quant'altro?
    Per l'invio, ad esempio dei bilanci, come deve comportarsi il soggetto assunto (l'AdE rilascia codici di accesso solo a partite iva o mi sbaglio)?
    Grazie

  2. #2
    nikoneffedue è offline Member
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    216

    Predefinito

    Certamente si, perché ti viene un dubbio simile?

  3. #3
    maxvale è offline Member
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    249

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da nikoneffedue Visualizza Messaggio
    Certamente si, perché ti viene un dubbio simile?
    Il dubbio è dato dal fatto che per inviare i bilanci, le dichiarazioni e/o le varie asseverazioni, il dottore commercialista in questione debba dotarsi di codici di accesso ai vari servizi telematici. Codici che se non erro vengono rilasciati solo a soggetti dotati di partita IVA.
    In pratica non so se il dottore in questione possa agire (asseverare un credito IVA, inviare una dichiarazione dei redditi, inviare un bilancio) con gli stessi codici dalla società da cui è assunto?
    Grazie

  4. #4
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da maxvale Visualizza Messaggio
    Il dubbio è dato dal fatto che per inviare i bilanci, le dichiarazioni e/o le varie asseverazioni, il dottore commercialista in questione debba dotarsi di codici di accesso ai vari servizi telematici. Codici che se non erro vengono rilasciati solo a soggetti dotati di partita IVA.
    In pratica non so se il dottore in questione possa agire (asseverare un credito IVA, inviare una dichiarazione dei redditi, inviare un bilancio) con gli stessi codici dalla società da cui è assunto?
    Grazie
    Per gli invii può procedere direttamente la società in qualità di contribuente.
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  5. #5
    maxvale è offline Member
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    249

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Niccolò Visualizza Messaggio
    Per gli invii può procedere direttamente la società in qualità di contribuente.
    Ok per gli invii.
    Invece, per le asseverazioni dei crediti superiori a diecimila euro, la rappresentanza in giudizio (funzione spettante al revisore contabile) ed eventuali contraddittori pendenti presso le varie commissioni regionali o provinciali, come deve regolarsi il dottore commercialista (anche revisore con inscrizione nel relativo albo) assunto dalla società? Può effettuare queste operazioni solo con il titolo abilitativo oppure necessita di ulteriori requisiti (per esempio apertura p. IVA)?
    Per capirci, un abilitato dottore commercialista non iscritto nel relativo albo ed alla relativa cassa previdenziale ma iscritto solo all'albo dei revisori contabili, non dotato di partita IVA, può esercitare le operazioni di cui sopra per una società che lo abbia assunto come dipendente?
    Grazie
    Ultima modifica di maxvale; 05-01-12 alle 02:13 PM

  6. #6
    searcher è offline Member
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    59

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da maxvale Visualizza Messaggio
    Ok per gli invii.
    Invece, per le asseverazioni dei crediti superiori a diecimila euro, la rappresentanza in giudizio (funzione spettante al revisore contabile) ed eventuali contraddittori pendenti presso le varie commissioni regionali o provinciali, come deve regolarsi il dottore commercialista (anche revisore con inscrizione nel relativo albo) assunto dalla società? Può effettuare queste operazioni solo con il titolo abilitativo oppure necessita di ulteriori requisiti (per esempio apertura p. IVA)?
    Per capirci, un abilitato dottore commercialista non iscritto nel relativo albo ed alla relativa cassa previdenziale ma iscritto solo all'albo dei revisori contabili, non dotato di partita IVA, può esercitare le operazioni di cui sopra per una società che lo abbia assunto come dipendente?
    Grazie
    interesserebbe anche me saperlo.........
    e poi maxvale, quanto dovrebbe/potrebbe percepire come compenso il comemrcialista assunto nella srl?

    grazie

  7. #7
    Niccolò è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    7,510

    Predefinito

    Secondo me il commercialista deve rivolgersi ad un commercialista.
    Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Nagib Mahfuz)
    Se le cose fiscali fossero semplici, chi avrebbe bisogno del Commercialista? (..)
    Niccolò

  8. #8
    fabioalessandro è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Milano/Pavia/Napoli
    Messaggi
    1,547

    Predefinito

    il dlgs 546/92 è chiaro la rappesentanza è concessa solo agli iscritti ai relativi albi quindi come commercialista devi essere iscritto all'albo dei commercialisti ergo aprire regolamentare p.iva
    ora la domanda:se uno si iscrive alla sezione speciale dell'albo cioè gli abilitati ma non esercitanti?

  9. #9
    searcher è offline Member
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    59

    Predefinito

    infatti... trattasi di abilitati o abilitandi ma non esercitanti la professione... è possibile?

  10. #10
    fabioalessandro è offline Senior Member
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Milano/Pavia/Napoli
    Messaggi
    1,547

    Predefinito

    sarebbe comunque necessario comunque l'iscrizione all'albo
    ora bisogna capire se la sezione speciale è considerata utile al fine di poter stare in giudizio anche se ho dei dubbi
    ho un caso silmilare di un amico che ha superato l'esame di avvocato ma non è iscritto all'albo e nella società dove lvorasi occupa di affari legali
    sicuro non sta in giudizio anche se cura tutto lui poi demanda ad un avvocato iscritto all'albo esercitante realmente

Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. targa dottore commercialista
    Di Recinella nel forum Altri argomenti
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 18-06-16, 07:50 AM
  2. incompatibilità Dottore Commercialista
    Di marco.assi nel forum Le utilità del Commercialista telematico
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 11-09-12, 07:28 PM
  3. Dottore commercialista
    Di maxvale nel forum Altri argomenti
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 19-03-12, 10:55 AM
  4. Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 20-05-09, 05:45 PM
  5. incompatibilità dottore commercialista
    Di denigiu nel forum Altri argomenti
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 12-02-08, 04:35 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15