Buongiorno a tutti, avrei bisogno di alcune informazioni.
Ho preso un cliente che vuole costituire un impresa di pulizia sotto forma di ditta individuale. Ho visionato il seguente link della camera di commercio di Roma:

Le attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione sono soggette ad una segnalazione di inizio attività che va presentata alla Camera di Commercio.

Non appena presentata la Segnalazione Certificata di Inizio Attività - S.C.I.A. - le imprese possono iniziare l'attività.

Per poter partecipare agli appalti pubblici regolati dalla normativa comunitaria è necessario iscrivere l'impresa in una delle fasce di classificazione per volume di affari previste dalla legge n. 82/1994.

REQUISITI

Le attività possono essere esercitate solo dalle imprese che possiedono determinati requisiti morali, economico-finanziari e tecnico-organizzativi. Per poter partecipare agli appalti pubblici regolati dalla normativa comunitaria è inoltre necessario iscrivere l'impresa in una delle fasce di classificazione per volume di affari previste dalla legge n. 82/1994.

A seguito del D.L. 31/01/2007 n. 7, convertito in legge n. 40 del 02/04/2007 l’esercizio delle attività di pulizia e disinfezione non è subordinato al possesso dei requisiti previsti dall’art. 2 comma 3 del D.M. 7/7/97 n. 274, pertanto per tali attività non è necessario nominare il responsabile tecnico.

Lo svolgimento delle attività di derattizzazione, disinfestazione e sanificazione rimane invece subordinato al possesso di tutti i requisiti previsti dal D.M. 7/7/97 n. 274.

Requisiti morali (richiesti al titolare dell'impresa individuale, ai soci o agli amministratori per le società)

Non essere stati condannati per i reati elencati nell'art. 2 della legge n. 82/1994.
Non essere sottoposti a misure di prevenzione antimafia.
Requisiti economico-finanziari (richiesti all'impresa)

Regolare iscrizione all'INPS e all'INAIL di tutti gli addetti dell'impresa
Esistenza di almeno un conto corrente bancario
Assenza di protesti
Requisiti tecnico-organizzativi : il responsabile tecnico dell'impresa che intende esercitare l'attività di derattizzazione, disinfestazione e sanificazione, deve essere in possesso di uno dei seguenti titoli:

Diploma universitario o laurea in materia tecnica utile ai fini dello svolgimento dell'attività
Diploma di scuola secondaria superiore conseguito in una materia attinente l'attività
Attestato di qualifica professionale attinente l'attività che si intende svolgere
Assolvimento dell'obbligo scolastico assieme ad un periodo di lavoro di almeno due anni (pulizia e disinfezione) e di almeno tre anni (disinfestazione, derattizzazione e sanificazione) in un'azienda del settore (come titolare/amministratore, socio partecipante, collaboratore familiare, dipendente qualificato).
Può essere nominato responsabile tecnico:

Il titolare di un'impresa individuale
Un legale rappresentante di una società
Un socio di una Snc anche non amministratore
Un dipendente dell'impresa
Un collaboratore familiare
COSA FARE PER ACCEDERE AL SERVIZIO

In caso di inizio attività con eventuale nomina del preposto alla gestione tecnica

In applicazione di quanto disposto dall’art. 19 della L. 241/90 e s.m.i., le imprese sono tenute a presentare segnalazione certificata di inizio attività (s.c.i.a.) all’ufficio del Registro delle Imprese nella cui provincia l’impresa ha fissato la propria sede legale, utilizzando il modello Scia/82, accompagnato dai modelli già previsti per le denunce al Registro delle imprese, nei quali dovrà indicare l’attività che intende svolgere e il preposto alla gestione tecnica (solo nel caso di attività di disinfestazione, derattizzazione e/o sanificazione).

Nomina (aggiunta) di ulteriore preposto alla gestione tecnica

Il titolare o legale rappresentante dell’impresa, comunica la nomina di un ulteriore preposto alla gestione tecnica per la medesima attività, entro il termine di trenta giorni dal verificarsi dell’evento, utilizzando gli usuali modelli Registro delle imprese, corredati dell’intercalare P, unitamente al modello Rt/82.

Cessazione e contestuale sostituzione dell’unico responsabile tecnico

Il titolare o legale rappresentante dell’impresa comunica la cessazione con contestuale sostituzione dell’unico preposto alla gestione tecnica, entro il termine di trenta giorni dal verificarsi dell’evento (termine previsto per le denunce al Registro delle imprese), presentando gli usuali modelli Registro delle imprese, corredati di un intercalare P per la cessazione del precedente preposto alla gestione tecnica ed un secondo intercalare P per comunicare la nomina del nuovo, nonché il modello Rt/82.

In caso di domanda di iscrizione/variazione fascia di classificazione

Il titolare o legale rappresentante dell’impresa domanda l’iscrizione/variazione della fascia di classificazione contestualmente al verificarsi dell’evento, presentando gli usuali modelli Registro delle imprese, nonché il modello Fascia/82; l’iscrizione può essere chiesta dalle imprese che operano da almeno due anni.

AVVERTENZE: Si raccomanda, nella compilazione telematica della pratica, di inserire il codice C22 nel file contenente il modello Scia/82, Rt/82 o Fascia/82.

Da un attenta dinamica di studio e dopo aver parlato con il mio cliente, lui ha detto che per ora è solo interessato ai servizi di pulizia in generale e disinfezione.
Allora la prima cosa che faccio è provvedere ad aprire la partita iva tramite entratel e contestualmente uso comunica per il resto degli adempimenti.
Volevo sapere se secondo voi ci sono degli adempimenti da fare anche presso le USL. Ho letto sia sui libri dell'ipsoa che sul sito della camera di commercio ma non dice nulla!!!!!!